19 aprile 2018

Parigi è sempre una buona idea. French Toast con Marmellata di Ciliegie.


Inizio oggi un nuovo libro PARIGI E' SEMPRE UNA BUONA IDEA in Rue Dragon, nel cuore di Saint-Germain-des-Prés, all'interno di un piccolo negozio con una vecchia insegna di legno, mensole straripanti di carta da lettere e bellissime cartoline illustrate: la papeterie di Rosalie Laurent. Lei è una talentuosa illustratrice, famosa per i biglietti d'auguri realizzati a mano. Accanita sostenitrice dei rituali "quelli romantici in stile parigino": il café créme la mattina e un bicchiere di vino rosso dopo la chiusura. I rituali aiutano a fare ordine nel caos della vita, ed è per questo che Rosalie per il suo compleanno fa sempre la stessa cosa: salire i 704 gradini della Tour Eiffel fino al secondo piano e, con il cuore in gola, lancia un biglietto sul quale ha scritto un desiderio...

#MEMORIES
Dal mio viaggio nella Villè  Lumiere sono trascorsi già 6 anni - UNA VITA FA. Ricordo Parigi come la città romantica nei sue gesti di vita quotidiana. Il suo stile retrò. Il profumo inconfondibile delle Boulangeriè, le vetrine incantevoli delle Patisseriè. La favola di Montmartre e l'immensità delle Place.  Quel tempo seduti in un Bar au Vin  a guardare i francesi tornare a casa con sotto braccio le baguette ancora calde. Tanti i ricordi di quel viaggio. L'ultimo in cui eravamo ancora coppia :)

#RECIPE
Dall'archivio del blog, ri-propongo oggi una tipica ricetta della cucina parigina per colazioni buone e profumate...sognando Parigi.

FRENCH TOAST CON MARMELLATA DI CILIEGE
ingredienti

1 uovo
250 ml di latte
1 cucchiaio di zucchero
4 fette di pane in cassetta di kamut
1 cucchiaio di burro
marmellata di ciliegie

In una ciotola mescolare insieme l'uovo, il latte e lo zucchero. Immergere le fette di pane nel composto ottenuto e lasciarle in ammollo per 1 minuto per ogni lato. Sciogliere il burro su fiamma media, in una padella larga. Mettere le fette di pane in padella e lasciarle cuocere per 2-3 minuti fino a che non diventano dorate, rigirarle per abbrustolire anche l'altro lato. Togliere il pane e versare un cucchiaio di marmellata per fetta. Mangiare caldo.


ON AIR
Le Canzoni - Jovanotti 
Share:

16 aprile 2018

Crostata Multistrato. La ricetta della Pasta Frolla.


Inizio la settimana così. La ricetta della frolla è sempre la stessa. Per la cottura sicuramente è meglio aumentare un po' i tempi rispetto alla crostata tradizionale così da evitare che il centro rimanga un po' crudo. Pensavo fosse più facile da fare. Primo esperimento: così, così!!!

Buon Lunedì.

CROSTATA MULTISTRATO CON MARMELLATA DI CILIEGE
ingredienti
per la frolla
400 gr di farina
130 gr di burro a temperatura ambiente
130 gr di zucchero
3 tuorli - GLI ALBUMI TENERLI DA PARTE PER LA PROSSIMA RICETTA ;)
1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente
scorza grattugiata di 1 limone
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Con l'ausilio di un mixer elettrico mescolare insieme gli ingredienti. Inizialmente l'impasto sarà un po' sabbioso, aggiungere altro latte se necessario. Impastare la frolla ottenuta con le mani fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Stendere un primo strato e farcire di marmellata. Ricoprire con un secondo strato avendo cura di non farlo troppo spesso. Farcire con altra marmellata. Preparare le strisce con la frolla rimasta e stendere sopra la marmellata. Infornare al 180° per 40/50 minuti.

ON AIR
Dangerous Night - Thirty Seconds To Mars
Share:

14 aprile 2018

Torta di Mascarpone e Cacao - Senza Uova.



