29 settembre 2017

Weekend in Umbria.

Partenza Venerdì mattina, DESTINAZIONE: CASCATE DELLE MARMORE. Da Roma circa 1 ora e 30 minuti di viaggio. La giornata è stata perfetta, senza una grossa affluenza di persone e uno splendido cielo terso.

INGRESSO PARCO Fluviale del Nera 10 euro adulti - bimbi gratis 0-4 tutte le altre info su www.marmorefalls.it

Partenza BELVEDERE SUPERIORE.
Il primo grande spettacolo nel quale ci troviamo immersi e dal quale restiamo ipnotizzati, è il sorprendente getto della cascata. Tonnellate di acqua che scorrono giù velocemente. Una musica ad altissimo volume. E lo stupore ancora più grande, sono gli arcobaleni nelle nuvole d'acqua.






Seguiamo il SENTIERO N. 1 (sulla mappa quello in rosso).  Prima sosta: il BALCONE DEGLI INNAMORATI percorrendo il tunnel gocciolante che fa molto avventura. Dal balcone si ammira il primo spettacolare salto della cascata. Un'esperienza di assoluto benessere. Nonostante le tonnellate di acqua che avrebbero potuto travolgermi, MI SENTIVO FELICE con un bel sorriso stampato sulla faccia!!!






Le deviazioni per gli altri salti non le abbiamo percorse. Indispensabile l'uso del k-way che noi non avevamo.

165 metri di dislivello e arriviamo al BELVEDERE INFERIORE in circa 45 minuti. Anche qui travolti da una nube immensa di vapore: scenario e sensazioni molto suggestivi.
Questa delle Cascate è sicuramente un'esperienza da vivere, molto da effetto e per  i bambini e per gli adulti. Consiglio l'escursione attraverso il parco, ci si sente immersi nella natura da attori protagonisti. Fermarsi a guardare senza fretta: regola imprescindibile per godere completamente di tutto. In alternativa è possibile accedere direttamente al Belvedere Inferiore senza percorrere il parco. Altra nota è quella dell'orario di apertura del getto d'acqua. La Cascata è a flusso controllato, ci sono degli orari durante i quali il flusso è spento e si perderebbe dunque una gran parte del sorprendente spettacolo.





PROSEGUIAMO LA GITA IN DIREZIONE SAN GEMINI IN CERCA DEL NOSTRO AGRITURISMO. 

AGRITURISMO IL POGGIO DEL SOLE - Località Collepizzuto 100, San Gemini 
Prenotazione tramite il portale Agriturismo.it approfittando della promozione in occasione del #mesedeibambini che prevede i bimbi gratis per un adulto pagante in tutti i weekend di Settembre.
Il Poggio del Sole mi piace raccontarlo come un posto AFFASCINANTE, immerso nelle verdi vallate umbre. La cordialità della signora Daniela ci ha messo immediatamente a nostro agio. La cucina è a firma dello chef Tommaso. I sapori sono quelli di un cibo genuino e preparato con dedizione e cura: il mio ringraziamento speciale per le attenzioni ricevute nel preparare la pasta a mio figlio. Le colazioni sono abbondanti e completamente home made: crostate con marmellate di albicocca, marmellata di fichi, ciambellone al cocco e durante la colazione della domenica abbiamo anche assaggiato delle fette di plumcake bicolore con sopra una deliziosa glassa di cioccolato.







Gli spazi esterni sono molto ampi. Circondati da uliveti, alberi da frutto e animali. POSTO IDEALE PER I BAMBINI. Una splendida piscina vista natura dove trascorrere del tempo nella pace e benessere totale. 






OSPITALIA' CORDIALE, RISERVATA E GENUINA. 
SPAZI INTERNI ED ESTERNI BEN TENUTI E PULITI. 
LO CONSIGLIO E PER UN FINE SETTIMANA DI RELAX E PER UNA VACANZA PIÚ LUNGA: POSIZIONE STRATEGICA PER VISITARE L'UMBRIA.  

E in ultimo qualche scatto della splendida Narni, individuata come il centro geografico d'Italia (studi non ufficiali, fonte WIKIPEDIA).








SOSTA ENOGASTRONOMICA SU CORSO GARIBALDI.

