26 maggio 2010

Il Mio Primo Blog Candy

Eccomi...un po in ritardo ma ci siamo per decretare la vincitrice. Prima di dedicarmi al "terribile" sorteggio, ringrazio tutti per aver partecipato e questa volta siete stati davvero tanti, ancora grazie!!!
Random.org genera il numero...5!!! Complimentissimi a CLAUDIA, il piccolo dono Candy è per te!!!
Il pacchetto è pronto, aspetto di ricevere il tuo indirizzo per l'invio lacucinadicollefiorito@yahoo.it
Ci rivediamo alla prossima ;-)

24 maggio 2010

Naturella

Approda sulla nostra tavola NATURELLA: buona, genuina, nera nera, senza conservanti, preparata con le nocciole dell'albero di Alessandro.
Qualche sabato fa siamo stati al mercato contadino vicino casa e abbiamo incontrato il simpaticissimo Alessandro che ci ha fatto assaggiare tutti i prodotti preparati dalla loro azienda "LE MONELLE" nel viterbese. Una fetta di pane contadino con sopra NATURELLA davvero un modo unico e speciale per iniziare la giornata...è così buona che una fetta tira l'altra!!! ricetta PANE CONTADINO
procedimento MDP
200 ml di acqua
1/2 cucchiaino di olio extra verigne di oliva
1 cucchiaino di sale
1/2 cuchiaino di zucchero
175 g di farina speciale per pane (tipo manitoba)
80 g di farina integrale
80 g di farina di segale
18 g di lievito fresco
semi di lino

17 maggio 2010

Crostata Maremmana

Le giornate uggiose sembrano non voler terminare, solo ora riesco ad intravedere qualche spicchio di cielo azzuro ma con una temperatura che sembra inverno!!! E così che riaccendiamo il forno per sfornare calde e soffici crostate tipo quella Maremmana che appena l'ho vista sul blog di Chiara l'ho divorata. Le crostate sono sempre così buone e rincuoranti, la gioia di mangiare un dolce genuino fatto in casa tra tradizioni e sapori.
E la Maremma di sapori ne ha da vendere quindi assolutamente da provare la crostata tenera!!!
INGREDIENTI E PREPARAZIONE
4 uova
300 g di zucchero
500 g di farina 00
200 g di strutto
la scorza di un limone
la scorza di un arancia
1 bicchierino di sambuca
1 bustina di lievito per dolci
400 g di confettura
Lavorare insieme i tuorli, lo zucchero, le scorze degli agrumi e lo strutto. Aggiungere la sambuca e continuare ad impastare. Unire gradualmente le chiare montate a neve e la farina, nell'ultima manciata di farina setacciare il lievito. Rivestire uno stampo di alluminio 35x35 con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato bene, versare l'impasto. Aggiungere la confettura scelta e guarnire con strisce di pasta messe da parte. Mettere in forno statico a 180° per 40 minuti.
Morbida e profumata come vuole la tradizione toscana, ricetta e procedimento originale lo trovate qui!!!

12 maggio 2010

Pane Contadino

Ma che sapore ha una giornata uggiosa???
Così cantava Lucio Battisti nel lontano 1980...
Certo di queste giornate uggiose siamo un pò stanchi, la mattina il cielo coperto di nuvole e alzarsi da letto è ancora più difficile...però capita a volte che, anche con l'incessante pioggia che sento battere sul tetto, un delizioso profumo di pane stuzzica il mio naso. Arrivo in cucina e ad aspettarmi c'è una piccola pagnotta di pane cotta la sera prima, ne taglio qualche fetta per il pranzo e il profumo sembra sentirsi ancora di più...semplici gioie che allietano una giornata "uggiosa"!!! PANE CONTADINO
dosi per la pagnotta come in foto
200 ml di acqua
1/2 cucchiaino di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
175 g di farina speciale per pane (tipo manitoba)
160 g di farina integrale
18 g di lievito fresco
semi di lno
Con la MDP procedere aggiungendo dall'ingrediente più liquido a quello più solido, selezionare il programma per il pane integrale.
Consigliato una fetta insieme al caffè della mattina ;-)

