31 marzo 2010

Ceci

E si lo so il post precedente sapeva molto di primavera, ma non potevo non postare questa zuppetta invernale di ceci, salsicce e olive nere.
Qualche tempo fa mia mamma mi ha portato 1 kilo di ceci secchi...io ho avuto la geniale idea di cuocerli tutti e quindi mi sono ritrovata con un kilo di ceci cotti per una settimana intera!!! Li abbiamo mangiati con la carne, senza carne, passati con il rosamrino e anche come insalata fredda. Una sera li ho messi a scaldare nel tegame, aggiungendo pezzi di salsicce, olive nere e una manciatina di pepe nero.
Ancora fumante la zuppetta è finita nelle nostre pance...e insieme alla zuppetta per fortuna sono finiti anche i ceci!!!

28 marzo 2010

Gnocchi in salsa di noci e LA PRIMAVERA

"Respiriamo l'aria...è la primavera...è la primavera"....ve la ricordate questa canzone???
Quando uscì nelle radio, ancora andavo a scuola e ascoltarla in questo periodo mi metteva una tale allegria e voglia di fare. Sono passati 10 anni e l'energia che trasmette è sempre la stessa soprattutto in una giornata meravigliosa come quella di oggi. Un cielo terso che spacca, i raggi del sole a scaldare l'aria e i colori della primavera che timidi si iniziano a intravedere.
Con tutti questi buoni propositi, prima di iniziare a vivere la giornata, vi posto una ricettina presa dai libri pubblicati dal giornale CITY lo scorso anno. Chi li conosce??? Li distribuivano alle stazioni metro e del treno ad un costo di 2 euro. Ricette facili, veloci, economiche e originali....e per tutte le stagioni!!!
La prima che ho provato sono i gnocchetti sardi in salsa di noci. I miei però se fossero gnocchetti sardi non ve lo saprei dire ;-)
Gli ingredienti per 4 persone: 350 g di gnocchi, 250 g di noci sgusciate, 50 g di mollica di pane, 2 dl di panna, 1/2 bicchiere di latte, 200 g di ricotta, 1 spicchio d'aglio e sale.
Immergere la mollica di pane nel latte e strizzarla. Tritare le noci e l'aglio. Scaldare in un tegamino la panna unendo il trito di aglio e noci e mescolare per 3-4 minuti con un cucchiaio di legno. Cuocere i gnocchi per il tempo necessario, scolare e unire alla salsa. Amalgamare insieme e per ultimo unire i 200 g di ricotta stemperata con l'acqua di cottura.
Servire e guarnire con noci rotte grossolanamente.
Da leccarsi i baffi!!!
E peri i più curiosi vi lascio i link della primavera http://www.youtube.com/watch?v=pEjzFRHO6HM e poi fatemi sapere se vi mette o no di buono umore ....bacioooooooooooooooo

20 marzo 2010

Maccheroncini di Campofilone

I Maccheroncini di Campofilone, sono riconosciuti dalla Regione Marche come prodotto tipico-tradizionale. Sono prodotti esclusivamente nel comune di Campofilone, rispettando un' antica ricetta.
Campofilone è un piccolo paese collinare della provincia di Ascoli Piceno, le dolci colline scendono sul mare formando una spiaggia di circa 2 km. Il territorio occupa una superficie di 12 km quadrati per 1600 persone che si dedicano prevalentemente all'agricoltura e alla produzione della pasta.
Nella prima decade di agosto, Campofilone diventa ospite di 15.000 persone in occasione della sagra dedicata ai MACCHERONCINI.
LA RICETTA DEI MACCHERONCINI DI CAMPOFILONE
I maccheroncini di Campofilone si distinguono dalle altre paste, perchè la farina deve essere impastata solo con uova e senza aggiunta di acqua. La lavorazione richiede abilità, forza e fatica. La pasta va preparata con 10 uova per ogni Kg di farina di grano tenero. Si cuoce rapidamente in acqua bollente già salata.
COMBINAZIONI DI CONDIMENTO
con olio extra-vergine di oliva e parmigiano
con burro sciolto e foglie di salvia
con pomodoro crudo a pezzetti e foglie di basilico
Scopro questa pasta e il paese Campofilone grazie a Chiara, che mi ha fatto dono di alcuni prodotti tipici della zona. Tra i tre condimenti consigliati, ho scelto burro e salvia che è un intramontabile sapore e che fino ad ora ho provato solo con pasta corta o ravioli ma anche con la pasta lunga non tradisce. Unico accorgimento quello di trattenere l'acqua di cottura così da aggiungerla in padella insieme al burro.