Finalmente Sabato. Oggi per colazione la ricetta più cliccata della settimana: la Torta di Mascarpone e Cacao - SENZA UOVA. Primo esperimento nel lontano 2013. Solo a rileggere le parole del post....mammamia quanta vita è passata, quante emozioni, quanta stanchezza. Era il primo anno di vita di Lorenzo e avere mezz'ora di tempo, per preparare un dolce, era una conquista!!!

Share:

12 aprile 2018

La spesa di Aprile. Smoothie a tavola.


Aprile - APPENA ESPLODERA' NELLA SUA BELLEZZA - porta in tavola il primo assaggio di estate. I banchi del mercato cambiano i colori e timidamente iniziano a riempirsi di frutta e verdura baciata dal sole. Questa mattina sosta al mercato del Pigneto. Ho riempito il sacchetto di ASPARAGI: perfetti per depurarsi dalle tossine accumulate durante l'inverno ed ottimi alleati per un buon drenaggio del corpo - IO CHE SONO SEMPRE IN SOFFERENZA faccio scorpacciata. Così come i CARCIOFI: contenuto calorico ancora più basso dell'Asparago.

Share:

10 aprile 2018

Milkshake al Cioccolato. Cucina Made in New York.


Quando Lorenzo era piccolo, intendo dallo svezzamento in poi, non abbiamo mai avuto difficoltà nel proporgli nuovi sapori. Ha sempre mangiato tutto e con curiosità. La sua preferita era la bieta lessa condita con olio e limone. Talmente gli piaceva che la mangiava beatamente con le mani. Così siamo andati avanti fino al primo anno di materna, quando un bel giorno: "A ME QUESTO NON MI PIACE" e da questo momento in poi sono entrata diverse volte in crisi, diverse volte mi sono arrabbiata con me e con lui ma tanto il risultato era sempre l'esatto opposto di quello che desideravo, anche solo in piccolissima parte, ottenere. Così sono passata al piano B: CAMUFFARE IL CIBO (frutta&verdura ) in quelle quattro cose che abitualmente mangia: polpette di carne e spinaci - facendo attenzione a non farle diventare troppo verdi; lasagne multistrato con pomodoro e passato di verdure - con abbondante parmigiano; e tra le new entry del periodo  il frullato di gelato al cioccolato con la frutta, avendo cura a non lasciar trasparire nessun altro colore se non quello del cioccolato.


Share:

9 aprile 2018

Le cose buone della Domenica. Fettuccine #homemade con Asparagi e Speck.


Quante volte trascorro gli ultimi giorni della settima - prima del fine settimana - a pensare qualcosa da fare per impegnare Lorenzo. E niente poi I FINE SETTIMANA MIGLIORI SONO SEMPRE QUELLI TRASCORSI IN CASA, svegliarci tardi - se Lorenzo  permette :) - fare colazione poi magari dopo un po' fare una seconda colazione, bere il caffè fuori seduta in balcone con il tepore del sole primaverile mentre Lorenzo gioca felice in pigiama, ascoltare la radio e fare tutte quelle faccende domestiche che fatte con calma senza fretta, sembrano quasi diventare piacevoli.

#SOLOCOSEHOMEMADE
PREPARARE LE FETTUCCINE IN CASA É SEMPRE UNA BUONA IDEA anche se poi finiamo quasi sempre per pranzare alle due: con Lorenzo i tempi di preparazione triplicano!!!


Share:

3 aprile 2018

Pastiera 2.0


Pasquetta conclusa, finalmente sul divano in relax, stavo riflettendo sul fatto che in totale, per questa Pasqua, ho rotto n. 24 uova, terminato quasi un kilo di zucchero, consumati quasi tre kili di farina, ho fatto, forse per la prima volta, la crema pasticciera. Una settimana ad amalgamare, pesare sulla bilancia e con forno sempre accesso: CHE GODURIA!!! 

#RECIPE
Nelle 24 uova è compresa la Pastiera 2.0 quella con fiori d'arancio. La prima versione - BUONISSIMA - all'unanimità è stata definita come una Crostata di Ricotta e Grano. Il tentativo è stato apprezzato e per me è stato buon motivo per preparare la sera successiva la vera Pastiera o almeno ci ho provato. Per la ricetta, ho chiesto fra amici e parenti ;), visto su web e la conclusione è stata che non ho comunque capito quale sia la vera ricetta napoletana.


