Saltimbocca alla Romana (arrotolati).

ON AIR
Mina - Il leone e la gallina

1,2,3....start si ricomincia con la routine!!!!
In realtà è dal 29 giugno che è ricominciata. 
Ma come tutti i rientri, la rilassatezza mentale e fisica rimane fedele compagna ancora per giorni. 
Anche se poi, con uno gnappo di 19 mesi, il relax quello vero non è più tanto compagno di vacanza. 
Resta il fatto che sul calendario è scritto LUGLIO quindi è ESTATE (anche se metereologicamente fa pensare tutt'altra stagione) quindi spazio ancora alle belle giornate. 
Il programma è fitto di appuntamenti. 
A partire da venerdì, Donna Marzia sarà presente nel centro Italia. 
No, Donna Marzia non è un'azienda che produce vino piemontese ma esattamente LEI
Si, LEI di Coffee&Mattarello.  
LEI, che se fossi andata a cercarla, sono sicura non l'avrei trovata. 
LEI, che se non rispondo ad un messaggio per tipo 1,2,3...giorni non la prende immediatamente sul personale. 
LEI, che con le sue parole mi dona la forza di andare avanti "perché tutte le cose belle richiedono fatica".

OPS ma questo non doveva essere un post dedicato a LEI!!!
E allora andiamo al fine settimana successivo. 
Venerdì 18 si parte. 
Destinazione: La Spezia. 
Wedding Day....non il nostro!!!
Dopo di che, tutto sarà concentrato sull'evento dell'estate 2014. 
7 Agosto.
Luca&Francesca convolano a nozze.
Chi sono?
Mio fratello & Mia cognata.
E io, come tutti i matrimoni che si rispettino, sarò la sorella "fashonissima" dello sposo. 
Tutti mi guarderanno (così dice mia cognata).
Peccato che il vestito ancora non è pronto e i sandali ancora da cercare e comprare!!!
Ma ce la farò e tutti mi guarderanno!!!

Nell'attesa torno ai fornelli. 
Riprendo in mano le mie dispense. 
E cucino. 
Buona giornata.

SALTIMBOCCA ALLA ROMANA 
INGREDIENTI
scaloppe di vitello 
prosciutto crudo dolce
burro (circa 100 g per 20 fettine di carne)
salvia
vino bianco
farina
sale 
pepe
Battere leggermene le scaloppe, coprirle con una fetta di prosciutto e la salvia. Arrotolare la scaloppa e fermarla con una stuzzicadenti e passarla nella farina. Scaldare il burro nella padella e cuocere la carne al salto. Salare, pepare e bagnare con il vino bianco. Cuocere per circa otto minuti, togliere la carne e metterla in una pirofila e con la salsa bagnare le scaloppe.

Commenti

  1. Caspita fede che programmino intenso!! Ma soprattutto che emozione l evento dell estate!!!
    Chissà come sarà bello lollo!!! Anche io mi sarei tanto voluta sposare ad agosto, ma il parroco della chiesa che avevamo scelto ci ha detto che non era possibile, che ad agosto il santuario era chiuso ai matrimoni...tranne che per una coppia di raccomandati che ha celebrato il 10 agosto...e vabbè. Buona ricerca di abito e sandali...dai che ora ci sono pure i saldi!
    Ottimi i saltimbocca, io li adoro, stesi i arrotolati che siano! Bacioni

    RispondiElimina
  2. Non consoco Marzia... ma so che domani si incontrerà con la mia amica Cri del blog la zucca capricciosa... Chissà magari la conoscerò anche io un giorno.. Insomma datte na mossa con abito e sandali.. dovrai essere la sorella fashion dello sposo!!!! Oh miraccomando.. vorrò vedere le foto eh! Boni pure i saltimbocca.. arrotolati.. son più sfiziosi! smackkk

    RispondiElimina
  3. Riemergo dalle valigieeee :) Popeya mia, domani arrivo: dal Piemonte con furore! E per ritemprarmi servirebbe proprio un piatto di questi :D Claudia, domani finalmente abbraccio anche Cri: e devo conoscere anche te presto, prestissimo! :) mitiche le mie romane! Non vedo l'ora di essere lì...e di sbirciare le foto dell'abito ;) sarai una stragnocca! Abbraccione!

    RispondiElimina
  4. Boniiii! Io li ho fatti piatti ma voglio provarli anche ad involtino, sono gustosissimi! Baci

    RispondiElimina

Posta un commento