21 agosto 2015

Favignana04: U Bar Du Marinaru.

ON AIR
The Beatles - Hey Jude

Quando arrivi a Favignana per la prima volta di lui neppure te ne accorgi o meglio te ne accorgi ma non gli presti troppa attenzione.
Poi senti che qualcuno in spiaggia racconta della bontà del caffè du Marinaru al porto.
Possibile che me lo sono perso!?!
E dopo la prima volta almeno un caffè al giorno lo prendevamo là.

Ad accoglierti due simpaticissimi fratelli, Vito e Ignazio. 
Sempre cordiali, sorridenti e in perfetto andamento lento dell'isola. 
Preparano il caffè al pistacchio con meticolosa attenzione e rigorosamente in vetro. 
Una crema che si scioglie nel caffè senza lasciare grumi. Un'amalgama perfetta!!! 
E oltre al pistacchio, il caffè lo preparano anche con crema di nocciola, cioccolato, se non ricordo male con cioccolato bianco e mandorla. 
Le creme sono prodotte esclusivamente per loro quindi diffidate dalle imitazioni!!! 

Prima di ripartire da Favignana, il pensiero è stato di arrivare un po' prima al porto per l'ultimo caffè al pistacchio della stagione....bevuto un po' di corsa, con il portellone del traghetto già giù, la fila di macchine pronte a salire e la malinconia nel cuore. 

Buona giornata bella gente e se passate a Favignana fermatevi al porto per una caffè!!!

U Bar Du Marinaru - Molo San Leonardo, Favignana

19 agosto 2015

Pomodori verdi fritti.

ON AIR
Negrita - Rotolando verso il sud

Dunque ci siamo. 
E' passato anche il 15 di agosto. 
Un giro di boa non trascurabile ma non ancora troppo importante.
Ancora piena estate ma con Settembre già alle porte che insistentemente trova spazio. 
I temporali estivi e l'aria fresca dopo il caldo torrido. 
La città è vuota.
Le strade percorribili. 
Tutti a riempire quei paesi di montagna che presto dimenticheranno tutto il caos. 
Le feste del santo patrono. 
I bar delle piazze. 
Le luminarie a riempire i cieli. 
Tanti ricordi. 
Io a sognare la mia Italia coast to coast
Il mare. 
Il sole. 
E una casa tutta da sistemare. 

Nei miei pensieri sparsi di questo agosto ritaglio qualche ricetta ai fornelli. 
La temperatura della casa è però ingestibile. 
Che faccio?
Pomodori.
Verdi.
Fritti.

StagioniAMO è anche questo, la voglia di mettersi alla prova con 40° all'ombra e scoprire che dopotutto non era poi così impossibile. 
Una ricetta rubata a quella collana di libri di cucina già traslocati nella nuova casa. 
Direi una ricetta che esalta ancora di più la pienezza del pomodoro e contrasta qualsiasi prova costume. 
Il mio consiglio è quello di lasciarvi andare. 
Friggere il vostro pomodoro verde fritto. 
Riempire il bicchiere di birra fresca, quella consigliata dal nostro birraio di fiducia
Sedersi comodamente e.....degustare con estrema calma!

Buon 19 di agosto bella gente. 

POMODORI VERDI FRITTI
ingredienti
1 pomodoro verde
1 uovo 
farina 00
sale
olio di semi di arachidi 

Tagliare il pomodoro a fette grandi e infarinarle completamente. Ripassare ogni fetta nell'uovo  sbattuto e immergerle nell'olio di semi già caldo. Lasciare friggere per circa 5-6 minuti. 


ON THE TABLE

Harviestoun - Bitter&Twisted
Birra a bassa gradazione alcolica, lievemente speziata e con sentori di pompelmo
in collaborazione con Diario Birroso



Vuoi partecipare ai Menù di StagioniAMO
Lascia un commento alla pagina facebook dedicata, ti contatteremo per preparare insieme un Menù dei prossimi mesi. 


5 agosto 2015

Favignana03, la Chiesa Matrice.

ON AIR 
Negroamaro - Meraviglioso

Le campane a Favignana hanno iniziato a suonare dal 1792, quando la prima fu innalzata sul piccolo campanile della chiesa Matrice. 
Nel 1869 ne fu aggiunta una seconda. 
La terza campana è stata aggiunta piuttosto di recente. 
Questa prime tre campane sono state recuperate e oggi conservate nel giardino della Casa Parrocchiale.
La campana maggiore ha smesso di suonare il 21 gennaio del 1977. 
Dal 10 ottobre del 1977 hanno iniziato a suonare tre nuove campane in perfetta sintonia.

Chiesa Matrice, Favignana

1 agosto 2015

Melanzane e Pecorino (pensieri sparsi).

ON AIR
.......... - ..........

Primo giorno del mese.
Oggi un post di pensieri sparsi, di quelli che in questi giorni riempiono la testa.
Ricordi, voglia di fare e costante stanchezza.
La radio passa i tormentoni ma decisamente sintonizzata su altre frequenze.
Già troppo tempo è trascorso dai giorni sull'isola.
Davanti a me quel mare, quel profumo.
E intanto mi vivo l'attesa di due amiche che partono per Favignana.
La testa mi riporta alla mia quotidianità.
Piena.
Di corsa.
Con un bimbo di due anni e mezzo.
E adesso lo posso raccontare: con una nuova casa da riorganizzare 
Finalmente casa a Roma!!!
Banche, mutuo, il notaio, il blocchetto degli assegni terminato.
E ancora muratori, pitture, finestre...."ti interessa la detrazione fiscale?".
L'appuntamento con la scuola materna.
Caos.
Poca organizzazione.
Troppi kilometri al giorno.
Stress...."ma non sarei dovuta dimagrire?"

E nella confusione dei miei pensieri sparsi, scorro le vecchie foto e trovo la ricetta che vi racconto oggi. Preparata ancor prima di Favignana, ancor prima di casa a Roma...ancor prima di tutta questa confusione.

Buon 1 di Agosto gente.

MELANZANE E PECORINO
ingredienti 
melanzane striate
pomodoro 
pecorino romano
olio evo
sale

Tagliare le melanzane a tocchetti e metterle  a cuocere in una padella con un filo d'olio. Coprire e lasciare su fuoco lento. Aggiungere il pomodoro passato nella quantità desiderata e condire di sale. Se non piace il pomodoro i può anche cuocere le melanzane aggiungendo dell'acqua. Verso fine cottura, quando la melanzana è morbida, aggiungere abbondante pecorino, mescolare qualche minuto su fiamma alta e poi continuare a fuoco spento e se necessario aggiungere ancora pecorino...il suo sapore deve essere predominante!!!