31 dicembre 2013

30 dicembre 2013

Ricordi #2 (Salento).

ON AIR
Bobby Helms - Jingle Bell Rock


Dove i piaceri si incontrano.


DENTONI - Torre dell'Orso - Meldugno (LE)
Piazza della Chiesa

29 dicembre 2013

Ricordi (Salento).

ON AIR
Irene Grandi - O è Natale tutti i giorni


E' bello stare qui
dove tutto è bello,
buono e amato.


25 dicembre 2013

Xmas 2013.

ON AIR 
John Lennon - Happy Xmas



Merry Christmas

Firenze, Piazza Duomo

22 dicembre 2013

Polpette di Broccolo, Prosciutto cotto e Gorgonzola (quasi Natale).

ON AIR
Music Factory Buon Natale (compilation) - Christmas
Ci siamo. 
Natale è decisamente alle porte.
Un'espolsione di profumi appena sfornati.
Luci brillanti ad illuminare le finestre.
Città in festa.
Il colore rosso a dipingere tutto di buono. 
I sogni custoditi sotto l'albero.
Biglietti d'auguri pronti per i pensieri.
La gioia dei bambini.
La musica dei cuori.

Buona giornata di preparativi.

POLPETTE DI BROCCOLO, PROSCIUTTO COTTO E GORGONZOLA
INGREDIENTI
1 broccolo romano piccolo
mezzo limone
1 uovo
4 fette di prosciutto cotto
un pezzo di gorgonzola
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
farina di mais e pangrattato in parti uguali
olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Mettere sul fuoco una pentola capiente con acqua salata. 
Mondare il broccolo, dividerlo in cimette, lavarlo e, quando l'acqua bolle, tuffarvelo dentro con il mezzo limone. Cuocerlo per circa 15 minuti. 
Nel frattempo tritare grossolanamente le fette di  prosciutto e grattugiare il parmigiano. Quando il cavolfiore sarà bello morbido, scolarlo e schiacciarlo con una forchetta . Amalgamarvi l'uovo, aggiustare di sale, aggiungere il pepe, il parmigiano e il gorgonzola. Lasciare intiepidire e formare le polpettine. 
Impanare nel mix di pangrattato e farina di mais e sistemare su una teglia coperta di carta da forno. Condire con poco olio extravergine d'oliva e infornare per circa 15 minuti a 180°. A termine cottura, azionare il grill per 3-4 minuti per dorare le polpettine, sfornarle e servire calde.

ispirata ad una ricetta di: Coffee & Mattarello

17 dicembre 2013

Il poeta della fotografia.


ISIZ
Il poeta della fotografia
Firenze, Museo Alinari
7 settembre 2013 - 6 gennaio 2014

"Perchè Parigi? Perchè Parigi eccitava la mia immaginazione. E' la VillE LumÌere. Per me tutto avviene a Parigi. E' il paradiso europeo, come per altri l'America. Noi siamo attratti dalla Francia come paese dello spirito.
La libertà, l'Uguaglianza e la Cultura sono quello che ci faceva sognare."

"Si dice spesso che le mie fotogrfie non sono relaiste. Non sono realiste ma è la mia realtà."

 



13 dicembre 2013

Pizza bianca ripiena di Cicoria e Prosciutto crudo (il mio comfort food).

ON AIR
Luciano Ligabue - Nati per vivere (adesso e qui)

Da un anno a questa parte, cucinare non è tra le attività più pratiche. 
Lo sforzo impiegato per cucinare in presenza di un bimbo piccolo, è smisurato. 
Se poi al cucinare aggiungo la voglia di cucinare quella ricetta trovata proprio su quel libro lì, allora lo sforzo è disumano.

Fortunatamente esistono i miei comfort food quelli che io definisco veloci e senza grosse preparazioni e che si possono mangiare comodamente seduti sul divano senza sporcare troppi accessori.