LA BOTTEGA DEL GIULLARE - Via Giuseppe Garibaldi 8, Narni 
Abbiamo ordinato un  tagliere di salumi e formaggi tipici, serviti con miele di zona. LA COPPA ERA BUONISSIMA, CONDITA CON SCORZA D'ARANCIA. Buone anche le verdure, tra cui funghi, radicchio al forno e cicorie. Tutto accompagnato dal vino della casa ovvero UN CALICE DI CILIEGIOLO DI TERNI. Non consiglio di sedersi qui e prendere un vino diverso dal Ciliegiolo. Staff giovane e dinamico. 





Ri-partenza Domenica mattina #neverstop

Share:

22 settembre 2017

Benvenuto Autunno. La Ricetta dell'Insalata di Pollo in una notte di mezza estate.

ON AIR
Clean Bandit - Symphony Feat

Metti un sera di mezza estate, una di quelle sere là che uscivo sul balcone e ancora era caldo alle 22.00. Metti i condizionatori accesi in tutte le stanze di casa, che poi puntualmente li spegnevo e preferivo soffrire la temperatura torrida perché a me 'sti condizionatori proprio non convincono. Metti poi un amico che non vedevo da tanto tempo - che fai stasera vieni a cena da noi ? - e metti che il piacere di trascorrere insieme una serata era direttamente proporzionale al caldo percepito. Ecco il risultato di tutte queste cose è stata la preparazione di una cena in condizioni atmosferiche poco favorevoli.

E POI METTI CHE LE COSE ORGANIZZATE ALL'ULTIMO SONO SEMPRE LE MIGLIORI. 

INSALATA DI POLLO 
ingredienti
cosce di pollo - il macellaio mi ha consigliato la coscia al petto
pomodori ciliegino
olive taggiasche
basilico

Cuocere le cosce di pollo sulla piastra e dopo che si sono raffreddate tagliarle a pezzi o anche a listarelle, come preferite. Tagliare i pomodori ciliegino a metà e le olive taggiasche - io prendo quelle denocciolate. Condire con olio evo, sale, aceto balsamico e basilico. 




Share:

19 settembre 2017

About Yesterday.

ON AIR
Where is The Love - The Black Eyed Peas

Poco più di 24 ore a San Vito Lo Capo. E' successo lo scorso fine settimana. Risultato: devastata dalla stanchezza #nonhopiuilfisico. L'occasione è stata quella del Cous Cous Fest 2017, giunto alla sua ventesima edizione.

DEDICATO A TUTTI GLI AMANTI DEL MANGIARE. 
Il Festival è sicuramente un evento piacevole al quale partecipare. Richiesta curiosità per assaggiare le diverse proposte di cous cous tra sapori tipici e sapori più stravaganti.  

LA SPIAGGIA DI SAN VITO è la cornice perfetta.





DOVE HO PERNOTTATO.

HOTEL SIKANIA Via Generale Arimondi 128, San Vito Lo Capo
A metà strada sulla Via Savoia. Struttura senza grossi accessori di arredo ma assolutamente ben tenuta e molto pulita. Camere vista Monte Monaco. Ottimo il rapporto qualità/prezzo. 



La pecca di San Vito Lo Capo, e i siciliani non me ne vogliano, resta l'esagerato accanimento turistico. NO a ristoranti locali se non quelli con proposte di menù turistico e il più delle volte con pesce surgelato. Così come anche la proposta dolciaria non sempre è fresca. SCEGLIERE RESTA MOLTO DIFFICILE E PURTROPPO ANCHE DOPO AVER SCELTO SI RESTA DELUSI. 

Confermo assolutamente LA BELLEZZA INDISCUSSA DELLA SPIAGGIA. Sabbia bianca e fine. Immersa un paesaggio naturalistico molto ma molto suggestivo. 



Share:

15 settembre 2017

Back to School.

Il nostro BACK TO SCHOOL è stato già qualche giorno fa. Lorenzo non ha poi reagito così male. Negli ultimi giorni di agosto, ho avuto l'impressione che cercasse la sua routine quotidiana dell'asilo: giochi in giardino - bimbi - il pranzo tutti insieme. 
Quest'anno sarà l'ultimo anno di materna. Abbiamo varcato nuovamente quel cancello e ad aspettarci sempre il solito vialetto che la mattina è una lotta percorrere - BRUTTO ASILO, IO ALL'ASILO NON CI VADO - e invece il pomeriggio è una lotta per abbandonarlo - ASPETTA MAMMA UN ALTRO GIRO - E così siamo già al terzo anno.

