30 gennaio 2014

14 Mesi.

ON AIR
Green Day - X-kid

14 mesi trascorsi.
14 mesi da quando sono mamma. 
Libri interi a raccontare su come fare.
Ma dopo 14 mesi, posso scrivere che nessun libro racconta la verità. 

La verità è scritta nel presente di ogni donna che diventa madre. 
Nelle gengive doloranti di un bambino. 
Nelle notti insonni.
In quell'istinto materno che tarda ad arrivare.

La verità sono le braccia di un figlio tese verso la madre.
Di quel legame profondo che li unisce.
Di quell'amore incondizionato che spacca il cuore.

Oggi, dopo 14 mesi, scrivo che essere me stessa con le mie fragilità, insicurezze, paure senza cercare soluzioni sui libri o dagli altri, è il modo migliore per essere tua madre.

29 gennaio 2014

Gricia (chi non sono, seconda parte).

ON AIR
John Denver - Country roads


Dieci punti erano troppo pochi per raccontarvi chi non sono!

Buona lettura.

12. non sono capace di rinunciare alla colazione, quella comodamente seduta, a casa, anche se sono in ritardissimo.
13. non sono paziente. io e la pazienza siamo nemiche da sempre, mi dispiace perché con il tempo sto peggiorando.
14. non sono parsimoniosa. spendo e spando senza pensarci su. compro sciarpe a quantità industriali!!!!
15. non sono ordinata. una volta lo ero ma come tutte le buone mamme che si rispettino   lascio che il disordine vinca sulla mia stanchezza di riordinare.
16. non sono bugiarda. non riesco a dire neppure le bugie a fin di bene.
17. non sono sempre ottimista. mi impegno quotidianamente per esserlo. mi rendo conto di come essere ottimisti aiuti l'anima.
18. non sono orgogliosa, ahimè avrei preferito esserlo.
19. non sono magra....ma se rinasco, lo sarò!
20. non sono più puntuale.

21. continuerà...

GRICIA
INGREDIENTI
pasta lunga
pancetta tesa
vino bianco
olio evo
100 g di pecorino romano
sale q.b.
pepe

Tagliare la pancetta e metterla a rosolare con l'olio e il peperoncino a pezzi. Sfumare con il vino (circa mezzo bicchiere) e lasciare evaporare. 
Nel frattempo mettere a cuocere la pasta, appena cotta scolare e unirla alla pancetta aggiungendo il pecorino. Mantecare e servire a tavola con una spolverata di pepe.




25 gennaio 2014

Pensieri sparsi.

ON AIR
Samuele Bersani - Spaccacuore

Pensieri sparsi, quelli di oggi.
Pensieri che riempiono la testa.
Il cuore e l'anima.
Lo sguardo perso nella stagione più fredda dell'anno.
Il cielo azzurro incornicia la giornata.
Guardo il ramo secco di quell'albero.
Le foglie cadute.
Mio figlio crescere.
Come trascorre veloce il tempo.
Non permette di prendere fiato.
Subito una nuova partenza.
E intanto alcune cose della mia vita restano sospese.
A volte le riprendo.
A volte le metto via.
Mi fermo ad ascoltare una canzone.
Prima c'era più tempo per la musica.
Oggi rubo alla radio i pezzi che passano.
La nostalgia la sento pulsare nella frequenza.
L'energia trasmessa è sempre la stessa.
Alcune cose nella vita restano sempre le stesse.
Producono sempre la loro dose di emozioni.
Continuo a guardare mio figlio.
Respiro il suo profumo.
Penso a quando leggerà questo post.
Sarà tra tanti anni.
Sarà quando sentirò la mancanza di questo momento.


13 gennaio 2014

Fotografando (un sabato pomeriggio a Roma).


ON AIR
Queen - Under Pressure

Via della Reginella


Via del Portico d'Ottavia

Via della Pietà

Via dei Cappellari

Campo De' Fiori

Golden Fire  - Moretti Rossa

12 gennaio 2014

Muffins con Farina di Riso e Ricotta (chi non sono).

ON AIR
Green Day - 99 Revolutions

Da tempo che ci penso a scrivere una pagina dedicata a "chi sono".
Poi leggendo su "Coffee e Mattarello" scopro il "chi non sono" e mi piace subito.

Decido così di scrivere un mio "chi non sono" da tenerlo lì in memoria e rileggerlo ogni tanto.

E allora mi racconto, chi non sono?
1. non sono determinata, per ogni cosa che c'è da decidere ci penso e ci ripenso. costruisco storie nella mia testa sui se, i ma, i forse e nel frattempo il tempo passa....e non ho deciso.
2. non sono costante. inizio tremila cose. tutte che dovrebbero avere dei tempi più o meno definiti e invece mi ritrovo ad avere tonnellate di libri iniziati sul comodino, il blog abbandonato a volte per settimane, iscrizioni in palestra oramai scadute.
3. non sono riflessiva. se ci resto male, esplodo e dico qualsiasi tipo di cosa...non metto in funzione la capoccia.
4. non sono paziente e infatti tutto quello che in cucina richiede precisione lo lascio fare a Lui.
5. non sono capace a stare ferma. testa e corpo hanno necessità di muoversi...sempre.
6. non sono mai soddisfatta...e su questo potrei scrivere per ore.
7. non sono coerente, come si dice da queste parti: predico bene ma razzolo male.
8. non sono capace di fare una dieta ma io dico come si puó fare una dieta? Proibirsi del piacere della tavola è un crimine.
9. non sono quella dei secondi piatti, A ME MI PIACE LA PASTA!!!
10. non sono astemia, un po' di alcool nella vita non puó che far bene al cuore!!!

