28 novembre 2014

Mezzi Rigatoni con Pesto di Spinaci e Nocciole (il Contest di StagioniAMO continua).

ON AIR
Queen - Bohemian Rhapsody

A proposito di StagioniAMO, a noi il CONTEST ci piace così tanto che abbiamo deciso di prolungarlo fino al 31 dicembre 2014.
Gli ingredienti sono sempre quelli: Noci e Nocciole, dall'antipasto al dolce largo spazio alla fantasia culinaria. 
Tutte le indicazioni per partecipare le trovate qui
Io faccio il mio dovere e propongo per questo fine settimana, uno stagionalissimo primo piatto con pesto di spinaci e nocciole. 

Have a nice week end!!!

MEZZI RIGATONI CON PESTO DI SPINACI E NOCCIOLE
INGREDIENTI
mezzi rigatoni 
spinaci
una manciata di nocciole già tostate
mozzarella di bufala
parmigiano 
pecorino
sale
olio evo 

Lessare gli spianaci e tagliare grossolanamente le nocciole già tostate. Con l'ausilio di un mix elettrico, ridurre gli spinaci a crema aggiungendo abbondanti manciate di parmigiano e pecorino e per ultimo le nocciole. Utilizzare il mix ad intermittenza. Condire di sale e olio q.b. 
Cuocere la pasta. Appena cotta unirla al pesto di spinaci, grattare abbondante pecorino e/o parmigiano e qualche pezzo di mozzarella di bufala.




21 novembre 2014

#meontour.

ON AIR
Iggy Pop - The Passenger

Quante volte capita di viaggiare anche senza andare troppo lontano. Viaggiare a piedi, in auto, in bicicletta, con un mezzo pubblico pur sempre con quella melodia di sottofondo che di default accompagna un viaggio. 

Il viaggio caratterizza la vita di un uomo, rendendola unica e ricca di emozioni.

Quante volte capita di viaggiare e annotare proprio quelle emozioni lì. Scriverle di getto così da lasciarle vive sul foglio. Viaggiare associando i sapori e i profumi di quella terra, conoscendo la storia degli uomini che l'hanno vissuta. 

Quanti tour ho fatto osservando queste cose, lasciando allo stupore il suo spazio. 

#meontour nasce così, raccontando il viaggio.

Have a nice week end.

20 novembre 2014

Pane nero con Lievito madre.

ON AIR
Daniele Silvestri - Salirò

A proposito di pasta madre. 

Quando Marzia la scorsa estate ha fatto tappa a casa nostra, ancor prima di arrivare, mi informava che non vedeva l'ora di darmi il mio regalo di compleanno!!! 
Dall'entusiasmo che dimostrava, la mia testa ha iniziato subito a pensare su cosa fosse il regalo e senza alcun ombra di dubbio la scelta ricadeva sempre su "qualcosa da mangiare". 
Arrivata a destinazione, ancor prima di affrontare il dramma della macchinetta fotografica (qui il racconto), mi ha donato il tanto atteso regalo. La forma inequivocabile ha confermato subito la mia scelta ma in fondo in fondo non volevo crederci che fosse proprio quella cosa là. Vabbè insomma la faccio breve: il tanto atteso regalo era una barattolozzo di pasta madre. 
Il mio primo approccio è stato un po' disperato, della serie: pure lei da accudire!!! Sapere che quell'esserino viveva da già tre anni e che avrei dovuto contribuire alla sua esistenza, mi preoccupava abbastanza.
Ma vedere la cura e l'affetto con cui Marzia rinfrescava la pasta madre, mi ha fatto innamorare velocemente. 
Sono trascorsi quasi quattro mesi, e il barattolozzo di pasta madre è ancora  lì. E durante il mese di Agosto, in quei giorni in cui tornavo a casa solo per poco per poi tornare dal mio piccolo in ospedale, rinfrescare la pasta madre è stato uno sfogo. 

Vi confido che però le volte in cui l'ho utilizzata sono davvero poche. Causa poco tempo a disposizione, causa oggi non ho voglia di impastare, causa un po' tutto. 
Poi all'improvviso arriva LUI e decide: "oggi faccio il pane". E così è accaduto davvero. 
Peccato solo che nel rinfrescare il resto della pasta madre, LUI ha raddoppiato le dosi e ora il barattolozzo rischia di scoppiare!!! Come andrà a finire?

