30 gennaio 2011

Giorni della Merla...29,30,31

D'obbligo anche quest'anno dedicare un post ai giorni  più freddi dell'anno e quest'anno quale modo migliore se non celebrarli con una calda focaccia farcita di cicoria e mozzarella che solo il profumo scalda mani, piedi, cuore, pensieri e cucina????

Il nome di questi giorni deriva da una vecchia leggenda che narra la storia di una merla bianca che per ripararsi dal freddo, si rifugia in un comignolo dal quale uscirà il 1 febbraio, tutta nera a causa della fuliggine.
Sempre secondo la leggenda, se i giorni della Merla sono molto freddi, la primavera arriverà puntuale. Se i giorni della Merla sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.

Non so dalle vostre parti ma qui a Roma quest'anno i giorni della Merla non sono particolarmente freddi come lo scorso anno....aspetteremo trepidanti la primavera mangiando focacce!!!

Nell'attesa lascio gli INGREDIENTI per la focaccia made MDP:
330 ml di acqua
2 cucchiai di olio di oliva
1 cucchiaino di sale
480 g di farina 0
13 g di lievito fresco

Versare nel recipiente della MDP dall'ingrediente più liquido a quello più solido. Solo il lievito (sciolto in acqua tiepida) aggiungerlo dopo la farina. Selezionare il programma della pasta fresca.
Nell' attesa preparare la cicoria come meglio si preferisce e tagliare la mozzarella. Terminato il programma, estrarre la massa dal recipiente e passare a lavorarla su un piano di lavoro infarinato. Appiattire leggermente la pasta con il pugno. Passare la massa in uno stampo leggermente oliato e lasciare lievitare a temperatura ambiente per 40 minuti. Stendere la pasta e infornare a 220°, aggiungere cicoria e mozzarella dopo 10 minuti abbondanti. Continuare la cottura per altri 20-30 minuti.
Sfornare e mangiare calda....caldissima così da scaldare cuore, mani  e mente!!!

17 gennaio 2011

Ricetta bianco e nero: il tiramisù

E della serie "le foto in bianco e nero so proprio belle" vi presento il mio ultimo tiramisù che solo dagli scatti, lasciatemelo dire, mette gola: un incontro sublime dal piacere soffice ed interminabile!!!
Per la preparazione del tirmaisù "in bianco e nero" occorrono i magici savoiardi PISTOKKEDOS di origine sarda, più grandi e più soffici rispetto ai soliti.  
Altro ingrediente fondamentale è la ricotta quella del banco frigo, una confezione da 250 g è perfetta!!!

INGREDIENTI
500 g di mascarpone
500 g di panna da montare
1 ricottina (confezione da 250 g)
125 g di zucchero a velo
caffè
1 bicchierino di rum
cacao
scaglie di ciocccolato

Mescolare insieme ricotta e zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Passare ad aggiungere prima il mascarpone e poi la panna montata ed amalgamare bene. Unire le scaglie di cioccolato e il rum.  
Ricoprire la vaschetta di alluminio di crema e procedere con il primo strato di PISTOKKEDDOS imbevuti nel caffè, rivestire lo strato di abbondante crema e procedere con il secondo piano di PISTOKKEDDOS. Per ultimo passare il cacao e mettere in firgo prima di mangiare. Una goduria di bontà e morbidezza!!!

9 gennaio 2011

Canederli

Un primo piatto semplice e gustoso che ci riporta ai tempi della nonna, quando bastava poco per allietare i commensali e dare loro l'energia per affrontare le fredde giornate d'inverno o il duro lavoro nei campi e nei boschi. La nonna riutilizzava il pane raffermo con l'aggiunta di qualche cubetto di speck, un uovo e un po' di latte per mettere insieme i canederli, i tipici gnocconi dei masi di montagna.

E come vuole la tradizione, prepariamo i Knodel in questi primi giorni dell'anno così da riscaldrci insieme a un gioioso bicchiere di vino della casa.

CANEDERLI DI PATATE
INGREDIENTI
1 kg di patate
sale
3 panini all'olio
mezzo litro di latte
150 g di pancetta
2 cipolle
prezzemolo
erba cipollina
farina bianca q.b.
1 uovo
100 g di burro
3 fette di pane casareccio
noce moscata
Lessare le patate e appena pronte pelarle e passarle con lo schiacciapatate (o con le mani). Mettere i panini all'olio a bagno nel latte.
Tagliare la cipolla e la pancetta a dadini e mettere insieme in una padella a tostare. Unire il soffritto al passato di patate e aggiungere prezzemolo e l'erba cipollina. Lavorare bene il composto fino ad ottenere una pasta il più possibile omogenea. Incorporare quindi la farina e l'uovo.
Fare fondere 20 g di burro in una padella. Tagliare a dadini il pane casareccio e metterlo a tostare per 5 minuti nel burro spumeggiante. Unire il casareccio e i panini ammorbiditi nel latte e ben strizzati al composto di patate. Insaporire con un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata.
Portare ad ebollizione abbondante acqua salata. Formare con il composto i canederli (quelli DOC sono di 5-6 cm). Lessare i Knodel nell'acqua bollente per circa 20 minuti. Appena pronti, scolare l'acqua e metterli al caldo sul un letto di burro fuso (i rimanenti 80 g).
Una tradizione che si perde nella notte dei tempi ma che non finisce mai di deliziare i palati...buon appetito!!! 

6 gennaio 2011

Ritorno dal Futuro

Per una magia così vale la pena vivere....di ritorno dalla capitale inglese, le emozioni vissute sono sempre magiche e intense come la prima volta. E la notte dell'ultimo dell'anno tutto sembra diventare una vera favola....i fuochi d'artificio che nascono dal Tamigi illuminano l'orologio più famoso al mondo che con i suoi ultimi rintocchi saluta il vecchio anno e regala un coloratissimo benvenuto al nuovo. C'è chi esprime desideri accendendo la fiamma ad una mongolfiera, chi lancia due gocce di spumante nel Tamigi come buon auspicio, chi come me resta a guardare a bocca aperta con il naso all'insù!!!
E dopo il ritorno dal futuro made in england, prendo il mio chocolate acquistato presso il market vicino il nostro easy hotel e preparo una ciambella dark.
INGREDIENTI
250 g di farina 00
50 g di fecola di patate
3 uova
300 g di zucchero
100 g di burro fuso
1 bicchiere di latte
chocolate made in england (quantità desiderata)
1 bustina di lievito
10 gocce di arancia

Sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la farina, la fecola, il lievito e mescolare. Unire il burro fuso e il cioccolato sciolto nel bicchiere di latte. Aggiungere le gocce di arancia e amalgamare bene. Infornare a 170° per 45 minuti.
Per una colazione così vale la pena vivere.....buon 2011!!!