22 giugno 2010

Londra

Il ritorno porta addosso mal di testa e mal di anima, sguardi persi oltre i vetri oltre di noi...così cantano i NEGRITA dopo la nostra vacanza easy by LONDON!!! Ma quanto è bella questa città??? Ogni volta un'emozione nuova, un posto unico da vivere che ti fa sentire unico in un contesto colmo di culture e di multirazzialità. Tutte le volte un'occasione per confrontarsi e scoprire nuove abitudini, riabbracciare vecchi amici e conoscere facce nuove. Il clima freddo di Londra picchia sulla nostra pelle senza tregua ma a scaldare il nostro corpo ci pensa tutte le mattine quell'adorabile colazione da STARBUCKS...una finestra su Edgware Road per vedere la città prendere vita tra gli instancabili red bus e gli eleganti taxi. E il giro continua alla scoperta di quella strada....quella road dove tanti anni fa, era il 1969, i BEATLES scrissero un pezzo di storia...ABBEY ROAD...quanti ricordi, quante risate, quante ballate, quante emozioni hanno fatto vivere quelle stisce pedonali e allora noi abbiamo deciso di attraversarle per riempire la nostra valigia di sogni.

See you a soon London....continua

14 giugno 2010

E mentre i topi ballano...la gatta che fa???

E mentre tutta Italia o quasi guarda la Nazionale in tv...io che ovviamente sono rimasta sola a casa perchè mon amour guarda la Nazionale a casa di amici, mi dedico a fare quella cosa che si chiama maschera al viso, quella cosa che ci fa sembrare degli alieni con la faccia verde. In assoluto quella che preferisco è "La Via della Seta" made LUSH...fresca, profumata, esfolliante che dopo il risciacquo la pelle è bella bella, setosa e morbida e la faccia profuma di lavanda.E per ammazzare i 15 minuti di posa della magica maschera verde, metto le mani in pasta per preparare lo sfiziosissimo cake salato postato oggi dalla "Cuoca Avvenente"...assolutamente amore a prima di vista di quelli che per quanto mi mettono gola, prenderei a mozzichi il monitor!!! Sul blog della cuoca avvenente trovate la ghiotta and original ricetta, la mia è un pochino povera causa mancanza ingredienti nella dispensa ;-(
RICETTA CAKE SALATO
200 g di farina speciale per il pane (tipo manitoba)
3 uova
50 ml di olio extra vergine di oliva
una manciata di parmigiano
pomodori secchi
pomodorini pachino freschi
sale e pepe
erba cipollina
Mescolare insieme farina e uova, aggiungendo un po alla volta l'olio diluito con acqua tiepida. Aggiungere a seguire tutti gli altri ingredienti, condire con le spezie e amalgamare bene. Infornare a 180° per 36 minuti....che profumo!!!!

11 giugno 2010

Pane di Fattoria al Curry

Estate ufficialmente arrivata!!! Il termometro in questo momento, nella capitale, segna 32 ventilati gradi e via che iniziano le abbuffate di gelati, macedonie di frutta, granite dissetanti e birre fresche e si perchè un corretta ed equilibrata alimentazione mi aiuta a soffrire meno il caldo così da non sentire quell'odiosa pesantezza che invade tutto il corpo. Ideali in questo periodo, per chi pranza fuori casa, insalate di pasta ma ancora meglio di farro...più digeribile e sfizioso!!! E anche appetitosi sandwich con formaggio fresco e se il pane è preparato in casa ancora meglio. Negli ultimi giorni mi cimento a sfornare diverse pagnottelle dai sapori più improbabili come quello nella foto...pane al curry!!! L'aggiunta del curry al resto degli ingredienti, l'ho deciso solo all'ultimo. Ero timorosa sul sapore forse un pò forte e invece nella giusta dose lascia un sapore gradevolmente speziato. RICETTA PANE DI FATTORIA
procedimento MDP (aggiungere dall'ingrediente più liquido a quello più solido)
dosi per 500 g
250 ml di acqua
1 cucchiaino di sale
200 g di farina speciale per il pane (tipo manitoba)
75 g di farina di segale
75 g di farina integrale
3,5 g di lievito fresco
2 cucchiani di curry
semi di lino

8 giugno 2010

Vola la spesa a "km zero" fonte METRO/adnkronos del 7 giugno 2010

AMBIENTE - In tempi di crisi, è boom per il cibo locale. Più di 3 miliardi di euro sono stati spesi, infatti, dagli italiani in un anno per gli acquisit di prodotti a km zero che possono contare su una rete di 63mila imprese agricole, 18mila agrituirismi, 500 mercati degli agricoltori di Campagna Amica, quasi 1.200 distributori di latte fresco oltre a decine di ristoranti e cooperative. E' quanto emerso dalla prima indagine sulla "Spesa a km 0 in Italia", presentata da Coldiretti in occasione della giornata mondiale dell'ONU dedicata all'ambiente. Il progetto si pone l'obiettivo di facilitare l'accesso dei consumatori alla produzione agricola tagliando le intermediazioni e riducendo le distanze che deve percorrere il cibo con mezzi spesso inquinanti prima di giugnere a tavola, con effetti sul piano economico, salutistico e ambientale. Si stima infatti che oltre a garantire un risparmio medio del 30% nel prezzo di acquisto a parità d iqualità, i prodotti a chilometri zero durano fino a una settimana in più rispetto a quelli tradizionali. Il risparmio c'è anche in termini di impatto ambientale. Ogni pasto percorre in media quasi duemila km, ma consumando prodotti locali, una famiglia può arrivare ad abbattere fino a mille chili di anidride carbonica l'anno. , afferma Ernete Realacci, presidente di Symbola, che sul km 0 ha presentato una proposta di legge alla Camera.

6 giugno 2010

Di ritorno....

Eccomi di ritorno nel web...non mi ero assolutamente resa conto quanto tempo fosse trascorso dalla pubblicazione dell'ultimo post ma tremila cose da fare, il lavoro a Roma che porta via tempo solo a raggiungerlo, compleanni da festeggiare, cene da organizzare e poi anche un pò di stanchezza legata alle temperature che sembrano quasi quasi volerci allietare con la bella stagione....e per fortuna!!! così che le nostre piante e orto home made crescono bene e in salute!!! Quest'anno abbiamo piantato spinaci, peperoni, melanzane e pomodorino tipo datterino....e che meraviglia le prime foglie di spinaci, ogni giorno sempre più grandi!!!
In questo periodo di assenza non sono assolutamente mancati esperimenti culinari che cercherò di pubblicare piano piano, scappo a leggere i vostri golosi post!!!