Così che una banalissima cicoria lessata e ripassata poi in padella con uno spicchio d'aglio, peperoncino e del buon olio evo e dopo raffreddata unirla al del buon prosciutto crudo di montagna per riempire un pezzo di pizza bianca appena sfornato dal forno di fiducia, diventa un piatto di eccellente qualità del quale andare più che fieri!!!! 

Buona giornata.


10 dicembre 2013

Bar Lazio.

Percorrendo la Strada Cesanese del Piglio, al civico 150 di Via Prenestina, in località Serrone, è di rigore la tappa al Bar Lazio.
Pasticceria dal 1949.
Qui a far da padrone sono i prodotti di qualità delle materie prime e la bravura del pasticcere.
Dolci artigianali di ogni gusto: dai lieviti del mattino alla ricca pasticceria di mignon alla specialità dei panettoni e dei torroni.
E proprio in questo periodo le vetrine del Bar Lazio offrono la loro miglior produzione pronta a soddisfare ogni palato. 
Dal Panettone Tradizionale a quello tipico Cesanese, dal godurioso Panettone ai Frutti di Bosco al morbido al Marron Glace.
Ogni gusto un viaggio di bontà e genuinità, esaltato dal buon vino del territorio del Piglio. 

Prossimo appuntamento con il gusto Cesanese, domenica 15 dicembre alle ore 17 ad Olevano Romano.

Tutte le info sia sulla pagina facebook dedicata sia sul sito del Bar Lazio.



8 dicembre 2013

Canestrelli.

ON AIR
Luciano Ligabue - La neve se ne frega

E così è passato il primo compleanno. 
L'attesa dell'emozione trasformata in un pomeriggio di festa.
Ogni sorriso, ogni gesto, ogni persona a formare un puzzle di vita lungo 1 anno.
La certezza dei dolci fatti in casa, i colori dei palloncini gonfiati ad elio, la meraviglia dei bambini che giocano.
L'affetto delle persone, gli abbracci, i sorrisi....tutto custodito nel nostro bagaglio.

Ringrazio tutti quelli che in questo anno hanno compreso e hanno sostenuto la nostra famiglia in 3!!! 
Ringrazio le amiche delle email kilometriche e quelle dei messaggi brevi.
Ringrazio tutte voi amiche dell'etere.
Ringrazio i miei sogni che non mi lasciano mai aiutandomi a costruire un futuro bello...il nostro.

CANESTRELLI
ingredienti
3 tuorli sodi
125 g di farina
125 g di fecola di patate
150 g di burro
75 g di zucchero a velo
1 bustina di vanillina

Sgusciare le uova sode prelevare i tuorli e schiacciarli con una forchetta. Aggiungere la farina, la fecola e il burro ammorbidito e impastare insieme. Continuare unendo lo zucchero a velo, la vanillina e un pizzico di sale. Pronto l'impasto lasciarlo riposare in frigorifero per circa un'ora. Trascorso il tempo necessario stendere la pasta e con una formina adatta realizzare il canestrello.
Cuocere in forno  a180° per circa 20 minuti (occhio alla cottura)!
Una volta raffreddati cospargere di zucchero a velo. 


28 novembre 2013

Fusilli Broccoli e Acciughe (quasi un anno).


ON AIR
Ramones - Pet sematary

Ci siamo.
Quasi un anno trascorso. 
Un anno da quando sei con noi.

Rileggo i post di questi giorni, quando scrivevo dell'attesa e del suo sapore. 
Riguardo con piacere le foto scattate ai tanti dolci sfornati in questi periodi. 
Ripenso a quello stato di non sapere che mi metteva in agitazione. 

E poi TU hai deciso tutto per noi. 

Oggi a quasi un anno, rivivrei tutto per la maggiore consapevolezza. 
Per vivere quegli attimi di vita senza timore. 
Per godere della straordinarietà e della meraviglia. 