Non mi metto a scrivere la ricetta perché di sicuro siete di gran lunga più bravi di noi, la foto però la lascio...che vi sembra il nostro pane? 

Una buona giornata.

17 novembre 2014

AIFB - Associazione Italiana Food Blogger.


La settimana ricomincia così!
Sono membro AIFB!
Nuove conoscenze, nuove possibilità di crescita e formazione, scambi culturali e tanta tanta voglia di migliorare!!!

Buon lavoro a tutti.

http://www.aifb.it/

11 novembre 2014

#26: Cous Cous con Zucca e Ricotta Salata (StagioniAMO nella cucina di Caffè Babilonia).

ON AIR
Red Hot Chili Peppers - Monarchy of Roses

Della serie, non tutte le ciambelle riescono con il buco. 

Quando, all'unanimità, è stato deciso l'ingrediente del mese di Novembre per StagioniAMO, ecco io sono entrata un pochetto nel panico. 
Sia chiaro, non che non mi piaccia la zucca, anzi, ma ho serie difficoltà a cuocerla e a renderle contemporaneamente  giustizia. Ci ho provato in svariati modi con primi, secondi, al forno. Forse l'unica volta che ne sono rimasta contenta, è stata quando, presa da un attimo di follia, ho preparato una torta ed è pure riuscita bene. 
Per il resto out totale così che quando arriva questo periodo, puntuale mi assale il pensiero: riuscirò quest'anno a cuocere dignitosamente una zucca e magari chissà preparare pure un risotto o perché no una pasta al forno???

Fortuna che c'è mamma. Lei prepara una zucca egregia, buona, profumata, di un colore arancione intenso. 
"Mammaaaaa prepari la zucca????"
E fu così che la zucca arrivò già pronta a casa mia per il primo di StagioniAMO.
Ma il difficile non è solo cuocere la zucca (difficoltà superata a pieni risultati), ma anche preparare un primo piatto di zucca.
Scelta meno indolore, dal successo quasi assicurato (ma non è una ciambella con il buco) il Cous Cous che poi tanto primo piatto non è!!!
A piatto ultimato, a foto scattata, quello che mancava era scrivere il post in tempo per lunedì 10 novembre. 
Ma quando le cose partono con il piede sbagliato, difficilmente terminano con il piede giusto. 
Sabato notte Lorenzo non è stato molto bene, abbiamo trascorso una domenica da koala. Ogni minuto della giornata era concentrato sullo gnappo. Niente distrazioni. Solo mamma koala e bimbo koala e lontani i post della zucca.

Vabbè insomma povera zucca, alla fine ci sono riuscita a scrivere due righe che neppure mi piacciono tanto.
Mettiamola così, il prossimo mese mi impegnerò un po' di più!!!

Buona giornata. 

COUS COUS CON ZUCCA E RICOTTA SALATA
INGREDIENTI
zucca già cotta da mamma
cous cous q.b. per due persone
ricotta salata a volontà
olio evo 
brodo vegetale q.b. 

In un pentolino scaldare la zucca precedentemente cotta come meglio credete. Tostare il cous cous in una padella unta di olio. Versare il brodo vegetale q.b., coprire la padella con un coperchio e lasciare gonfiare il cous cous. 
In un piatto fondo grande, mescolare insieme cous cous e zucca aggiungendo olio e sale se necessario e una manciata di ricotta sbriciolata. Comporre i piatti e servire con scaglie di ricotta. 



7 novembre 2014

Mini torta di Mele (per il contest Le Ricette di Autunno).

ON AIR
Gianni Morandi - Scende la pioggia

E mentre tonnellate d'acqua scendono incessanti e le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse, noi ce ne stiamo beati sul divano. 

Fortunatamente il cielo ha deciso di regalarmi un po' di luce e questa mattina ho potuto fotografare decentemente le mie mini torte ripiene di mela. Una versione di Apple Pie che mangiata calda ha un valore aggiunto impareggiabile ma anche anche mangiata fredda fa la sua egregia performance.