Share:

1 aprile 2018

Happy Easter.


Primo giorno di Aprile.  Questa mattina a buttarci giù da letto è stata la sua vocina: "Mamma è Pasquaaaaaaaaaaaaaaaa". Via di corsa a vedere l'uovo che ci aspettava sul tavolo del soggiorno. Catapultati in meno di 10 minuti a costruire la sorpresa: un mini pista della Hot Wheels. UN RISVEGLIO CON IL BOTTO PER I NOSTRI NEURONI ANCORA DORMIENTI.

#NONSOLOUOVA
Ad aspettarci sul tavolo del soggiorno anche LA CIAMBELLA DI PASQUA: un antico dolce della tradizione italiana. E' buonissima. E' uno di quei dolci rassicuranti delle nonne, preparato con gli ingredienti più semplici (uovo, farina, zucchero e vin santo). La ricetta è di panilibrienuvole.com


Share:

30 marzo 2018

Pastiera 1.0


E niente, alla fine ho fatto la Pastiera. Non saprei ancora dire se sono soddisfatta. Confesso è una pastiera senza canditi e senza fiori d'arancio: ho completamente dimenticato di comprarli. I canditi li ho sostituiti con le gocce di cioccolato, i fiori d'arancio non li ho sostituiti.
Per la preparazione mi sono ispirata ad una ricetta presa da web su Cucchiaio d'Argento.

RISULTATO.
A vederla è proprio bella. Di sapore non mi convince ancora. Per ora è in frigorifero, magari l'effetto freddo esalta i sapori.
E voi a che ricetta vi ispirate?


Share:

27 marzo 2018

Cookies al Cioccolato.


E niente, tornare il pomeriggio a casa e trovarli così: insieme a preparare biscotti. La casa ancora illuminata dalla luce del giorno - merito dell'ora legale - il profumo del cioccolato e il tepore del forno. "Mammaaaaa guarda facciamo i biscotti". Quanta felicità nella sua felicità. Quanto Amore nelle piccole cose. LA MIA CERTEZZA RACCHIUSA IN QUELL'ATTIMO.


Share:

26 marzo 2018

Sandwich di Primavera. Frittata di Asparagi e Fiori di Zucca.


Primo giorno della settimana. Le Primavera finalmente è arrivata: sole tiepido, cielo terso e le prime verdure di stagione #adoro.
Il picnic però lo abbiamo fatto a casa. Ancora niente prati e scampagnate ma tanto bisogno di relax e necessità di quiete assoluta OVVERO TRADOTTO no orari, no automobili, no impegni. La settimana ricomincia: PAURAAAAAAA - MA CE LA POSSO FARE!!! 


Share:

22 marzo 2018

Di Malti e Mosti.


Quando capitano quelle sere che Lorenzo dorme dai nonni e noi due che chissà che vorremmo fare in una serata e poi aperitivo alle 18.30 e poi di corsa a casa a dormire!!! CHE GODURIA.

MALTI &MOSTI  Via dei Levii 49, 00174 Roma
Indecisi su dove andare, siamo ri-tornati, dopo diverso tempo (non escludo sia cambiata gestione), da Malti & Mosti. Piccolissimo locale nel quartiere Quadraro in Via dei Levii a Roma. La tipicità di questo posto si caratterizza prima di tutto nell'accoglienza sempre cordiale e riservata, dalla piacevole musica e dalla scelta ricercata di birra e vino. Dedizione e professionalità, da parte dello staff, nell'abbinamento enogastronomico. Aperitivo preparato al momento. NO a banconi carichi di cibo. SI alla qualità. 10 E LODE al cocktail proposto: 50 Special. LO CONSIGLIO.

Share:

19 marzo 2018

Cake di Bietole e Pecorino.


Ricomincia la settimana - pensa positivo :) - con la Festa del Papà. A casa nostra lo abbiamo iniziato a festeggiare già da ieri, preparando io e Lorenzo - complice la pioggia incessante di una tipica domenica di marzo - un buonissimo cake salato con bietole e pecorino - ispirata ad una ricetta di panilibrienuvole.com


Share:

16 marzo 2018

Le Colazioni Belle. Crostata con Confettura di Arance.