RICORDO QUANDO SONO ANDATA A VEDERE LA STRUTTURA PER LA PRIMA VOLTA: Bella e Colorata!
RICORDO TUTTE LE MIE DOMANDE: puntualmente annotate su un foglio bianco ripiegato in quattro e custodito nel caos della mia borsa. 
RICORDO TUTTO IL MIO ENTUSIASMO: era esattamente quello che cercavo per Lorenzo. 

Sono soddisfatta della scelta che abbiamo fatto. Seppur tanti sacrifici (la struttura è privata) ma ritengo che questi anni per Lorenzo sono e saranno un valore aggiunto che resteranno nella sua formazione. 

Buon Anno Scolastico Piccola Peste. 

E i vostri BACK TO SCHOOL come sono andati? 



Share:

13 settembre 2017

Quando è Domenica e fuori piove. Torta al Cacao con Sciroppo d'Acero.

ON AIR
Mi Ha Fatto Fare Tardi - Nina Zilli 

Quando è Domenica e fuori piove, il cielo è coperto e promette tutto meno che uno spiraglio di sole. 

Quando Lorenzo, quattro anni e mezzo, mi dice: Mamma la notte di San Lorenzo ho visto due stelle cadere.
Io: Hai espresso i desideri?
Lorenzo: Si due. Uno di fare una torta con mamma quando torno a Roma. Uno di comprare una Ferrari quando sarò grande.
Io: Ah però! E sulla Ferrari con chi ci andrai?
Lorenzo: Con MAMMA.

Quando è Domenica, fuori piove e decidiamo di esaudire il primo dei due desideri.

RICETTA FACILE, CON SCIROPPO D'ACERO, PRESA DAL WEB E C'HO PENSATO SOLO DOPO: NON HA NESSUNA COMPONENTE GRASSA.

ABBIAMO SOSTITUTO LA RICOTTA CON LA ROBIOLA. 

ALZATE IL VOLUME E MESCOLATE. 


TORTA AL CACAO CON SCIROPPO D'ACERO
ingredienti
200 gr di robiola
4 uova
150 ml di sciroppo d'acero
50 gr di miele
270 gr di farina - sto usando la W170 della Garofalo
30 gr di cacao
1 bustina di lievito 
100 ml di latte - anche un po' meno

In una ciotola setacciare la robiola, unire le uova e mescolare. Aggiungere lo sciroppo d'acero e il miele. Aggiungere la farina setacciata, il lievito e il cacao. Mescolare e versare a filo il latte quanto basta per amalgamare bene. Infornare a 180° per circa 40 minuti. 





Share:

12 settembre 2017

Le Mie Perfette Vacanze Romane.

ON AIR
ONG - Lionel Richel

Nel post precedente citavo #lemieperfettevacanzeromane che poi non sono altro che vivere lo solita quotidianità in una Roma sotto il caldo torrido di Agosto, vuota, solitaria ma soprattutto senza la presa di assalto del tanto troppo traffico.

SCOPRIRE ANGOLI NASCOSTI
La bellezza è soprattutto questa. Scoprire una street art alla quale non avevo mai fatto caso, guardare nei dettagli quelle vie, dove passo tutti i santi giorni, e scoprirle dei quadri meravigliosi.

VIA L'AQUILAnormalmente presa d'assalto da qualsiasi automezzo sia pubblico sia privato. Il semaforo pedonale dura esageratamente troppo e nell'attesa è inevitabile non guardare quel fiume di ferro che mi passa difronte. VEDERLA LIBERA E' ESALTANTE. Maestosa nella sua larghezza. Mi piace pensarla come una Regina Buona, come la Nonna affacciata in finestra ad aspettare il rientro dei nipoti in una sera d'estate.


VIA PESARO, un set cinematografico a cielo aperto. Qui l'accesso non è consentito alle automobili. Mi piace pensarla come al cortile sotto casa dove "i monelli" giocano ancora in strada con la palla. La sera si trasforma nel perfetto salotto demodè: luci ambrate e chiacchiere all'aperto seduti davanti il portone di casa.


