31 ottobre 2013

La foto del mese (halloween).


 ON AIR
Lou Reed - Take a walk on the wild side

Una volta disegnavo come Raffaello, ma mi ci è voluta una vita per disegnare come i bambini.
Pablo Picasso

I giochi dei bambini non sono giochi, e bisogna considerarli come le loro azioni più serie.
Michel Eyquem de Montaigne

Buona giornata.


21 ottobre 2013

Crostata sbriciolata.

ON AIR
Bruce Springsteen - Streest of Philadelphia

Mamme blogger!
Ho bisogno di voi!
Raccontatemi la nanna dei vostri gnappetti nei primi 24 mesi di vita.

Ogni esperienza sarà tesoro!!!

Buona giornata.

CROSTATA SBRICIOLATA
INGREDIENTI
per la base
300 g di farina 00
120 g di zucchero
80 g di burro
1 bustina di lievito
1 uovo
per la farcia
450 g di ricotta di mucca
60 g di zucchero a velo
1 bustina di vanillina
1 tavoletta di cioccolato fondente

In un padellino sciogliere su fiamma bassa il burro già morbido a temperatura ambiente. Con l'ausilio di un mixer mescolare insieme gli ingredienti della base, dall'ingrediente più solido a quello più liquido. Passare l'impasto ottenuto (piuttosto sbriciolato) in uno stampo e tamponare fino a ricoprire tutto lo stampo e creando un bordo alto due dita. Mettere da parte un po' dell'impasto sbriciolato ottenuto (circa 1/4).
In una ciotola mettere insieme gli ingredienti della farcia, tagliando a pezzi il cioccolato. Versare la farcia sulla base di frolla sbriciolata e ricoprire con la frolla sbriciolata messa da parte.
Infornare a 180° per abbondanti 30 minuti.

13 ottobre 2013

Quiche Brisèe ai Broccoli (LEI).

ON AIR
Green Day - She

Oggi la mia giornata inizia leggendo le parole di LEI.
LEI che la passione le colora le vene.
LEI che la sua passione la racconta, accendendo di allegria gli occhi.
LEI che ha studiato.
LEI che ha conseguito una laurea con i massimi voti. 
LEI.
LEI che oggi ha paura del futuro.
Dei sui sogni "inutili" da sognare.
Della sua giornata che inizia sempre troppo presto.
Delle domande prive di risposta.
Di un'Italia sconosciuta, vecchia, violentata, stanca.
LEI e così tanti altri oggi si ritrovano a casa senza un lavoro.
A cercare intorno un orizzonte di speranza troppo distante.
A vivere con una sensazione di inadeguatezza, d'incapacità, rabbia, delusione, incertezza.
A vivere appesi ad un presente.
Oggi il mio pensiero è per voi, per LEI. 

Buona giornata.

QUICHE BRISÈE AI BROCCOLI

INGREDIENTI
per la pasta brisèe
200 g di farina 00
100 d di burro
50 g di acqua fredda
1 pizzico di sale
per il ripieno
broccoli
uovo
sale
olio evo
aglio 
latte
parmigiano

Con l'ausilio di un mixer elettrico preparare la pasta aggiungendo prima la farina e poi il burro (temperatura ambiente). Attivare il mixer ad intermittenza e unire poco alla volta l'acqua. Aggiungere il sale e terminare di impastare a mano, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Avvolgere nella pellicola e conservare in frigorifero per almeno mezz'ora. 
Nel frattempo, in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, preparare i broccoli. Aggiustare di sale. Lasciare raffreddare e passare i broccoli al mixer.
A parte sbattere l'uovo con un filo di latte. Riprendere la pasta, stenderla nello stampo imburrato avendo cura di bucarellare la base con i rebbi di una forchetta. Riempire con la farcia di broccoli. Versare sopra le uova sbattute e per ultimo grattugiare il parmigiano. Infornare a 180° per mezz'ora.




suggerisco a tutti la lettura!!!


[Alzarsi nella solitudine di una casa che, come la città, sonnecchia ancora.Ti piace questo tuo star sola, pensi, mentre ti reinventi in questo ottobre che sfibra. Pensi al tuo personalissimo cosafaròdagrande che, trova senso, nell'oggi di una direzione nuova e a quelle parole che restano attaccate all' orecchio e bruciano :"Resto a casa, depresso, senza riuscire neppure a sognarlo un futuro". E tu vorresti dire ma non puoi, non sai mentire. Ti scopri a fare i conti con una rabbia che monta, assieme alla stanchezza e al pulsare delle tempie. Ti trovi a riflettere sulle ingiustizie, sulle passioni inutili, sul saper essere per saper fare che si riduce a un bieco tentativo di sopravvivenza in mezzo ai lupi e ai pipistrelli. Però poi ricordi che tu stai con Robin Hood, ti sorridi, gli sorridi, nella lontananza di un abbraccio amico e inizi il tuo giorno, nuovo.]

4 ottobre 2013

Pasta e Ceci (la mia).

ON AIR
Luciano Ligabue - Il peso della valigia

Qualche giorno fa mi sono fermata a leggere un articolo pubblicato su "Il bambino al Naturale".
Leggerlo è stato così vero che ho preso spunto di riflessione.
Il titolo recita "Bambino viziato se amato e coccolato"...e allora che c'è di male???
Troppo spesso la quotidianità toglie il tempo alle emozioni.
Risucchia nel suo vortice di false verità.
Pubblicità studiate così bene da far credere, ad una fragile neo mamma, che il modo migliore sia quello proposto. 
Tutto questo bombarda la testa.
Confonde. 
Materializza l'anima.
Così che una "povera" neo mamma, alle prese con la sua nuova vita, pur di non sbagliare le prova tutte.
E l'istinto?
I sentimenti?
Le coccole?
Roba per fragili?
No direi roba per gente sana!!! 

E allora amiamo ancora di più.
Coccoliamo i nostri cuccioli, hanno bisogno di noi.
Danziamo insieme la musica del cuore. 
Spegniamo le TV.
Archiviamo metodi isterici per fare la nanna.
Ci sarà tempo per il distacco.
E quando arriverà, il nostro bambino sarà più preparato se è stato coccolato.

Buona giornata.

PASTA E CECI 
INGREDIENTI
ceci
orecchiette maritate
una fetta di guanciale
rosmarino
olio evo
sale
pepe
peperoncino
cipolla

Lessare i ceci aggiungendo nell'acqua qualche rametto di rosmarino e il sale verso fine cottura. Nel frattempo in una casseruola mettere a rosolare uno spicchio di cipolla aggiungendo del peperoncino. Appena pronti i ceci, versare la quantità desiderata nella casseruola con la cipolla. Ricoprire i ceci con la loro acqua di cottura. Tagliare la fetta di guanciale a pezzetti e unirla ai ceci e lasciare su fiamma vivace. Appena l'acqua inizierà a bollire aggiungere la pasta e continuare la cottura su fiamma bassa. Aggiustare di sale e pepe e servire il piatto caldo.