6 maggio 2011

Ricetta bianco e nero: COOK' IN BOX muffins


Per molti la parola "muffin" ha il potere di evocare l'atmosfera un po' caotica che si respira nelle caffetterie americane all'ora di punta, quando questi dolcetti dal cuore morbido, avvolti nei loro vestitini di carta pieghettata, occhieggiano invitanti dalle vetrine..Originariamente però i muffin venivano preparati e consumati dai domestici dell'alta società dell'Inghilterra vittoriana. Il fornaio di famiglia li preparava per la servitù, utilizzando avanzi di pani e ritagli dell'impasto dei biscotti, cui si aggiungevano patate schiacciate. I muffin venivano poi cotti su una piastra e risultavano così leggeri e croccanti che i padroni di casa non ci misero tanto ad accorgersi della loro bontà e a richiederli sempre più spesso per accompagnare il tè del pomeriggio. I muffin finirono per essere apprezzati a tal punto che non solo fu aperto un gran numero di forni specializzati ma addirittura si potevano incontrare i cosiddetti "Muffin men", gli uomini dei muffin, che vendevano i loro dolcetti per strada. Questa figura divenne sempre più importante, tanto che entrò a far parte di folklore popolare, come testimonia una filastrocca per bambini intitolata appunto"Oh, do you know the muffin man".
Semplici da preparare, i muffin si prestano a mille interpretazioni e a essere serviti in qualsiasi momento della giornata. Cosa c'è di meglio di un muffin allo yogurt per un morbido risveglio? I muffin alla frutta, soffici e deliziosi, sono una merenda ideale; se invece avete voglia di un dessert buono e veloce a fine pasto allora i mini muffin al cioccolato fanno al caso vostro. In versione salata, sono perfetti per risolvere un aperitivo o come antipasto, serviti con gli affettati o una salsa di formaggio. 
 Nicola Pavan

Io aggiungerei che a colazione sono divini, donano alla giornata una marcia in più e prepararli la sera così la mattina da sentire quel dolce profumo provenire dalla cucina è tra i risvegli migliori.
Ogni morso è una conquista per il palato!!!

MUFFIN CON YOGURT AL CAFFE' 
INGREDIENTI
 2 uova
85 g di zucchero
1 vasetto di yogurt al caffè
1 macchinetta da due di caffè
100 ml di olio di arachidi
160 g di farina 00
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di polvere di caffè



Sbattere bene le uova con lo zucchero, aggiungere lo yogurt e amalgamare. Unire la farina e il lievito setacciati, la vanillina, il caffè, la polvere di caffè e per ultimo l'olio di arachidi. 
Imburrare gli stampini e riempire ciascuno quasi fino al bordo.
Infornare a 180° per 18 minuti. 


Scelti per la merenda di oggi: soffici e profumati!

15 commenti:

  1. Molto invitanti questi muffins.
    Un saluto e buon fine settimana.
    Ciao,Fasuta

    RispondiElimina
  2. mousse: grazie e buon fine settimana a te ;-)

    RispondiElimina
  3. troppo buoni i muffins, hai ragione,a colazione sono super!

    RispondiElimina
  4. Federica troppo belli buoni e profumati i tuoi muffin!!!!
    le foto sono bellissime!!!
    mi piace tantissimo l'atmosfera che ci hai regalato con i mitici muffins!!!!
    baciii e buon w.e!!

    RispondiElimina
  5. troppo buoni, questi mi mancano!

    RispondiElimina
  6. Muffin forever...coffee forever...abbinati insieme a colazione la mattina parte in quinta ^__^ Un bacione bella, buona serata

    RispondiElimina
  7. @nel cuore dei sapori: grazie x la condivisione ;-)

    @chiara: amica dolce grazie, passo a vedere il tuo post dal profumo primaverile!!!

    @micaela: i muffin ci sorprendono sempre per quante varietà si possono creare!!! a kiss mamma micky ;-)

    @federica: ...e aggiungerei pure colazione forever...fra i momenti più deliziosi della giornata!!! kiss fede

    RispondiElimina
  8. Adoro il caffè e il fatto di poterlo avere incorporato in dei meravigliosi muffins come questi, mi manda in estasi...poi adesso sto proprio facendo colazione!!! complimenti :)

    RispondiElimina
  9. @luciana: sono felice se la tua giornata è iniziata con un sorriso in più!!! mitici muffins ;-)
    un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  10. grazie carissima Federica....posso assaggiarne uno?????sento già il profumo del caffè!!!!!!!ciao katia e buona serata

    RispondiElimina
  11. paprika22:57

    Sono MERAVIGLIOSI! Fanno venire una fame. Per fortuna che hai questo blog altrimenti non saprei che fine hai fatto!! Ma dove sei finita amica??

    RispondiElimina
  12. @dolcichiacchiere: troppo tardi!!!! ;-)

    @paprika: il peggio non è mai morto!!!

    RispondiElimina
  13. paprika22:16

    Si il peggio non è mai morto ma tu sei speciale e le tue bellissime e buonissime ricette ne sono una prova! Daje che il futuro è rosa!!!

    RispondiElimina
  14. Buoni! Ho trovato il tuo blog per caso e intanto mi sono unita ai tuoi lettori fissi, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  15. @sississima: piacere di conoscerti, passo anche io da te ;-)

    RispondiElimina