9 maggio 2010

Pudding al Limone

Così inizia la nostra domenica di sole con un viaggio nel mondo profumato degli Agrumi!!! Inizio a sfogliare il volume n. 8 e giro pagina perchè per quel dolce che tanto mi sfizia non ho tutti gli ingredienti ma ecco che nella pagina successiva i miei occhi cadono sul PUDDING (tipico dolce made ENGLAND). Leggo velocemente gli ingredienti...siiiiiiiiiiiiiii vai ce l'ho tutti!!!
Per un Pudding da 4 porzioni occorrono: 400 ml di latte, 125 g di zucchero, 55 g di burro, 55 g di farina 00, 2 uova, 1 limone non trattato , 1 cucchiaino di lievito per dolci. Montare i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso; aggiungere il burro morbido, il latte, la farina, il lievito, il succo e la scorza grattugiata del limone. Amalgamare il tutto e per ultimo unire gli albumi montati a neve. Mescolare con cura.
Versare il composto negli stampi imburrati, ideali gli stampini monoporzione.
Cuocere a bagnomaria in forno statico a 200° per abbondanti 30 minuti. Servire il pudding tiepido e perfetto un bicchierino di limoncello fresco...immersi completamente nel profumo del limone!!!

6 maggio 2010

I Grandi Libri degli Ingredienti

"Se potessimo sorvolare la Terra ci accorgeremmo che oltre la metà del territorio è occupata da campi che durante l'estate assumono un brillante colore dorato: da tempo immemorabile i cereali coltivati in questi campi costituiscono uno dei patrimoni più importanti per l'economia, nonchè la principale fonte di sostentamento per l'uomo"...Inizia così il volume n. 3 della raccolta "I grandi libri degli ingredienti" in collaborazione con Slow Food Editore.
Inizialmente quando ho letto che il Corriere della Sera avrebbe pubblicato questa raccolta, ero un po incerta se lasciarmi convincere soprattutto quando, tornando a casa, lo spazio per piazzarla era davvero poco...e poi pensavo si trattasse della solita raccolta di ricette. E invece quando sono passata in edicola e ho sfogliato le prime pagine me ne sono innamorata immediatamente per la accurata descrizione e per le infinite curiosità...dagli Egizi che coltivavano il frumento secoli prima di Cristo...alla numerosa famiglia delle Graminaceae. Alla descrizione dei diversi tipi di farina. Quella di grano tenero o fior di farina, composta da amido e proteine e poi quella di grano duro, di colore bianco e ricavata dalle semole. E tutte le altre che si ricavano dai cereali: la farina di riso, quella di mais, quella di farro e quella di orzo!!!
E scorrendo le righe anche la farina MANITOBA!!! E qui che volevo arrivare e chiedo disperato aiuto!!! C'ho provato e riprovato ma il mio panettone gastronomico di crescere non ne vuole sapere. Tentativi invani sono finiti nel secchio..e quanto dispiacere. C'ho provato con il sole e con la pioggia, con il freddo e con il caldo. Quello nella foto è l'ultimo provato e l'unico che abbiamo mangiato. Un accenno di crescita c'è stato ma davvero lieve. Era anche sciapo!!!
Magari continuo a leggere il libro dedicato alle farine chissà che scopro qualcosa in più sui lievitati!!!

2 maggio 2010

Pizzette Rosse

Così dopo un anno di blog mi metto a sfogliare le vecchie ricette...
Quanti esperimenti provati e quante foto scattate e quanto è bello vedere come questo piccolo angolo sia cresciuto di contenuti, mi fa davvero un mare di piacere soprattutto perchè ad alimentare questa voglia di crescere siete stati tutti voi. Ogni giorno una ricetta nuova da scoprire e via di corsa in cucina a provare!!! Così come le pizzette rosse che ieri ho provato a rifare dopo un anno!!! La ricetta l'avevo presa dal blog di Katty che in quel periodo non faceva altro che sfornare gustosi lievitati. Gli ingredienti che occorrono sono quelli della pizza: 500 g di farina 0 - 110 ml di acqua - 110 ml di latte - 2 cucchiai di olio di oliva - 1 cucchiaino di zucchero - 2 cucchiaini di sale - 25 g di lievito di birra. Dopo un anno di blog, la MDP è mia fedele comapagna e per questi sfizi veloci è sempre pronta a lavorare. Procedere, dunque, versando dall'ingrediente più liquido a quello più solido. Sciogliere il lievito con latte leggermente tiepido. Selezionare il progrmma per la pasta pizza e nel frattempo mettere a condire il pomodoro come meglio si gradisce.
Terminato l'impasto, dare forma alle pizzette, mettere sopra il pomodoro e infornare a 200 gradi.
Mangiate calde sono deliziosissime e se accompagnate da un boccale di birra fresca, si divorano in pochissimo tempo!!!
Ricordo, a chi non avesse ancora partecipato, che qui potete lasciare un messaggino per partecipare al mio blog compleanno.