13 ottobre 2013

Quiche Brisèe ai Broccoli (LEI).

ON AIR
Green Day - She

Oggi la mia giornata inizia leggendo le parole di LEI.
LEI che la passione le colora le vene.
LEI che la sua passione la racconta, accendendo di allegria gli occhi.
LEI che ha studiato.
LEI che ha conseguito una laurea con i massimi voti. 
LEI.
LEI che oggi ha paura del futuro.
Dei sui sogni "inutili" da sognare.
Della sua giornata che inizia sempre troppo presto.
Delle domande prive di risposta.
Di un'Italia sconosciuta, vecchia, violentata, stanca.
LEI e così tanti altri oggi si ritrovano a casa senza un lavoro.
A cercare intorno un orizzonte di speranza troppo distante.
A vivere con una sensazione di inadeguatezza, d'incapacità, rabbia, delusione, incertezza.
A vivere appesi ad un presente.
Oggi il mio pensiero è per voi, per LEI. 

Buona giornata.

QUICHE BRISÈE AI BROCCOLI

INGREDIENTI
per la pasta brisèe
200 g di farina 00
100 d di burro
50 g di acqua fredda
1 pizzico di sale
per il ripieno
broccoli
uovo
sale
olio evo
aglio 
latte
parmigiano

Con l'ausilio di un mixer elettrico preparare la pasta aggiungendo prima la farina e poi il burro (temperatura ambiente). Attivare il mixer ad intermittenza e unire poco alla volta l'acqua. Aggiungere il sale e terminare di impastare a mano, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Avvolgere nella pellicola e conservare in frigorifero per almeno mezz'ora. 
Nel frattempo, in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, preparare i broccoli. Aggiustare di sale. Lasciare raffreddare e passare i broccoli al mixer.
A parte sbattere l'uovo con un filo di latte. Riprendere la pasta, stenderla nello stampo imburrato avendo cura di bucarellare la base con i rebbi di una forchetta. Riempire con la farcia di broccoli. Versare sopra le uova sbattute e per ultimo grattugiare il parmigiano. Infornare a 180° per mezz'ora.




suggerisco a tutti la lettura!!!


[Alzarsi nella solitudine di una casa che, come la città, sonnecchia ancora.Ti piace questo tuo star sola, pensi, mentre ti reinventi in questo ottobre che sfibra. Pensi al tuo personalissimo cosafaròdagrande che, trova senso, nell'oggi di una direzione nuova e a quelle parole che restano attaccate all' orecchio e bruciano :"Resto a casa, depresso, senza riuscire neppure a sognarlo un futuro". E tu vorresti dire ma non puoi, non sai mentire. Ti scopri a fare i conti con una rabbia che monta, assieme alla stanchezza e al pulsare delle tempie. Ti trovi a riflettere sulle ingiustizie, sulle passioni inutili, sul saper essere per saper fare che si riduce a un bieco tentativo di sopravvivenza in mezzo ai lupi e ai pipistrelli. Però poi ricordi che tu stai con Robin Hood, ti sorridi, gli sorridi, nella lontananza di un abbraccio amico e inizi il tuo giorno, nuovo.]

12 commenti:

  1. e tanto che non faccio una brisee e la tua e davvero appetitosa
    lia

    RispondiElimina
  2. Buonissima la tua torta salata e bellissime le parole che tanto gentilmente condividi con noi. Ti abbraccio..

    RispondiElimina
  3. Che belle quelle parole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e buona la tua quiche... ancora non mi son azzardata a comprare broccoli.. resto ancaor aggrappata all'estate che ormai è andata via.. smack e buon we.

    RispondiElimina
  4. E fai bene!!!Noi da queste parti non troviamo più le verdure della bella stagione, siamo in modalità winter!!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ti voglio bene. Alessandra!

    RispondiElimina
  6. Ti voglio bene. Alessandra!

    RispondiElimina
  7. Ciao Fede! Come stai? Lollo? Ho letto che ha 5 dentini adesso, amoreeeee <3 <3 <3 Il nipotino bene, ne ha uno di dentino per ora e vuole mordere tutto! :D Non vado matta per i broccoli ma la tua quiche è invitantissima, complimenti :) Un abbraccio forte forte, buona settimana :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni bimbo è a se, presto sarà anche lui pieno di denti ;-)
      Un bacio a voi

      Elimina
  8. Cara Fede, quando ce ne stiamo rintanate in casa con i nostri cuccioli ci dimentichiamo che fuori c'è un mondo. Non conosco il libro, è un libro vero quello dal quale hai tratto le bellissime frasi? Conosco quelle sensazioni di rabbia e di impotenza che possono essere guarite solamente da una parola amica e da una carezza. Un abbraccio per te e un bacetto per il tuo cucciolo :)
    ps
    La torta salata con i broccoli a me piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, il testo non è preso da un libro ma sono le parole di un'amica che sta vivendo la tremenda situazione della disoccupazione.
      Per fortuna, come dici tu e come pensiamo in tanti, la carezza di chi ci vuole bene fa sembrare tutto meno complicato.
      Un abbraccio

      Elimina