Canederli

Un primo piatto semplice e gustoso che ci riporta ai tempi della nonna, quando bastava poco per allietare i commensali e dare loro l'energia per affrontare le fredde giornate d'inverno o il duro lavoro nei campi e nei boschi. La nonna riutilizzava il pane raffermo con l'aggiunta di qualche cubetto di speck, un uovo e un po' di latte per mettere insieme i canederli, i tipici gnocconi dei masi di montagna.

E come vuole la tradizione, prepariamo i Knodel in questi primi giorni dell'anno così da riscaldrci insieme a un gioioso bicchiere di vino della casa.

CANEDERLI DI PATATE
INGREDIENTI
1 kg di patate
sale
3 panini all'olio
mezzo litro di latte
150 g di pancetta
2 cipolle
prezzemolo
erba cipollina
farina bianca q.b.
1 uovo
100 g di burro
3 fette di pane casareccio
noce moscata
Lessare le patate e appena pronte pelarle e passarle con lo schiacciapatate (o con le mani). Mettere i panini all'olio a bagno nel latte.
Tagliare la cipolla e la pancetta a dadini e mettere insieme in una padella a tostare. Unire il soffritto al passato di patate e aggiungere prezzemolo e l'erba cipollina. Lavorare bene il composto fino ad ottenere una pasta il più possibile omogenea. Incorporare quindi la farina e l'uovo.
Fare fondere 20 g di burro in una padella. Tagliare a dadini il pane casareccio e metterlo a tostare per 5 minuti nel burro spumeggiante. Unire il casareccio e i panini ammorbiditi nel latte e ben strizzati al composto di patate. Insaporire con un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata.
Portare ad ebollizione abbondante acqua salata. Formare con il composto i canederli (quelli DOC sono di 5-6 cm). Lessare i Knodel nell'acqua bollente per circa 20 minuti. Appena pronti, scolare l'acqua e metterli al caldo sul un letto di burro fuso (i rimanenti 80 g).
Una tradizione che si perde nella notte dei tempi ma che non finisce mai di deliziare i palati...buon appetito!!! 

Commenti

  1. li ho fatti anche io recentemente, pero' solo con il pane, senza le patate. Provero' anche questa versione.

    RispondiElimina
  2. Eh nooooooooooooooooo.. mi fai ricordare la mia vacanza in Slovenia ed Austria.. che te possino!!!! boniiiiii smackkk

    RispondiElimina
  3. @micol: ciao micol, di sicuro anche i semplici sono deliziosi!!!

    @claudia: dai clà anche in Slovenia se ne trovano???io sai forse li ho mangiati da piccolina ma poi nn mi è più ricapitato.bacio ;-)

    RispondiElimina
  4. Non li mai fatti nè assaggiati ma credo proprio che siano buonissimi. Un Comfort Food a lettere maiuscole. Io la ricetta me la segno, si sa mai che mi assalga una vene gnocchettara ^__^ Un bacione grande, buona giornata

    RispondiElimina
  5. @federica:provali Fede, sono deliziosi!!!

    RispondiElimina
  6. ...pure i canederli :) chef popeya, sei un fenomeno!io li ho sempre ammirati nelle cucina altrui manon ho mai avuto il coraggio di prepararli...mi incutono timore, ecco! :) però sento il profumo da qui...che buoooooooooooooni devono essere!!baciottone :)

    RispondiElimina
  7. ciao popeya!!!
    provali sono semplici da preparare e davvero buoni...a TE donna de montagna ci vogliono assolutmaente ;-)

    RispondiElimina
  8. questo è un cibo che conoisco molto bene noi li facevano con pane senza patate, che ricordi

    RispondiElimina
  9. Questi sono una vera chicca, da non perdere!!!! mi piacciono troppo, ti abbraccio e ti auguro una buona giornata :)

    RispondiElimina
  10. @gunther: e ci credo che conosci bene...da bravo uomo di montagna!!!
    la ricetta base è senza patate, questa è una variante tra le tante che si leggono in giro!!!

    @luciana:grazie lù...una chicca da gran figurone!!!

    RispondiElimina

Posta un commento