11. continua....

Buon giornata.

MUFFINS CON FARINA DI RISO E RICOTTA
INGREDIENTI
3 uova
300 g di farina di riso
100 g di zucchero
100 g di burro 
1 bustina di lievito
cacao
1/2 bicchiere di latte
250 g di ricotta di capra
un pizzico di sale
scaglie di cioccolato

Mescolare insieme le uova, il latte, il burro fuso aggiungendo il pizzico di sale. A parte mescolare insieme tutti gli ingredienti solidi, meno che la ricotta. Aggiungere l'impasto liquido a quello solido e aggiungere la ricotta. Versare l'impasto nei pirottini e aggiungere sopra ogni muffins il cioccolato fondente a scaglie. Infornare a 180° per mezz'ora circa.

8 gennaio 2014

Sformato di cicoria.


ON AIR
Luciano Ligabue - La neve se ne frega

Continua la carrellata lenta dei buoni propositi, nella mia testa.
Alcuni li ho scritti.
Alcuni sono sempre gli stessi.
Alcuni, per la prima volta, li condivido.
Alcuni non li penso per scaramanzia....anche se a queste cose io non ci credo!!!

Buona giornata.

SFORMATO DI CICORIA
INGREDIENTI
cicoria
scamorza
prosciutto cotto
parmigiano
uova
olio
sale

Lessare la cicoria e condirla a piacimento. In un teglia da forno stendere uno strato di cicoria, abbastanza da ricoprire tutto il fondo. Proseguire con uno strato di scamorza e poi di prosciutto cotto. Continuare ancora cun altro strato di cicoria, scamorza e prosciutto cotto e ancora cicoria. Sbattere le uova con un filo d'olio e versarle sopra lo sformato, grattare sopra abbondante parmigiano e infornare a 180 per 30 minuti. Servire tiepido.


6 gennaio 2014

Fotografando (in bianco e nero).


ON AIR
Bruce Springsteen & E Street Band - Merry Christmas Baby 

Santa Severa, Aprile 2013
Campoli Appennino - Settembre 2013


Roma - Terrazza del Pincio, Ottobre 2013

Roma, Ottobre 2013

Firenze - Piazza Duomo, Dicembre 2013

Trevi nel Lazio, Dicembre 2013

3 gennaio 2014

Involtini di Verza con Prosciutto cotto e Robiola (e le parole di un' amica).

ON AIR
Bruce Springsteen - Cynthia

Uno, due, tre...si ricomincia.
E come ogni inizio anno, si ricomincia dalle riflessioni.
Dai buoni propositi.
Dai progetti. 
E dalla volontà a non arrendersi alle prime difficoltà.
Perché come ogni inizio anno, le volontà ci stanno tutte ma poi basta poco per perdersi  d'animo e rinunciare a quel progetto tanto desiderato. 
Così spesso accade.
Ma poi basta fermarsi a leggere le parole di un'amica...

"ogni tanto prende anche a me st'ansia e sta voglia di mollare tutto. Poi mi fermo e penso che tutte le cose più belle della mia vita sono faticose...
gestire il blog,essermi laureata,continuare ad andare avanti con video e foto...
se le metto insieme il risultato è una fatica tremenda...è tutto difficile e incasinato...
ma una fatica buona,come quando cammini in montagna e poi la vista dalla cima ti far scordare il mal di gambe!"

...e trovare la forza di andare avanti, di camminare comunque,sentire la fatica ma godere all'arrivo della BELLEZZA che vale ogni fsforzo.

E godere del tesoro dell'amicizia che mi auguro e auguro che accompagni per mano il 2014, rendendolo ancora più speciale.

Buon 2014.

INVOLTINI DI VERZA CON PROSCIUTTO COTTO E ROBIOLA
INGREDIENTI
verza
prosciutto cotto
robiola
parmigiano
olio
sale
pepe

Immergere le foglie di verza in acqua bollente e lasciarle immerse per una decina di secondi. Eliminare la parte più dura, quella centrale. Posizionare su ogni foglia di verza una fetta di prosciutto cotto e un cucchiaio di robiola mescolata al parmigiano e condita con olio, sale e pepe. Chiudere la foglia di verza come fosse un pacchettino. Posizionare ogni pacchettino/involtino in una teglia ricoperta con carta da forno. Spolverizzare con parmigiano e versare sopra ogni involtino una goccia di olio evo. Infornare a 160° per 30 minuti abbondanti.