6 ottobre 2014

#21: Spiedini di Pere e Gorgonzola (StagioniAMO nella cucina di CaffèBabilonia).

ON AIR
The Beatles - Ob-La-Di, Ob-La-Da

“Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere”
Che poi sono cresciuta con la convinzione si dicesse:
“Non far sapere al contadino quanto è buono il cacio con le pere”
Voi l’avete mai capito questo proverbio?
Ecco io no o meglio mi sono sempre chiesta perché un contadino non dovrebbe sapere che il  formaggio, quasi sicuramente prodotto da lui, è buono con le pere???
Le ricerche internet riportano a svariati dibattiti irrisolti come anche ad un testo di Massimo Montanari che tenta di sciogliere il significato del proverbio partendo dal Medioevo quando il popolo nobile scopre il “cacio” e se ne innamora, riconducendo così tutto ad un conflitto di classi sociali.

Superato in parte il dubbio del cacio, sposto l’attenzione alle sue compagne di merenda: le PERE che questo mese entrano nelle cucine di StagioniAMO per la preparazione del Menù di Ottobre.

Su di loro…le PERE….potremmo raccontarne un po’.
Già a partire dal 350 A.C., i benefici di questo prezioso frutto erano conosciutissimi.
Le PERE sono molto energetiche e mangiarle regolarmente protegge la pelle dall’invecchiamento.
Sono adatte per regimi alimentari ipocalorici e bruciano drasticamente i grassi che non guasta mai.
Migliorano la diuresi grazie al loro alto contenuto di acqua (circa 88%). Il restante 12% si suddivide fra calcio, fruttosio, grassi (solo il 0,12 g), potassio, proteine e vitamine.
Durante il post-partum hanno un potere rilassante e distensivo sul corpo…..ricordo di averne mangiate in quantità industriali, a mozzichi con o senza buccia, a pezzi condite con il limone, frullate insieme allo yogurt e la morte loro con un tocco di cioccolato fondente!!!

Ma la morte loro per eccellenza e per quanto si vogliano fare esperimenti culinari, è con il suddetto “cacio”.
Che sia però un “cacio” di lunga stagionatura e dal sapore intenso!!!  
Per l'antipasto di StagioniAMO a base di PERE, dunque, non ho avuto dubbi.
Dritta e sparata sull'abbinamento Pere&Gorgonzola, stando attenta a non farlo sapere al contadino.

Keep on rockin.


SPIEDINI DI PERE E GORGONZOLA
INGREDIENTI
2 pere Abate
gorgonzola stagionato
miele d'acacia q.b.
burro
pepe 


Sbucciare le pere e tagliarle in 4 spicchi, eliminare il torsolo centrale e ricavare tanti cubetti.
Fondere il burro (circa 30 gr) in un padellino antiaderente e rosolare i cubetti di pere dolcemente. Glassare con il miele a filo e mescolare mentre si crea la caramellatura. 
Spolverizzare con pepe macinato e scolare su un vassoio con sopra la carta da forno.
Tagliare il gorgonzola a cubetti uguali o quasi alle pere e comporre gli spiedini alternando frutta e formaggio. 
ATTENZIONE A NON USTIONARVI LE DITA.

ON THE TABLE
Prosecco Extra Dry


L'appuntamento con il primo piatto è per lunedì prossimo nella cucina di Coffee&Mattarello.

E per chi ancora non lo conoscesse, è partito il CONTEST di StagioniAMO
Noci e Nocciole sono gli ingredienti base per la preparazione delle ricette dall'Antipasto al Dolce. 
Tutte le info le trovate qui.

http://www.caffebabilonia.com/2014/09/stagioniamo-il-contest.html

3 commenti:

  1. Ancora me lo chiedo anche io.. non l'ho mai capito cavolo vuol dire quel proverbio.. mah! fatto sta che se al contadino non lo dobbiamo fare sapere.. noi lo sappiamo già! Troppo buono come abbinamento.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero contadino!!!! È una vera ingiustizia ;-)
      Kiss bellezza

      Elimina
  2. Credo che se il contadino avesse saputo quanto buono era non avrebbe più venduto il formaggio che faceva e se lo sarebbe pappato tutto! :) ...povero contadino!
    Ottimo inizio con questo spedino super gustoso e profumato! adoro pere e gorgonzola assieme!
    Brava Fede!
    Un abbraccio

    RispondiElimina