Buon fine settimana sotto la pioggia.

MINI TORTA DI MELE
INGREDIENTI per 8 tortine

per la base
400 gr d farina 00
200 gr di burro a temperatura ambiente
180 gr di zucchero
acqua fredda q.b. 

per la farcia
4 mele renetta
4 cucchiai di zucchero
pangrattato
1 cucchiaino di cannella

Sbucciare e tagliare le mele. Metterle in una ciotola con zucchero e cannella e mescolarle di tanto in tanto. 
Preparando la pasta o  a mano o anche con l'ausilio di un mixer elettrico. Quindi impastare insieme farina, zucchero e burro morbido a pezzi. Aggiungere acqua fredda q.b. fino ad ottenere una massa liscia, morbida e non appiccicosa. Se utilizzate il mixer, gli ultimi impasti è sempre meglio farle a mano.
Ricoprire gli stampi con carta da forno. Dividere la massa a metà e realizzare 16 sfoglie della larghezza degli stampi. Ricoprire gli stampi con la pasta, aggiungere il pan grattato e un cucchiaio di mele. Una volta farcito tutte le 8 tortine, chiudere con le 8 sfoglie messe da parte. Spennellare su ogni tortina del latte e infornare a 180° per max 40 minuti.
Sbucciare le mele, tagliarle a fette non sottile e metterle in una terrina cospargendo sopra lo zucchero e cannella. Tenere da parte e mescolare di tanto in tanto.

Preparare la pasta unendo sulla spianatoia la farina e lo zucchero e il burro a pezzi. Mescolare l'impasto con le dita in modo da amalgamare il burro agli altri ingredienti fino ad ottenere una sorta di briciolame al quale aggiungere i quattro cucchiai di acqua fredda. Lavorando velocemente la pasta, si otterrà una pasta liscia e morbida ma non più appiccicosa, pronta per essere stesa. 
Imburrare bene uno stampo alto 5 cm e di diametro 24-26 cm.
Dividere la pasta in due parti di cui una leggermente più piccola. Utilizzare la parte più grande per stendere una sfoglia rotonda di circa 10 cm in più rispetto al diametro dello stampo in modo che, una volta stesa la sfoglia nello stampo, possa risalire il bordo. 
Una volta pronta la sfoglia base (che consiglio di stendere su un foglio di carta da forno) passarla sulla base dello stampo e poi preparare, con la seconda parte dell'impasto, la seconda sfoglia questa volta dello stesso diametro della tortiera. 
Spargere 4 cucchiai di pan grattato sopra la base già nella tortiera e subito dopo versare le mele con il liquido e coprire con la seconda sfoglia. Non occorre livellare la pasta, basterà far aderire bene i bordi delle due sfoglie (quella base e quelle di copertura).
Spennellare la torta con un po' di latte e spolverizzare con lo zucchero semolato. Infornare e far cuocere il dolce per 35-40 minuti alla temperatura di 180°. Ad ogni modo togliere dal fuoco quando la superficie sarà dorata e il bordo leggermente più scuro. 
- See more at: http://www.caffebabilonia.com/search?q=torta+di+mele&x=0&y=0#sthash.Yf0rfVkt.dpuf


Con le mini crostatine partecipo in extremis al contest di Alex B. e MichelaLe Ricette di Autunno
Ancora due giorni di tempo per partecipare. 



E per rimanere in tema di contest vi aspettiamo per StagioniAMO Il contest  a base di noci e nocciole.

4 novembre 2014

Vino al supermercato - 04.

ON AIR
Red hot chili peppers - the zephyr song

Dopo una bella bevuta di birra, si torna al vino (ma credo non per molto, ora vediamo quello che passa il convento...).

Stamattina fa freddo. Cioè non è che faccia proprio freddo, niente di che, ma calcolando che l'altro giorno era quasi estate e in Sicilia si facevano il bagno, stamattina fa freddo.

Parlando di Sicilia (guarda un po' che collegamento da anchorman navigato...) il piccolo e umile consiglio di oggi ci porta ad Alcamo, in provincia di Trapani.