Oggi a quasi un anno, mi sento cambiata per certi aspetti, per altri la stessa.
Vedo le mie fragilità.
Ma vedo anche come insieme a TE è tutto superabile. 

Oggi a quasi un anno che sono diventata MAMMA, ti ringrazio perché ci sei.
Vedere il mondo con i tuoi occhi, è un'esperienza irripetibile e unica. 

Grazie Amore Mio. 

FUSILLI BROCCOLI E ACCIUGHE
INGREDIENTI
broccoli siciliani 
acciughe
aglio 
sale
peperoncino
olio evo
fusilli

Lessare i broccoli. Nel frattempo in una padella mettere a soffriggere lentamente uno spicchio d'aglio, le acciughe tagliate a pezzetti, tutto condito con un filo d'olio e peperoncino quanto gradito. Dopo aver lessato i broccoli, versarli in padella e lasciarli su fuoco lento con coperchio per 10 minuti o comunque fino a quando non si insaporiscono. Aggiustare di sale. 
Nel frattempo lessare la pasta e appena cotta versarla nella padella con i broccoli. Mantecare su fiamma vivace e aggiungere acqua di cottura se necessaria.


25 novembre 2013

Sua eccellenza Italia 2013.


Porte aperte al gusto nella città del Gambero Rosso.
Tutti uniti nel piacere di mangiare i cibi buoni.
Un viaggio di bontà fra le migliori IGP del nostro bel paese.
Appuntamenti show cooking e degustazioni enogastronomiche.

Così ho trascorso il mio sabato pomeriggio.
Sotto la pioggia battente di Roma, ho raggiunto la Città del Gusto.
Tanto ne avevo sentito raccontare
Tante volte incantata a sfogliare la rivista.
Tante volte a perdermi nella programmazione dei corsi di cucina che propongono.
Ma mai l'occasione per andare a curiosare.
Finalmente l'ho fatto!!!
Risultato???
Ne sono rimasta incantata.
Amore a prima vista.
La mia fantasia persa fra i fornelli di quella enorme cucina...da veri chef!!!
Che sia l'inizo di qualcosa???
Spero si!!!
 
 



19 novembre 2013

Il Tram D.O.C.G.

Ritaglio uno spazio per raccontare della Strada del Vino Cesanese, assoluta protagonista a bordo del tram che percorre le strade della città eterna.

Un'ora e trenta dedicata alla degustazione di una delle tre D.O.G.C. della regione Lazio. 

Partenza fra i profumi di un fresco rosato, passando fra i rubini di annate diverse 2010 e 2012. 
Degustazioni accompagnate dai prodotti locali della strada del piglio.
Da assaggiare assolutamente "il panettone cesanese". Una specialità al profumo di mosto preparata dal Bar Lazio. Antica pasticceria e non solo.

Prossimi appuntamenti a bordo del TRAM D.O.C.G. 8 e 14 dicembre, per tutto le info visitare la pagina facebook.
Sempre l'8 dicembre appuntamento con il panettone cesanese presso la pasticceria Bar Lazio, tutte le info o sul sito o sulla pagina facebook.




Panettone al Vino Cesanese

Nato dall'estro e dalla creatività del pasticcere Franco Terenzi, che ha saputo coniugare all'impasto artigianale del panettone, il gusto caldo e intenso di un'eccellenza della nostra terra: il vino Cesanese primo D.O.C.G. della regione Lazio. Tradizione e promozione del territorio sono uniti in questo eccellente prodotto, ottimo a Natale così come in estate, gustato con ripieno di gelato alla crema.

15 novembre 2013

National Geographic.

National Georaphic
125 anni nel mondo
LA GRANDE AVVENTURA
Roma, Palazzo delle Esposizioni
28 settembre 2013 - 2 marzo 2014

Grazie al magazine - unico nel suo genere perché racchiude al suo interno più riviste - sono entrato in contatto con donne, bambini, vecchi dei luoghi più diversi. Ho appreso storie, culture, modi di vivere - e di sopravvivere - leggendo reportage bellissimi e guardando fotografie straordinarie.