Le colazioni belle, quelle che piacciono a me, iniziano sempre così: la mattina presto quando ancora fuori è buio o solo una leggera luce filtra nella cucina, la quiete assoluta della casa e quei minuti di silenzio sono il LA della giornata e subito la sua voce: "Mammaaaaaaaaaaaaaaaa".

UNA GROSSA REALTÀ
Ieri mi sono soffermata su un articolo pubblicato da Huffingtonpost.it. Raccontava dell'esatta routine straordinaria della vita di una mamma:

La notte scorsa mio figlio, quattro anni, ha deciso di dormire accanto a me. Ha dormito meravigliosamente. Io non ho chiuso occhio. Dormire con un bimbo di quattro anni è come dormire accanto alle lancette dell'orologio. Mentre la notte andava avanti, mi ritrovavo inevitabilmente con piedi in faccia, poi mani e poi di nuovo piedi. Al risveglio ero stanca. Più che stanca. Mi sono svegliata chiedendomi perché non avessi la macchinetta del caffè già pronta all'uso in camera, ad aspettarmi con una tazza che doveva solo essere riempita.
Lui si è risvegliato felice. Ti voglio bene, mamma. Non aveva idea di quanto fossi stanca, non sapeva che mi faceva male la schiena e che avrei voluto solo dormire altri cinque minuti. Era solo felice di vedermi.
continua


Share:

12 marzo 2018

La Domenica che piace a Noi. Pancakes a colazione.


Le domeniche che piacciono a noi iniziano con Pancakes a colazione: "Mamma facciamo i pancakes con la cioccolata", pigiama tutto il giorno, le canzoni che passa la radio e quella felicità spontanea di Lorenzo di trascorrere la giornata senza orari, senza impegni ma soprattutto tutti e tre insieme.

#SOLOCOSEHOMEMADE
Le domeniche che piacciono a noi-ME sono quelle del #solocosehomemade perché è l'unica giornata che ho tempo e riesco a dedicarmi come più mi piace. Perché preparare in casa colazioni, il pranzo della domenica e la merenda, ha quel sapore così genuino, di certezza, di ricordi. Per me è la quiete: ADORO QUESTE GIORNATE.

Ricomincia la settimana. Non sono molto riposata (nell'ordine ieri ho preparato: pancakes, fettuccine e crostata di cioccolata) ma in queste giornate sono stata felice: HO FATTO SCORPACCIATA DI ENERGIA. 

#RECIPE
La ricetta dei pancakes è quella che ho da tempo. Solitamente preparo l'impasto la sera prima, lasciandolo riposare tutta la notte in frigo, ma va benissimo anche preparare l'impasto la mattina stessa.

PANCAKES 
ingredienti per 2 adulti + 1 bambino
1 uovo
20 ml di olio di semi di girasole
20 gr di zucchero
170 gr di latte
170 gr di farina
6 gr di lievito
scorza di limone per aromatizzare

Con l'ausilio di una frusta elettrica, sbattere l'uovo insieme all'olio e lo zucchero. Unire il sale, il latte e la scorza di limone. Unire il lievito e mescolare fino ad eliminare i grumi. Lasciare riposare per 10 minuti. Aggiungere la farina setacciata, mescolare e di nuovo far riposare per 10 minuti. Mettere su fuoco una padella dal fondo spesso leggermente unta d'olio. Versare un mestolo dell'impasto. Quando iniziano a formarsi le bollicine in superficie, rigirare il pancake con una spatola. Appena sarà dorato anche l'altro lato togliere dalla padella. Servire caldi con sciroppo d'acero e zucchero a velo o COME MEGLIO PREFERITE :)


ON AIR
Poetica - Cesare Cremonini
Share:

6 marzo 2018

Il sapore di una giornata uggiosa. Crostata di Grano Saraceno.


#ABOUTYESTERDAY
Giornata lavorativa conclusa prima del solito. Dopo la neve, dopo il freddo, erano le 16.00 e a Roma continuava a cadere pioggia ininterrottamente. UN TALE CONFORTO RIENTRARE A CASA: la certezza di un posto familiare e il profumo di qualcosa di buono. Una cioccolata calda da scaldare i cuori. IO CON PANNA LUI SENZA PANNA. 

