3 dicembre 2011

Risotto con gli odori

La ricetta di questa sugo riporta la mia mente a quando ero piccolina e mia mamma si dedicava a preparare le pennette con gli odori. Era un primo piatto dal successo indiscusso, mai una volta che fosse riuscito male così come mai una volta ne fosse avanzato un po' per un bis!!! 
Oggi, dopo un periodo abbastanza lungo, mi torna in mente quel profumo inconfondibile e inebriante di odori mischiati con il pomodoro, che mi mette voglia di prepararlo. Così che prendo qualche foglia di salvia e basilico dalle mie piante e le inizio a tritare con una mezzaluna insieme a tutti gli altri odori presenti nella mia cucina: rosmarino, prezzemolo, erba cipollina, finocchio, timo e qualche prezioso seme di anice!!! 
Preparato il trito di odori, li unisco al pomodoro che nel frattempo ho fatto cuocere con una fetta di cipolla. Il rosso del pomodoro cambia immediatamente, diventa più scuro e deciso. Il profumo invade l'olfatto. Sprovvista di pennette, decido di mettere a cuocere il riso che appena pronto lo aggiungo al pomodoro insieme ad un filo di latte (ingrediente magico). Ultima mischiata su fuoco vivace e il risotto è pronto per essere servito!!! 

Buona serata magica a voi.


12 commenti:

  1. amichetta!!! anche tu tra antiche ricette, profumi, sapori, ricordi!! :)))
    sono rientrata da poco...un giretto a Macerata, la adoro!!! tra antichi palazzi, strette vie...è quasi natale e non posso stare senza una passeggiata là tra negozi di cioccolata, Feltrinelli, altromercato...
    baciiiiiii e magica serata a te!!!

    RispondiElimina
  2. @chiara: ciao amica, io invece oggi a casa tra fornelli, dolci e pasticci!!! kiss e buona serata

    RispondiElimina
  3. Fede, che ottima idea mi hai dato! Lo voglio preparare anche io, sicuramente lo adorerebbero anche i miei bimbi! Un bacione cara!

    RispondiElimina
  4. @gemma: fantastico!!!fammi sapere se ai piccoletti piace, un abbraccio e buonagiornata

    RispondiElimina
  5. Ma quanto è buono il risotto al pomodoro.. e così tutto speziato ancor di più!!! un baciotto e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  6. sì sì, è proprio così quando assaggi qualcosa che mangiavi da piccola: una traslazione proustiana all'infanzia!! nel mio caso si tratta di un piatto molto simile al tuo, il risotto rosso! forse è per questo che siamo ipnotizzate nel leggere le altre ricette e felici nel passare le ore a spadellare ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao, un risoto profumato e delicato! Una bellissima idea per un piatto caldo e gustoso.
    baci baci

    RispondiElimina
  8. @claudia: grazie gioia del passaggio!!!buona domenica "finita" a te ;-)

    @patapata:come è vero quello che dici, i profumi dell'infanzia non si scordano mai e mettono sempre buon umore!! grazie del passaggio, kiss

    @manu&silvia:tks!!!

    RispondiElimina
  9. ciao io adoro il risotto, questo con l'anice mi manca e mi ha stuzzicato la voglia! segno!

    RispondiElimina
  10. @dolcipensieri: ciao serena, se ti gustano le spezie con questo risotto sei a posto!l'anice e' magico e dona un sapore molto sfizioso. kiss

    RispondiElimina
  11. Ottimo risotto. Poi quando ci sono i ricordi è ancora meglio. Bravissima

    RispondiElimina
  12. @meris: che bello leggere che i ricordi sono sempre cari a tutti soprattutto in cucina! e' un piacere leggerti qui, vado a scoprire il tuo blog! kiss

    RispondiElimina