Crocchette di Patate e Ricotta.

Incredibile come il clima di questi in giorni mi renda riflessiva più del solito.

Ieri mattina eravamo beati a passeggiare sotto il sole cocente di Roma con delle temperature a tratti insopportabili. Eravamo di ritorno e il cielo improvvisamente si riempie di nuvole come a rapire l'azzurro del cielo: "per oggi ne avete visto abbastanza!". 
E con un senso di dispiacere, non resta che abituarsi a quella temperatura più dolce e forse anche più piacevole ma che lascia un punto di domanda ancora più marcato quando qualche goccia inizia a scendere sempre dallo stesso cielo che la mattina ci aveva coccolato.

La riflessione a questo punto è d'obbligo e il pensiero vola a tutti i concittadini emiliani.  
Che la natura ci stia continuamente avvisando? 
Che ci sia stato un abuso scorretto di lei e ora ci vuole allontanare? 
Perché così tanta bellezza non è più dalla nostra parte?
Sono tutte domande che in questi giorni si alternano dentro di me e alle quali è difficile dare una risposta e se pure quella risposta ci fosse, vai a spiegarlo a chi adesso è arrabbiato e della natura non si fida più.

Rannicchiata nei miei pensieri, ci vuole una soluzione smart e indolore per la cena così da godere ancora del fresco che accarezza la pelle: accensione del forno!!! 

CROCCHETTE DI PATATE E RICOTTA
INGREDIENTI per 4 persone
250 g di patata a pasta gialla
180 g di ricotta
10 foglie di salvia
pangrattato
sale 
pepe
olio evo

Mettere le patate a cuocere in acqua salata fino a rendere il cuore tenero. Schiacciare ancora calde e unire poco alla volta sale e pepe e un goccio di olio, aggiungere la ricotta e la salvia tritata finemente. Lasciare raffreddare in frigorifero e poi formare delle palline non troppo piccole. Ripassare le crocchette nel pangrattato e mettere in forno a 200° per circa una mezz'ora, o comunque fino a quando non si sono un po' dorate.

La ricetta originale prevede la frittura. In questo caso ripassare le crocchette prima nell'uovo (1 è sufficiente) e poi nel pangrattato e poi immergerle nell'olio di semi ben caldo per la cottura.


Commenti

  1. I tuoi pensieri sono gli stessi miei ma ormai da anni!!!! ho semrpe detto.. tira tira la corda si spezza.. è ciò che accade tra uomo e natura.. e qeust'ultima se si inc.. son guai.. los tiamo vedendo :-( sigh..... Ottime queste crocchette mai fatte con ricottae patate.. anzi a dire la verità.. non ho mai fatto nemmeno quelle di sole patate! bacioni carae buona giornata.. anche oggi di sole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Clà che questo periodaccio passi in fretta e che in tutti noi nasca più senso di rispetto verso l'ambiente.

      Le crocchette si preparano in pochissimo tempo, molto sfiziose!!!
      Un kiss

      Elimina
  2. Che golosità queste crocchette, sui fatti di questi giorni preferisco non commentare, non sono mai capace di trovare le parole giuste...

    RispondiElimina
  3. Ottime queste crocchette e molto intelligenti i tuoi pensieri, mi unisco!

    RispondiElimina
  4. Troppe brutte notizie e troppe parole tristi, non vedo l'ora che tutto torni alla normalità cara Fede, no comment.. Con queste crocchette mi vuoi proprio tentare eh?? Che buone devono essere, più scopro versioni diverse più le devo fare tutte!!!!
    Bacione tesoro*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Vale, come dice la Clà speriamo che il mese di maggio porti via con se tutte ste cose brutte e riporti un po di serenità soprattutto all'Emilia.
      Bacioni a tesora, ti lancio una crocchetta!!! ;-)

      Elimina
  5. deliziosissimiiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Con patate e ricotta faccio una specie di sformato. Ma la versione crocchetta è molto più sfiziosa :) Un bacio, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfiziosa anche la variante sformato!!!
      La ricotta è un'alleata che non tradisce mai, un kiss a te e buon w.e.

      Elimina

Posta un commento