12 novembre 2013

Crostata di Mele.

ON AIR
The Pretenders - I'll stand by you

Rientrare a lavoro dopo una maternità è, comunque, un'esperienza devastante. 
Dopo mesi trascorsi a cambiare pannolini o cantare canzoncine improbabili, rientrare a lavorare sembra quasi una salvezza.
Ma poi?
Ti accorgi che cambiare pannolini o cantare canzoncine dipingeva la giornata di prezioso. 
La rendeva ancora più speciale. 
La trasformava in qualcosa di unico.
Vedere crescere un figlio è, comunque, un'esperienza straordinaria dalla quale alimentarsi ogni respiro. 

E così che la testa inizia a viaggiare.
A pensare un nuovo modo di lavorare, magari da casa. 
A pensare un nuovo modo di lavorare che piace.
Perché fare un'attività divertente, migliora i rapporti madre e figlio. 
Li completa. 
Li rinnova. 

Così che la mia testa si guarda intorno.
Ruba con gli occhi.
Va oltre quelle che sono le possibilità.
Così che continuo a sperare un giorno di potermi realizzare in quello che più MI PIACE: cucinare. 

CROSTATA DI MELE
INGREDIENTI 
per la base
300 g di farina 00
120 g di zucchero
80 g di burro a temperatura ambiente
1 bustina di lievito 
1 uovo
per la farcia
3 mele
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino abbondante di cannella
2 pugni di cereali tostati sminuzzati grossolanamente

Tagliare le mele a pezzi aggiungere lo zucchero, la cannella e i cereali e lasciare a macerare per tutta la durata della preparazione dell'impasto. Con l'ausilio di un mixer mescolare insieme gli ingredienti della base, dall'ingrediente più solido a quello più liquido. Passare l'impasto ottenuto (piuttosto sbriciolato) in uno stampo e tamponare fino a ricoprire tutto lo stampo e creando un bordo alto due dita. Mettere da parte un po' dell'impasto sbriciolato ottenuto (circa 1/4). Riempire la base con le mele, ricoprire con l'impasto messo da parte. Infornare a 180° per 30 minuti.


9 novembre 2013

Carbonara di Zucchine.


ON AIR
Lucio Battisti - Il mio canto libero

Ottobre é volato.
Senza neppure soffermarsi.
Ha colto i migliori attimi di noi.
Li ha dipinti di prezioso.
Li ha consegnati al mese di novembre.
Solo a scriverlo, e le emozioni corrono lungo il corpo.
Solo a pensarci, e riempio gli occhi di lacrime.
Quasi un anno.
Di noi. 
Di TE.

Buona giornata.

CARBONARA DI ZUCCHINE
INGREDIENTI
500 g tonnarelli
4 uova
guanciale
zucchine
parmigiano
pecorino
sale
pepe
peperoncino

In una padella mettere a rosolare senza olio il guanciale. Aggiungere le zucchine, tagliate a pezzetti, prima che il guanciale sia troppo croccante. Aggiustare di sale e lasciare cuocere su fiamma bassa. Nel frattempo mettere a cuocere i tonnarelli. In una ciotola sbattere le uova con parmigiano e pecorino. Versare i tonnarelli cotti nella padella con guanciale e zucchine e lasciare qualche minuto su fiamma accesa. Spegnere il fuoco e versare l'uovo sbattuto sopra la pasta e mescolare insieme. Servire il piatto caldo.



31 ottobre 2013

La foto del mese (halloween).


 ON AIR
Lou Reed - Take a walk on the wild side

Una volta disegnavo come Raffaello, ma mi ci è voluta una vita per disegnare come i bambini.
Pablo Picasso

I giochi dei bambini non sono giochi, e bisogna considerarli come le loro azioni più serie.
Michel Eyquem de Montaigne

Buona giornata.