#NEWRECIPE
E fra sbuffi di farina, baffi di cioccolata, manine cicciotte che impastano da prendere a morsi, di nuovo in cucina ad impastare una crostata per la colazione di domani mattina: "Perché dopo una giornata dove niente è sicuro - e quando dico niente, voglio dire niente - una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato, rossi d'uovo, zucchero e latte, l'impasto si addensa...è un tale conforto"

CROSTATA DI GRANO SARACENO
ingredienti
200 gr di grano saraceno 
100 gr circa di farina bianca 
50 gr di burro a temperatura ambiente 
80 gr di zucchero di canna 
1 tuorlo 
1 cucchiaino abbondante di lievito 
1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente 
crema di cioccolata per farcire o anche marmellata

Con l'ausilio di un mix elettrico mescolare insieme tutti gli ingredienti. Lavorare l'impasto a mano aggiungendo la farina bianca fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Stendere la pasta in un stampo, farcire con cioccolata o marmellata va benissimo, ricoprire con le strisce e infornare a 180° per 30/35 minuti. 


ON AIR 
Da Sola in The Night - Elisa e Tommaso Paradiso 
Share:

2 marzo 2018

La Neve se ne frega. La ricetta della Crostata di Cioccolata.


Quando a Roma nevica, è sempre un evento straordinario. Fino al giorno prima non ci si crede abbastanza. I nasi appiccicati ai vetri della finestra, gli occhi all'insù, il tepore della casa e quella sensazione di attesa che qualcosa di magico sta per accadere.
NOI ABBIAMO ASPETTATO LA NEVE COME SE DOVESSE ARRIVARE BABBO NATALE.
Lorenzo era eccitatissimo. Ogni attimo era la stessa domanda: "Mamma nevica?". Allora gli dicevo di andare a guardare ma LUI era "intimorito", troppo emozionato,  proprio come se dovesse arrivare Babbo Natale. E quando poi verso le 5.00 abbiamo aperto gli occhi: IL REGALO PIU' GRANDE. Tutto completamente bianco.  I fiocchi scendevano giù ancora insistenti. Lorenzo per prima cosa è andato a vedere la sua girandola: "Mamma guarda la girandola è tutta annevata". 


Share:

23 febbraio 2018

Di cambiamenti e ricordi. Gli Arancini dolci fritti.


Aria di cambiamenti e si perché io ferma proprio non ci so stare. E questo blog ne è la prova vivente. DA OGGI CAFFÈ BABILONIA CAMBIA. Nuova organizzazione, nuova intestazione, nuovo colore. Una riorganizzazione al passo con i tempi. I contenuti saranno sempre gli stessi anche se la RIPROMESSA, come al solito, è quella di riprendere a trascorrere più tempo ai fornelli e soprattutto -FONDAMENTALE- pubblicare post in tema food più spesso.
Ringraziamento a Sara Bardelli, autrice della nuova riorganizzazione e intestazione grafica. Dal momento che l'ho contattata e per tutto il tempo dei lavori in corso, ha messo cordialità e professionalità a disposizione: BRAVA E ANCORA GRAZIE.


Share:

3 gennaio 2018

Gennaio. La ricetta dei Gingerbread Man. E la gita a Napoli.



Terzo giorno dell'anno. Il 2018 è partito nella sua quiete totale. Ho trascorso le prime ore dell'anno sfidando il tempo avverso del cielo di Roma. Sono andata a camminare. Ho camminato, accelerato, ho fatto un rewind e poi ho di nuovo accelerato. Il 2017 è stato lo strascico inevitabile del 2016. Un anno bislacco. Di stupori. Carico di prese di coscienza. Carico di vuoti incolmabili che ho imparato a gestire e silenzi a volte troppo invadenti. L'anno di ME che cresco insieme a mio figlio e l'anno di NOI che timidamente siamo ancora qui. Questo 2018 lo vivrò con tutte le sue emozioni. NO ALLE ASPETTATIVE. PRONTA A SBAGLIARE ED IMPARARE. IDEE IN TESTA E COSE DA FARE. 

Share:
Template by pipdig