17 marzo 2010

Tonnarelli al vino

Eccomi di ritorno con le ricette culinarie....are you ready???
Qualche tempo abbiamo conosciuto una coppia che tanto ci parlava della pasta cotta nel vino. I nostri palati si sono subito incuriositi e così tutte le volte che incontravamo questi amici, non esitavamo a fare domande riguardo la cottura di questo originalissimo primo piatto!!!
Alla fine si sono arresi e ci hanno invitato a cena....EVVIVAAAAAAAAAAAAAAA!!! E così finalmente mangiamo gli spaghetti cotti nel vino rosso e ripassati in un condimento di olive nere. Sapore deciso, originale, gustoso e profumato!!!
E dopo la ricetta madre, subito che parto con le varianti più sfiziose. Quella che preferisco in assoluto sono i tonnarelli con funghi misti.
Prima di tutto, cuocere i funghi come solito fare. Terminare la cottura dei funghi aggiungendo abbondante vino rosso così da far prendere bene il sapore e il colore (i funghi diventeranno lievemente rosati). Nel frattempo mettere su fuoco una pila con metà acqua e metà vino rosso. Lasciare bollire e buttare il tonnarello fino a 6 minuti di cottura. Buttare il tonnarello in padella con i funghi e lasciare su fuoco vivace per qualche minuto.
Servire a tavola e il successo è assicurato ;-)

16 marzo 2010

Giveaway su Zebuk

Mammina vecchia fa buon brodo
Anna Magli
Le amiche di Zebuk offrono la possibilità a scrittori emergenti di farsi conoscere e di vincere un libro...partecipiamo numerose!!!

14 marzo 2010

SUNSHINE Award

Ma quanto tempo che non ricevo un premio!!!!!!!! Oggi mi collego su blogger e trovo questo profumatissimo SUNSHINE AWARD donato sia da Laura che da Ornella. Vi ringrazio ancora di cuore per avermi pensato.A mia volta lo dono a 12 di voi, amiche blogger, che mi seguono sempre e mi colmano di affetto condividendo ricette, pasticci, sapori e ricordi.
Per ritirarlo occorre: postare il premio, passare il premio a 12 amici, mettere i loro link, avvisarli del premio ricevuto, scrivere nel post chi ti ha regalato il premio.

13 marzo 2010

La vincitrice è.........

Ve li ricordate i festeggiamenti per i miei 100 post??? Dieci giorni più o meno credo che siano trascorsi e allora non mi resta che documetare l'estrazione avvenuta ieri con l'aiuto di mon amour ;-)


E' inutile stare a scrivere troppe cose, le foto parlano da sole!!!
Congratulazioni a SIMONA...la fortuna è stata dalla tua parte!!! Allora cara appena terminato il piccolo oggettino home made con vivo piacere provvederò alla spedizione quindi ti chiederei di inviarmi il tuo indirizzo a questo indirizzo di posta: lacucinadicollefiorito@yahoo.it

GRAZIEEEEEEEEEEEE A TUTTE ;-)

12 marzo 2010

La mia cucina

Con questo post partecipo alla splendida iniziativa di Sarah che festeggia il suo primo blogcompleanno!!! E decide di farlo chiedendo a tutte noi, che in cucina trascorriamo il nostro tempo libero pasticciando e creando, di regalare uno scatto del nostro angolo preferito.
Sono ben contenta di farvi conoscere la mia piccola e funzionale cuicna ma chi mi segue dagli inzi forse aveva già visto qualcosa.
Allora dai...partecipiamo numerose così da festeggiare alla grande la nostra amica blogger Sarah!!!
La scadenza è prevista per il prossimo 26 aprile.

10 marzo 2010

Emilia mon amour

E la radio canta "il ritorno porta addosso mal di testa e mal d'anima" mai frase più vera di questa.Sono trascorsi appena 3 giorni dal mio ultimo fine settimana ma già sembra un'eternità.
Bologna - ReggioEmilia - Correggio - Carpi...e via a sognare lungo le strade di una genuina terra emiliana!
Ciottoli e portici del borgo di Correggio hanno accompagnato le nostre pedalate sotto un sole tiepido e un cielo fiabesco.
Una buona dose di energia in attesa del prossimo viaggio!!!

1 marzo 2010

Tortino di Melanzane

E siamo così arrivati a Marzo, il terzo mese dell'anno ed il primo mese di primavera ma così anche il mese durante il quale le allergie, a tutto ciò che circolerà nell'aria, si fanno sentire...e starnutire!!! Si, mi piace la primavera ma tanto mi spaventa l'idea che consumerò decine di fazzoletti al giorno. Ahimè...le allergie non sono solo ai pollini, graminace e piante varie ma anche a svariati alimenti tra cui la melanzana ma l'allergologo è stato chiaro: attenzione all'abuso!!! E così a volte qualche melanzana me la concedo magari facendola diventare un sfiziosissimo tortino...ideale per antipasto ma ottimo anche come secondo piatto. Gli ingrdienti che occorrono: 2 melanzane tonde (per 4 tortni) - 1 mozzarella - 4 pugni di parmigiano grattugiato - pomodori secchi - 1 testa d'aglio - pomodoro - sale, pepe, peperoncino origano o basilico.
Lavare le melanzane e tagliarle a fette. Mettere a scaldare l'olio e friggere le melanzane velocemente. Sbollentare l'aglio per una quindicina di minuti, sbucciare e dividere in spicchi. Unire l'aglio alla mozzarella e tritare insieme fino a che non siamo ben amlagamati in una soffice crema. Condire con olio, sale e pepe.
Nel frattempo mettere su fuoco il pomodoro e condire tradizionalmente. Tagliare i pomodori secchi a listarelle. Disporre 4 fette di melanzana fritta in una pirofila, ricoprire prima con uno strato di pomodoro, uno strato di crema d'aglio, un pomodoro secco tagliato e proseguire così a strati. Sulla fetta che chiude cospargere il parmigiano e un filo d'olio. Mettere in forno statico a 220 gradi per 20 minuti.