21 ottobre 2013

Crostata sbriciolata.

ON AIR
Bruce Springsteen - Streest of Philadelphia

Mamme blogger!
Ho bisogno di voi!
Raccontatemi la nanna dei vostri gnappetti nei primi 24 mesi di vita.

Ogni esperienza sarà tesoro!!!

Buona giornata.

CROSTATA SBRICIOLATA
INGREDIENTI
per la base
300 g di farina 00
120 g di zucchero
80 g di burro
1 bustina di lievito
1 uovo
per la farcia
450 g di ricotta di mucca
60 g di zucchero a velo
1 bustina di vanillina
1 tavoletta di cioccolato fondente

In un padellino sciogliere su fiamma bassa il burro già morbido a temperatura ambiente. Con l'ausilio di un mixer mescolare insieme gli ingredienti della base, dall'ingrediente più solido a quello più liquido. Passare l'impasto ottenuto (piuttosto sbriciolato) in uno stampo e tamponare fino a ricoprire tutto lo stampo e creando un bordo alto due dita. Mettere da parte un po' dell'impasto sbriciolato ottenuto (circa 1/4).
In una ciotola mettere insieme gli ingredienti della farcia, tagliando a pezzi il cioccolato. Versare la farcia sulla base di frolla sbriciolata e ricoprire con la frolla sbriciolata messa da parte.
Infornare a 180° per abbondanti 30 minuti.

13 ottobre 2013

Quiche Brisèe ai Broccoli (LEI).

ON AIR
Green Day - She

Oggi la mia giornata inizia leggendo le parole di LEI.
LEI che la passione le colora le vene.
LEI che la sua passione la racconta, accendendo di allegria gli occhi.
LEI che ha studiato.
LEI che ha conseguito una laurea con i massimi voti. 
LEI.
LEI che oggi ha paura del futuro.
Dei sui sogni "inutili" da sognare.
Della sua giornata che inizia sempre troppo presto.
Delle domande prive di risposta.
Di un'Italia sconosciuta, vecchia, violentata, stanca.
LEI e così tanti altri oggi si ritrovano a casa senza un lavoro.
A cercare intorno un orizzonte di speranza troppo distante.
A vivere con una sensazione di inadeguatezza, d'incapacità, rabbia, delusione, incertezza.
A vivere appesi ad un presente.
Oggi il mio pensiero è per voi, per LEI. 

Buona giornata.

QUICHE BRISÈE AI BROCCOLI

INGREDIENTI
per la pasta brisèe
200 g di farina 00
100 d di burro
50 g di acqua fredda
1 pizzico di sale
per il ripieno
broccoli
uovo
sale
olio evo
aglio 
latte
parmigiano

Con l'ausilio di un mixer elettrico preparare la pasta aggiungendo prima la farina e poi il burro (temperatura ambiente). Attivare il mixer ad intermittenza e unire poco alla volta l'acqua. Aggiungere il sale e terminare di impastare a mano, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Avvolgere nella pellicola e conservare in frigorifero per almeno mezz'ora. 
Nel frattempo, in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, preparare i broccoli. Aggiustare di sale. Lasciare raffreddare e passare i broccoli al mixer.
A parte sbattere l'uovo con un filo di latte. Riprendere la pasta, stenderla nello stampo imburrato avendo cura di bucarellare la base con i rebbi di una forchetta. Riempire con la farcia di broccoli. Versare sopra le uova sbattute e per ultimo grattugiare il parmigiano. Infornare a 180° per mezz'ora.




suggerisco a tutti la lettura!!!


