29 luglio 2014

La Pasticceria di Maria Grammatico ad Erice (ricordi).

ON AIR
........... - ............

E dopo il cannolo di Dattilo facciamo tappa ad Erice.
Lì in quel luogo dove la realtà sembra tornare indietro.
Camminare fra i vicoli, immaginando storie di uomini e donne ai tempi del medioevo.
Un borgo suggestivo immerso fra fortezze, profumi e la Pasticceria di Maria Grammatico.

La storia racconta:
"Nei primi anni '50 il padre di Maria morì imporovvisamente per un attacco di cuore. Sua madre incinta del sesto figlio e senza mezzi di sostentamento, decise di mandare Maria, che all'epoca aveva 11 anni, e sua sorella maggiore, all'orfanotrofio di San Carlo, a Erice, per imparare l'arte della pasticceria dalle suore. Là si lavorava duro, mescolando misture di zucchero per sei ore al giorno, alzandosi prima dell'alba per accendere i forni, pelando chili di mandorle e vivendo di pasta e minestre. All'etá di 22 anni, Maria lasciò l'orfanotrofio dopo un esaurimento nervoso e iniziò a produrre dolci e torte per guadagnarsi da vivere. Il resto come si suol dire, è storia. Così come storia saranno i suoi mustaccioli, i dolci di pasta di mandorle, le marmellate, i biscotti e tante altre delizie, tra cui graziosissimi agnellini alla mandorla e al limone che vengono preparati a Pasqua per celebrare i Misteri di Erice."

La tappa nella Pasticceria di Maria Grammatico è un obbligo.
Come un obbligo è assaggiare tutto.
Ma del resto non è impossibile. 
Sedersi comodamente in uno dei tavoli con vista mare.
Chiedere un vassoio assortito.
E iniziare a mangiare masticando lentamente. 
Perdersi nei sapori freschi di ogni dolce.
Respirare il profumo di zucchero.
E proprio sul più bello quando ancora manca il più bello, ordinare due cannoli siciliani a portar via e mangiarli passeggiando per tornare a Porta Trapani.

La bontà di questo cannolo siciliano lascia una serenità interiore impareggiabile.

Nella mia classifica personale, i cannoli della Pasticceria di Maria Grammatico, li ho piazzati al primo posto. 

Il tour dei cannoli continua....

Buona giornata.





Nessun commento:

Posta un commento