VIA DEI SAVORGNAN, la percorro a piedi e la scopro romantica. Le piante rampicanti si trasformano nella cornice perfetta, quella che nessun corniciaio sarebbe capace di riprodurre. Mi piace pensarla come una coppia appena fidanzata, quando l'amore è ancora acerbo e così intenso da segnare ricordi indelebili. 


MA VIA DEI SAVORGNAN A ROMA E' CONOSCIUTA PRIMA DI TUTTO PER ALTRO. 

Osteria Da Betto e Mary - Via dei Savorgnan 99, Roma 
Appena 100 metri sulla destra provenendo da Largo Alessi. L'osteria è rimasta COSÌ. Se dovessi inviare una email di lavoro, scriverei: location e modalità invariate: tovagliato in carta,  ambiente spartano, staff simpatico e ruspante, decisamente romanesco senza troppi filtri nel linguaggio. Era più di dieci anni che non andavo. E' stato un tuffo nei ricordi di "quando ero giovane" e un tuffo nei sapori di UNA BUONA CUCINA ROMANA: tonnarello cacio e pepe servito su tagliere in legno, broccoli fritti, coppiette di cavallo, coratella, pajata e il vino è quello sfuso dei castelli romani. 
APERTO SIA A PRANZO SIA A CENA, CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE.



DA ROMA EST A ROMA CENTRO.

The Fisherman Burger - Piazza Pasquale Paoli 15, Roma 
Cambio di zona. Vicinissimi a Castel Sant'Angelo. Era lo scorso 13 Agosto. Un Lungotevere deserto. Scopro il locale grazie ad Instagram. Ero un po' scettica  pensando si trattasse di un locale turistico con i menù già belli e fatti a 15 euro.  A mio avviso concentrarsi sulle varianti di fishburger: la vera novità nel piatto.

OTTIMO RAPPORTO QUALITA'/PREZZO.
UNICA NOTA NEGATIVA: VINO SERVITO A TEMPERATURA NON OTTIMALE. 
APERTO SIA A PRANZO SIA A CENA.




DEL MOZZO
Ripieno di trancio di merluzzo, spinaci saltati, bacon croccante, scamorza affumicata e maionese. Servito con chips olandesi #adoro e insalata. 

DEL PESCATORE
Ripieno di salmone, crema di patate, rucola, peperoni, olive taggiasche e salsa fisherman. Anche questo servito con chips e insalata.



DA PONTE GARIBALDI AL PIGNETO.

Rosti al Pigneto - Via Bartolomeo D'Alviano 65, Roma
Prenotare il tavolo nel perfetto giardino d'estate, almeno fino a quando la stagione lo permette. Atmosfera gradevole forse un po' caotica ma c'è da dire che lo spazio esterno è molto grande dunque le persone sono tante. Inoltre c'è un'area giochi dedicata ai bambini ovvero MAMMA E PAPA' RIESCONO A MANGIARE SEDUTI AL TAVOLO. Anche qui la novità nel piatto è sicuramente l'hamburger, servito con patate e insalata. Menù vario ma non ho ancora approfondito.
APERTO SIA A PRANZO SIA A CENA.




IN ULTIMO MA NON L'ULTIMO: UN SALTO AL MERCATO CENTRALE.

Mercato Centrale Roma - Via Goilitti 36, Roma
Una sosta qui è d'obbligo e per il turista e per il cittadino che vive a Roma. Spazi accoglienti e vivaci nella Cappa Mazzoniana a ridosso della Stazione Termini - eliminando così anche tanto degrado che c'era intorno. Mi piace entrare e passeggiare lentamente, guardare un po' con il naso all'insù e catturare i diversi profumi. Mi piace guardare gli addetti ai lavori: LE CUCINE SONO TUTTE A VISTA. Questo posto mi piace perché il cibo è buono e di qualità #adoro




#cosìfiniscelastoriadellemieperfettevacanzeromane


WORK HARD, DREAM BIG

Share:

5 settembre 2017

Settembre.