[Alzarsi nella solitudine di una casa che, come la città, sonnecchia ancora.Ti piace questo tuo star sola, pensi, mentre ti reinventi in questo ottobre che sfibra. Pensi al tuo personalissimo cosafaròdagrande che, trova senso, nell'oggi di una direzione nuova e a quelle parole che restano attaccate all' orecchio e bruciano :"Resto a casa, depresso, senza riuscire neppure a sognarlo un futuro". E tu vorresti dire ma non puoi, non sai mentire. Ti scopri a fare i conti con una rabbia che monta, assieme alla stanchezza e al pulsare delle tempie. Ti trovi a riflettere sulle ingiustizie, sulle passioni inutili, sul saper essere per saper fare che si riduce a un bieco tentativo di sopravvivenza in mezzo ai lupi e ai pipistrelli. Però poi ricordi che tu stai con Robin Hood, ti sorridi, gli sorridi, nella lontananza di un abbraccio amico e inizi il tuo giorno, nuovo.]

4 ottobre 2013

Pasta e Ceci (la mia).

ON AIR
Luciano Ligabue - Il peso della valigia

Qualche giorno fa mi sono fermata a leggere un articolo pubblicato su "Il bambino al Naturale".
Leggerlo è stato così vero che ho preso spunto di riflessione.
Il titolo recita "Bambino viziato se amato e coccolato"...e allora che c'è di male???
Troppo spesso la quotidianità toglie il tempo alle emozioni.
Risucchia nel suo vortice di false verità.
Pubblicità studiate così bene da far credere, ad una fragile neo mamma, che il modo migliore sia quello proposto. 
Tutto questo bombarda la testa.
Confonde. 
Materializza l'anima.
Così che una "povera" neo mamma, alle prese con la sua nuova vita, pur di non sbagliare le prova tutte.
E l'istinto?
I sentimenti?
Le coccole?
Roba per fragili?
No direi roba per gente sana!!! 

E allora amiamo ancora di più.
Coccoliamo i nostri cuccioli, hanno bisogno di noi.
Danziamo insieme la musica del cuore. 
Spegniamo le TV.
Archiviamo metodi isterici per fare la nanna.
Ci sarà tempo per il distacco.
E quando arriverà, il nostro bambino sarà più preparato se è stato coccolato.

Buona giornata.

PASTA E CECI 
INGREDIENTI
ceci
orecchiette maritate
una fetta di guanciale
rosmarino
olio evo
sale
pepe
peperoncino
cipolla

Lessare i ceci aggiungendo nell'acqua qualche rametto di rosmarino e il sale verso fine cottura. Nel frattempo in una casseruola mettere a rosolare uno spicchio di cipolla aggiungendo del peperoncino. Appena pronti i ceci, versare la quantità desiderata nella casseruola con la cipolla. Ricoprire i ceci con la loro acqua di cottura. Tagliare la fetta di guanciale a pezzetti e unirla ai ceci e lasciare su fiamma vivace. Appena l'acqua inizierà a bollire aggiungere la pasta e continuare la cottura su fiamma bassa. Aggiustare di sale e pepe e servire il piatto caldo.


30 settembre 2013

La foto del mese (la vendemmia).


ON AIR
The Archies - Sugar Sugar

 
Quant'è bella giovinezza, che si fugge tuttavia. Chi vuol esser lieto, sia: del doman non v'è certezza.

Lorenzo De' Medici



Buona giornata.


reading
Alice Feiring - Vino (al) naturale

29 settembre 2013

Insalata di Polpo (il distacco).

ON AIR
Four Non Blondes - What's Up

Sapevo sarebbe successo.
Era inevitabile: il distacco!!!
Dopo 19 mesi (9+10) torno a lavoro.
Riprendo a muovermi nel mondo senza di lui.
Ma la testa è su di lui.
Adesso i kilometri che percorro sembrano raddoppiati.
Le emozioni che vivo sembrano più faticose.
Il tempo che sto senza lui sembra perso.

E forse proprio in questa fase si capisce a fondo l'essere madre.
Sentire mancanza di quel profumo.
Sentire necessità del suo calore.
Avere voglia di tornare indietro.
Riprendere in mano quel tempo.
Riviverlo ancora più forte.
Fermare ogni momento.
Non commettere errori.

