28 febbraio 2014

La foto del mese (febbraio).


ON AIR
Luciano Ligabue - La neve se ne frega

“Grazie per la neve che sta scendendo. Mi è sempre piaciuta, ma adesso mi sembra proprio puntuale. Tempestiva. Porta pulizia. Porta bianco. Costringe all’attenzione. Ai tempi lunghi. Lima rumori e colori. Lima le bave dei sensi. Ce n’è bisogno. Ancora per un po’”.

Luciano Ligabue



24 febbraio 2014

In piena luce.


HERB RITTS
IN PIENA LUCE
Roma, Auditorimu Parco della Musica
11 dicembre 2013 - 30 marzo 2014

"Per me un ritratto è qualcosa in cui senti la persona, la sua qualità interna, ciò che la rende speciale ed esattamente come è. In genere le persone più interessanti da fotografare sono gli anziani, come Nelson Mandela. 

 Ha avuto una lunga vita. E' tutto nel suo volto. E si vede."


18 febbraio 2014

Pancakes alla Ricotta (dedicato alle mie amiche).

ON AIR
Everly Brothers - All i have to do is dream

Correva l'anno 1999.
Quando la voglia di cambiare il mondo era ancora più forte.
Era l'anno del "devo trovare subito lavoro".
Dei capelli corti.
E delle tinte nero corvino.
Dei rossetti rossi.
E della polvere di riso.

Il colloquio di lavoro arrivò quasi subito.
Così che a settembre del '99 iniziò la mia indimenticabile avventura al Mc Donald's.

Di quegli anni ricordo tutto.
Le tante chiacchiere.
Le risate
Le lacrime.
La fatica dei turni.
Roma notturna, quando tutti dormono.
I parcheggi a Piazza Santo Augusto Imperatore. 
Le scale della Basilica di San Carlo al Corso.
Gli amori e le delusioni.
L'odore degli abiti.
Ma soprattutto ricordo loro, le amicizie.

Quando iniziammo eravamo tutte giovanissime.
Ognuna con la sua storia.
Tutte con una buona dose di sogni.
In quegli anni ci siamo amate forse anche odiate.
Da fanciulle presto siamo cresciute.
Le strade per alcune si sono divise.
Oggi ci ritroviamo,grazie ai social network.
E ogni giorno condividiamo la maternità, gioie, stanchezza, tristezze, la quotidianità che troppo spesso ci invade.
Raccontando di noi, come se gli anni non fossero passati. 
Con la stessa confidenza, con la stessa spontaneità.  
Oggi dedico a queste donne meravigliose il mio post.

Vi voglio bene. 

PANCAKES ALLA RICOTTA
ingredienti
250 g di ricotta
100 g di farina 00
150 ml di latte intero
2 uova
50 g di zucchero
un cucchiaio colmo di lievito per dolci
sciroppo d’acero

Dividere gli albumi dai tuorli.  Lavorare con le fruste elettriche la ricotta insieme ai tuorli, unire il pizzico di sale, la farina setacciata e sempre frullando, aggiungere il latte a filo, aggiungete il lievito setacciato in ultimo. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale. Unire gli albumi a neve e mescolare dal basso verso l’alto.
Ungete una padellina antiaderente con olio oppure burro e aggiungere tre cucchiai nella padella ben riscaldata, formando leggermente con un cucchiaio un cerchio. Cuocere a fuoco lento e quando la parte superiore apparirà asciutta e si formeranno delle bolle, girate il pancake e cuocere l’altro lato.

ispirata ad una ricetta di: Ho voglia di dolce




12 febbraio 2014

Ciambella al Latte.

ON AIR
Iron Maiden - Wasting Love

Febbraio.
E anche questo mese i pensieri sono sparsi.
Il freddo che taglia il viso.
La malinconia che scalda i cuori.
La pioggia incessante.
Guardo la mia città.
È bella.
È maestosa.
È tremendamente attraente.
È una donna stanca.
Ancora la pioggia incessante a scalfire danni irreparabili.
Guardo fuori dalla finestra.
Ascolto la natura.
È affascinante.
È imprevedibile.
Mi rifugio nel calore della mia casa.
Nella certezza del forno.
Nell'affetto di mio figlio.
Qualche secondo per guardami allo specchio.
La stanchezza segna il viso.
L'espressione cambiata.
Sono più grande.
Continuo a vivere Febbraio.
Presto finirà.
Porterà via il freddo e questi pensieri.