ON AIR
When September Ends - Green Day

Ritorno a Settembre. Finalmente o purtroppo si ricomincia. Il mese dei buoni propositi e delle tante idee. Dei nuovi progetti da concretizzare e dei tanti libri ancora da finire. Settembre è un mese di rinascita, un giro di boa dopo la carica di energia positiva della bella stagione. Noi quest'anno abbiamo vissuto un'estate piena, la vacanza in Salento e poi i tanti momenti vissuti in una Roma quasi deserta - le mie perfette vacanze romane - e le giornate trascorse al "mare di Roma", come dice Lorenzo. Un'estate vissuta selvaggia, senza regole, senza orari e senza pensarci troppo su. E quando torna Settembre, un pò la tranquillità di ritornare nella certezza della routine, un po' la smania di non voler ritornare nella solita routine con tutto il suo seguito: pensieri, preoccupazioni, poco tempo, ecc...


Questa stagione appena trascorsa, Lorenzo ha avuto la possibilità di vivere un'estate davvero intensa. Dal Salento con mamma e papà, alle vacanze con i nonni prima al mare e poi in montagna e poi ancora al mare. Mi piace per lui questa possibilità. Lo fortifica. E quello status di vivere selvaggio si amplifica. Ho sempre creduto nell'importanza di questo. I bambini così come gli adulti hanno sempre bisogno,  anche solo per pochi giorni, di staccare e mettersi in modalità no regole no tempi: riequilibra il benessere interiore

A proposito di "mare di Roma":
quando siamo in città raggiungiamo la spiaggia di ANZIO.  Siamo circa a 50 km da Roma. Il viaggio è un pochino più lungo rispetto ad  altre località balneari del litorale laziale ma ne vale assolutamente la pena. 

LIDO GARDA - Via Ardeatina km 37,200
E' il Lido dove ci fermiamo. Ormai è quasi 4 anni che andiamo. E' un pezzo di mare soggetto alla marea quindi a volte la spiaggia a disposizione è ridottissima, a volte è molto ampia. Il mare non si trova a livello strada e questo contribuisce a rendere la spiaggia ancora più caratteristica. Solo il suono del mare. E' un lido gestito a conduzione familiare dal 1956 e ogni anno c'è una nuovo cambiamento. Dallo scorso anno, oltre alla tavola calda self service aperta nelle sole ore diurne, hanno aperto il ristorantino di solo pescato del giorno: una bontà, cucina genuina e pesce freschissimo. E quest'anno una riorganizzazione degli spazi per rendere l'ambiente ristoro ancora più accogliente. 
Mi piace consigliare questo posto per la sua completezza: mare bandiera blu e posizione suggestiva che contribuisce al raggiungimento di quel benessere interiore di cui scrivevo sopra. 






ALCUNE DELLE LORO PROPOSTE così per curiosità.
La buonissima INSALATA DI POLPO appena pescato. Patate tagliate a cubetti, sbollentate nella stessa acqua di cottura del polpo. Un' INSALATA DI POLPO croccante e di vero profumo di mare. 


Tonnarello ALICI e PECORINO e anche per questo primo piatto nulla da ridire nonostante l'abbinamento formaggio-pesce non mi esalti molto. 




PER NON FARCI MANCARE NULLA.
Quest'anno abbiamo anche provato una soluzione pernottamento fronte LIDO GARDA. 

HOTEL L'APPRODO - Via Ardeatina 74, Anzio 
Una deliziosa struttura vista mare. Piccola, pulita e ben organizzata. Ambiente familiare senza interferire sulla perfetta professionalità. Una terrazza colazioni mozzafiato dalla quale si può godere dello splendido panorama così come della brezza marina anche nelle ore pomeridiane. Il mio ringraziamento allo staff. Di sicuro ci torneremo.  
L'Hotel è convenzionato con il Lido per il noleggio delle attrezzature da spiaggia (lettini, ombrelloni, sdraio, ecc...)
Dell'Hotel non ho molti scatti, il migliore sicuramente questa vista mare al tramonto.



ANCORA QUALCHE SCATTO DI ESTATE
Se le giornate lo permetteranno, torneremo ancora ad Anzio: ci rubiamo gli ultimi raggi di sole, passeggiate sulla spiaggia a respirare mare, mare e ancora mare. Che anche il vostro Settembre sia carico di energia positiva e tante belle idee da concretizzare.

WORK HARD, DREAM BIG.



Share:
Template by pipdig