Pollo al Melograno.

Vi racconto la storia di due melagrane. 
Quelli donati dalla nostra vicina. 

"Marcella ci ha dato due melagrane." "Ma dai, BUONE!!!"

Appena colte il loro colore è intenso.
Le tagliamo a metà. 
Assaggiamo. 
I semi sono carnosi e succosi e brillano. 

"Potremmo utilizzare i semi per cucinare." "Tipo?"
"Ho visto una ricetta sul blog di una ragazza. Ci ha cucinato il pollo." "Pollo e melagrana?"

Ma quando l'avrà vista questa ricetta?

"Riguardo gli ingredienti. Non ce l'abbiamo tutti."
"Ti posso aiutare?"
"No. Stasera penso a tutto io."

Prendo una metà di melagrana.
Mi siedo, sul divano.
Inizio a smangiucchiare quei semi tanto buoni.
Nascosti all'interno, sembra quasi un gioco. 
Un delizioso passatempo.
E nel frattempo, Lui cucina. 

La cena è pronta.
Un quarto di melagrana ancora vicino a me. 
La sistemo vicino al mio piatto. 
Un profumo speziato invade la cucina. 
Un'atmosfera magica, quasi natalizia.

"Com'è?" "Amore mio è buonissimo!"

POLLO AL MELOGRANO
INGREDIENTI
6 cosce di pollo
1 melagrana
vino bianco
olio di oliva
una noce di burro
pepe nero
sale

Strofinare il pollo con il pepe nero e lasciarlo macerare nel vino bianco con olio e sale per circa mezz'ora. 
Trascorsa la mezz'ora, trasferire il pollo in un tegame (meglio se di coccio) con un filo d'olio e la noce di burro e lasciarlo cuocere coperto per circa 15 minuti a fiamma bassa. Trascorso il tempo, alzare la fiamma e fare rosolare. 
Nel frattempo ricavare il succo della melagrana con l'ausilio di una centrifuga elettrica, versarlo sul pollo e fare brasare. Per ultimo aggiungere semi interi di melagrana (quantità desiderata).
Servire caldo.


Commenti

  1. tu, i chicchi di melograna e il profumo speziato, stasera che pensa a tutto lui...il vostro nido d'amore...amore mio è buonissimo...e le lacrime nei miei occhi! amica che emozione leggerti!!! ti straadoro!!!! e sai che questa mattina appena sveglia ho avuto quasi la sensazione di sentire quel profumo tipico e quell'atmosfera...natalizia :) sei sempre qui vicino a me!!!!!

    in turchia quei semini erano in bella mostra ovunque per preparare deliziosi succhi ai turisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica bella!!!
      Questi magici chicchi ti portano in una deliziosa atmosfera natalizia. Ieri sera chiudevo gli occhi e pensavo agli addobbi che di solito mettiamo e subito ho pensato ai tuoi tre biscottini incartati...te li ricordi???Oramai hanno un posto fisso a Natale...attaccati alla finestra!!!E poi immaginavo tutte lanterne illuminate che profumano esterno ed interno...e la preziosa ghirlanda da mettere fuori la porta!!!
      Il succo deve essere delizioso.
      anche tu sei sempre vicino a me, je t'adore.

      Elimina
    2. la magia del natale è già nell'aria :)
      quanto mi piacciono gli addobbi che ogni anno ritrovano i loro vecchi posti, portano con se tanti ricordi, mentre li sistemi scorrono le immagini dei natale passati...i biscottini li metto anche io :) e poi la dolcissima casetta di stoffa!!!! uno dei miei addobbi preferiti!!
      e poi gli gnometti :) e tutti i bigliettini di natale, li appendo tutti!le lanterne con le candele profumate creano un'atmosfera unica!!!
      kissssssssssss

      Elimina
  2. Ahahaha ma che bella storiella!! Dovrò provare il pollo.. noi ci abbiam cucinato l'arista!! Ma ho letto bene?? ha cucinato lui??? che bravooooooooooooooooooo.. un baciottone cara!! Oggi è na bella giornata :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storiella è bella proprio perché racconta di un LUI ai fornelli!!! ;-)
      Mi ricordo della tua arista e infatti quando Roy mi ha detto di preparare questo pollo mi è tornata in mente la tua ricetta.
      Un baciotto bella Clà!!!
      p.s. che dici straripa il Tevere???

      Elimina
  3. Ma che bello l'amore tuo! Dolcissimo! :) Sono felice per te, Fede, questo pollo deve essere stato speciale per tanti motivi e mi sembra di sentirne il profumino, sai? :D Un abbraccio grande grande, buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, davvero buono!!!E la preparazione non è neppure così complessa.
      Arricchito con le bacche di ginepro credo prenda un sapore ancora più speziato.
      Provalo!!!
      Un kiss bellezza.

      Elimina
  4. ma davvero originale la ricettina di oggi....prendo spunti!
    bacioni cara

    RispondiElimina
  5. Mi piace l'idea di lui ai fornelli, perchè hai visto cosa si inventano? Bella storia e bella ricetta. Complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi uomini non smettono mai di stupirci!!!
      Un kiss

      Elimina
  6. Ciao Federica!!!
    La devo provare questa ricetta!! Ne ho parecchi di melograno da utilizzare..quest'anno l'alberello ne ha prodotti di piccolini ma buoni.
    Sai che dopo due cene di natale (di lavoro) in cui ci hanno portato stinco al melograno..fatto da schifo ...non ho mai avuto il coraggio di cucinarci la carne con questi semini? ..ma devo provare, inizierò con il pollo seguendo la tua ricetta..e non posso mica farmi condizionare a vita da un PESSIMO' e dico PESSIMO stinco al melograno mangiato in un PESSIMO e dico PESSIMO ristorante scelto da miei ex titolari che di mangiare non ne capivano proprio un bel niente...come di tante altre cose ;-)
    Bacioni! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia gli alberi di melograno!!!! Sono così belli e rigogliosi che mettono serenità. Tu vedi di non lasciare i frutti attaccati, metti da parte brutti ricordi e stinchi di maiale!!!!
      Un kiss

      Elimina
  7. E queste sono coccole vere eh?! Di prima qualità cara mia perché quando lui cucina per noi è la cosa più dolce del mondo . Il mio devo dire che se la cava preparandomi il caffè la mattina nel fine settimana e poi la pizza e il pane e siccome mi piacciono tanto ogni volta mi pare una festa! Spero che questo ti abbia aiutata anche a stare meglio moralmente: ho letto il tuo post precedente a sto tempo senza però riuscire a commentare e me ne dispiace tanto. Lo faccio qui mandandoti tanti baci e un abbraccio forte e stritoloso!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu con pizza e pane non vai mica male!!!!
      Di sicuro quando si mettono ai fornelli o comunque hanno l'iniziativa positiva x tutto quello che c'è da fare, è una bella dose di coccole.Noi rilassate a guardarli ce ne innamoriamo ancora di più!!!! ;-)
      Un kiss tesoro

      Elimina
  8. Ovviamente era "a SUO tempo". Ma ne approfitto anche per dirti che questo pollo speciale lo voglio proprio provare!

    RispondiElimina
  9. regalare la melagrana porta bene e tu ne hai fatto bbuon uso adattandola ad una ricetta squisita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo portasse bene...meglio così!!!
      Un kiss

      Elimina
  10. mi piace un sacco questa ricetta, io con il melograno ho fatto un primo e un secondo di pesce, di carne mai, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche l'abbinamento con il pesce non deve essere male!!!
      Lo proveremo!!!
      Un kisa

      Elimina

Posta un commento