E ancora valanghe di pensieri, emozioni, turbamenti.

E sempre in questa fase che aumenta la consapevolezza del tempo che scorre.
Si diventa grandi.
Si diventa donne.
Si diventa madri.

Buona giornata.

INSALATA DI POLPO E POMODORI
INGREDIENTI
polpo
pomodori ciliegino
prezzemolo
uno spicchio d'aglio
olio evo
sale
pepe

Lessare il polpo immergendo in acqua anche uno spicchio d'aglio e un ciuffo di prezzemolo. Tagliare i pomodorini e condirli con olio, sale, pepe e prezzemolo. Quando il polpo sarà raffreddato tagliarlo a pezzetti e unirlo ai pomodori.
Servire freddo.


20 settembre 2013

Aglio Olio e Peperoncino (a modo mio).

ON AIR
The Beatles - A hard day's night

Aglio Olio e Peperoncino e via ai ricordi. 
In assoluto la pasta risolvi cena.
O ancora meglio la pasta "chiudi buco nello stomaco".
La pasta della condivisione.
Delle spaghettate fra amici.
Dei pentoloni mai abbastanza grandi.
E del peperoncino sempre troppo poco piccante.
Dello spaghetto che deve essere al dente.
E dei piatti di plastica unti d'olio. 

Aglio Olio e Peperoncino.
E crescendo scopro che è un must.
Di quei primi piatti che i grandi chef impegnano le loro migliori energie. 
Libri di cucina a descrivere minuziosamente quanta acqua di cottura aggiungere. 
Food blogger impazzite a proporre la loro versione.
Tipo me!!!

Buona giornata.

AGLIO OLIO E PEPERONCINO
INGREDIENTI
spaghettoni
2 spicchi d' aglio
peperoncino
prezzemolo
olio evo
un pugno di pan grattato

Mettere l'acqua a bollire. In una padella mettere l'olio, l'aglio privato del germe interno, il prezzemolo e il peperoncino. Lasciare cuocere su fiamma bassa. Versare gli spaghettoni cotti nella padella, aggiungendo l'acqua di cottura fino a quando non si sarà creata una crema con l'olio e l'amido. Per ultimo aggiungere il pan grattato. Servire subito.


reading
Chiara Maci - Pomodori verdi fritti e sentimenti al vapore


18 settembre 2013

Peperoni.

ON AIR
Luciano Ligabue - Il sale della terra

Ancora un giorno e domani si ricomincia.
Riprende la vita prima di lui.
Solo a pensarla, ha un sapore diverso.
A viverla, non sarà così facile.
La mia testa sarà su di lui.
Al suo sorriso.
Ai suoi occhi.
Al nostro lungo tempo trascorso insieme.
E sarà proprio quel tempo vissuto ad essere il mio complice.
Lo ripenseró e il cuore mi sorrderà.
Lo ripenseró e tutto sembrerà, sarà più semplice.

Ancora un giorno e una nuova avventura inizierà!!!

Buona giornata.

PEPERONI
INGREDIENTI
1 cipolla
4 peperoni (circa 1/2 kg)
4 cucchiai abbondanti di pane grattugiato
2 cucchiai di parmigiano grattuggiato
olive
foglie di basilico
foglie di menta
sale
pepe
olio evo

Affettare la cipolla e rosolatela con dell’olio d’oliva. Appena inizia ad appassire aggiungere i peperoni tagliati a falde sottili e saltarli a fuoco vivace per 4-5 minuti. Aggiungere le olive e regolare di sale. Condire il pane con olio ed erbe sminuzzate, aggiungere il parmigiano. Trasferite le verdure in una teglia da portata distribuendo sopra il composto di pane e parmigiano. Le verdure devono rimanere croccanti, in questo modo non perderanno liquido e saranno anche molto più digeribili.

ispirata ad una ricetta di: Scamorze ai Fornelli