CIAMBELLA AL LATTE
INGREDIENTI
300 g di farina 00
150 g di burro
150 g zucchero
3 uova
200 ml di latte tiepido
1 bustina di lievito per dolci

Con l'ausilio di un mixer elettrico frullare insieme uova e zucchero. Aggiungere il burro ammorbidito. Unire il latte, la farina e il lievito. Amalgamare bene e versare in uno stampo a ciambella. Infornare per 30 minuti a 180°. 

ispirata ad una ricetta di: Sorelle in pentola


7 febbraio 2014

Frittata scarola e bresaola (cotta al forno).

ON AIR
Rino Gaetano - Gianna

Di lei già ne ho parlato. 
Del suo blog anche.
Della nostra amicizia in parte. 

Oggi, però mi piace di nuovo riparlare di tutto.
Di lei e del suo essere nordica, che la contraddistingue. 
Del suo blog coffee e mattarello
Della nostra amicizia lontana e speciale.
Delle parole indelebili scritte nelle e-mail kilometriche.
Dei messaggi su whatsapp scambiati alle 6 del mattino. Quando le città ancora dormono. 
Delle ricette tipicamente invernali che pubblica. Delle quali mi chiede "se la dose è giusta" e a me fa sorridere tanto. 
Delle nostre storie sentimentali con uomini che hanno giurato prima fedeltà alla musica e poi alle loro donne.
Del nostro credere, nonostante tutto. 
Della stanchezza accumulata. 
Delle CANON e delle NIKON.
Delle immancabili sciarpe che scaldano collo, naso, bocca e pensieri. 
Dei sogni che non mancano mai.

Oggi, di nuovo parlo di lei. 

FRITTATA DI SCAROLA E BRESAOLA 
INGREDIENTI
4 uova
mezzo cespo di scarola
10 fette di bresala
abbondante pecorino
sale
pepe
olio evo

Lavare la scarola e tagliarla a listarelle. In una padella wok scaldare 3 cucchiai di olio con uno spicchio d'aglio. Aggiungere la scarola, aggiustare di sale, e lasciarla rosolare su fiamma viva, girandola. Abbassare la fiamma e continuare la cottura per altri 10 minuti. 
Nel frattempo tagliare le fette di bresaola a listarelle. Sbattere le uova con il pecorino, il sale e il pepe. Unire la bresaola, la scarola e mescolare insieme. Spennellare una teglia tonda (22 cm di diametro) e versare la frittata. Cuocere a 200° per 25 minuti, spostando la teglia nella parte alta del forno negli ultimi dieci minuti. 

ispirata ad una ricetta di: Coffee e Mattarello



6 febbraio 2014

Biancomangiare.

ON AIR
Coldplay - The scientist

Tempo di ricordi.
Profumi dell'infanzia. 

Quando era inverno, a volte cenavamo così.
Una scodella di biancomangiare. 
Il profumo del limone. 
La scorza immersa nel bianco. 
Un cucchiaio dopo l'altro. 
E nel pentolino ne restava sempre un po'. 

Tempo di ricordi, oggi. 
Un oggi che scorre troppo velocemente.
Lasciando ai sapori, i ricordi belli.

BIANCOMANGIARE
INGREDIENTI (dosi per 2 persone)

4 cucchiai di farina 
1/2 litro di latte
2 cucchiai di zucchero
scorza di limone
biscotti Doria
granella di pistacchi
cioccolato fondente

In un pentolino mettere a scaldare, mescolando con una frusta, il latte con lo zucchero. Quando lo zucchero si è sciolto aggiungere la scorza di limone e la farina e continuare a mescolare. Appena si addensa, togliere il pentolino dal fuoco. Riempire i bicchieri con i biscotti Doria spezzati in più parti. Versare il biancomangiare e ricoprire di granella di pistacchi e scaglie di cioccolato. Servire assolutamente tiepido.