Questo vino (bianco) niente male rientra infatti nella denominazione Alcamo DOC, di cui potete trovare notizie qui.
In questa bottiglia trasparente, che lascia passare tutta la vivacità del giallo paglierino all'interno, troverete un po' di tutto, un sorso di sole, un calice di mare (ma anche un po di entroterra), una boccata di aria estiva, calda, cicale intorno e frutteti che mandano i loro profumi a ravvivare il paesaggio. Nel finale quel pizzico di sale (per non fare torto al sapore di mare di prima), testimonia la volontà di questo bianco a non volersi fare dimenticare.
www.conad.it


Da abbinare un po' a qualsiasi primo di pasta (magari di pesce, va bene anche con un sugo un po più elaborato delle "semplici" vongole veraci) che abbia abbastanza sostanza (ma non troppa...) da tenere a bada questo biondo (!) scugnizzo del sud.

Al modico prezzo di poco più di 4 euro vi assicurate un piccolo assaggio di Sicilia.







3 novembre 2014

Torta con Salsiccia, Pistacchi e Prugne secche (o cake au saucisson avec pistaches et prunes).

ON AIR
Guns N' Roses - November Rain

Di buoni propositi ne faccio a tonnellate. Li faccio all'inizio di ogni nuovo anno e poi non contenta all'inizio di ogni mese. Poi però quello che porto a buon fine non ce l'ho tanto chiaro. Troppe idee, troppi propositi e troppo poco tempo.

Questo volta però è novembre, e inevitabilmente sono proiettata al raggiungimento dell'obiettivo: i 2 anni di Lorenzo. E già la piccola peste compie 2 anni, non mi metto a raccontare quello che sono stati questi due anni, riserverò un post, ma un elenco delle cose che vorrei fare per quel giorno, ecco questo lo potrei fare....e magari realizzare.
Prima di tutto fondamentale la presenza di LUI (maledetti turni). Ipotizzando la sua presenza, mi piacerebbe organizzare per Lorenzo una giornata speciale solo noi tre, una giornata diversa da ripetere ogni anno con un'esperienza nuova e non abituale...mi sono spiegata?!?!?
Per questi 2 anni, ho pensato al BIOPARCO. Se la giornata lo permette, passeggiare a Villa Borghese con il cielo terso e il sole tiepido è incantevole. Magari Lorenzo non farà caso alle stesse cose ma gli potrebbe piacere vedere tutti gli animali che ci sono all'interno del parco.
Poi c'è lei: LA FESTA! Io qui mi perdo, principalmente  per un motivo. La nostra casa è piccola e realizzare una festa come ce l'ho in testa io, non è possibile. Al momento va forte l'idea classica: torta home made con i nonni nel primo pomeriggio...sempre che Lorenzo non dorma beato.
Ho ancora del tempo per penarci.

Nel frattempo vanno avanti le ricette parigine, fosse la volta buona che porto a termine uno dei buoni propositi.

Ah dimenticavo, il compleanno di Lorenzo è il 30 novembre.

Buon inizio settimana.

TORTA CON SALSICCIA, PISTACCHI E PRUGNE SECCHE 
INGREDIENTI
250 gr di farina 00
1 bustina di lievito in polvere, circa 15 gr
1 salsiccia di prosciutto
80 gr di pistacchi
100 gr di prugne secche
4 uova
100 ml di latte
150 ml di olio evo
50 gr di yogurt bianco
1 cucchiaino di sale
pepe

In una ciotola mescolare insieme la farina, il lievito, la salsiccia a pezzi priva di pelle, i pistacchi tagliati grossolanamente e le prugne. In un'altra ciotola sbattere le uova, amalgamare il latte, l'olio e lo yogurt. Aggiungere il sale, un pizzico di pepe e poco alla volta incorporare l'impasto di farina.
Versare l'impasta in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno e infornare a 180°, già preriscaldati, per 30-40 minuti. Lasciare raffreddare nello stampo. 

ON THE TABLE
Alto Adige Val Venosta Pinot Bianco DOC "Sonnenberg" 


ispirata ad una ricetta di Rachel Khoo