20 marzo 2010

Maccheroncini di Campofilone

I Maccheroncini di Campofilone, sono riconosciuti dalla Regione Marche come prodotto tipico-tradizionale. Sono prodotti esclusivamente nel comune di Campofilone, rispettando un' antica ricetta.
Campofilone è un piccolo paese collinare della provincia di Ascoli Piceno, le dolci colline scendono sul mare formando una spiaggia di circa 2 km. Il territorio occupa una superficie di 12 km quadrati per 1600 persone che si dedicano prevalentemente all'agricoltura e alla produzione della pasta.
Nella prima decade di agosto, Campofilone diventa ospite di 15.000 persone in occasione della sagra dedicata ai MACCHERONCINI.
LA RICETTA DEI MACCHERONCINI DI CAMPOFILONE
I maccheroncini di Campofilone si distinguono dalle altre paste, perchè la farina deve essere impastata solo con uova e senza aggiunta di acqua. La lavorazione richiede abilità, forza e fatica. La pasta va preparata con 10 uova per ogni Kg di farina di grano tenero. Si cuoce rapidamente in acqua bollente già salata.
COMBINAZIONI DI CONDIMENTO
con olio extra-vergine di oliva e parmigiano
con burro sciolto e foglie di salvia
con pomodoro crudo a pezzetti e foglie di basilico
Scopro questa pasta e il paese Campofilone grazie a Chiara, che mi ha fatto dono di alcuni prodotti tipici della zona. Tra i tre condimenti consigliati, ho scelto burro e salvia che è un intramontabile sapore e che fino ad ora ho provato solo con pasta corta o ravioli ma anche con la pasta lunga non tradisce. Unico accorgimento quello di trattenere l'acqua di cottura così da aggiungerla in padella insieme al burro.

19 commenti:

  1. Beurre et sauge. Je note.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  2. Molto invitanti, da provare assolutamente!
    Baci e buona domenica :)

    RispondiElimina
  3. Questi maccheroncini io invece li ho conosciuti proprio in loco quando andai a Pedaso anni fa.
    Belli, delicati da mangiare con raccogliemnto e conditi come suggerisci tu per esaltare il tipo di pasta!!!
    Compliments

    RispondiElimina
  4. Molto buoni da provare!!! un bacione

    RispondiElimina
  5. UNa pasta che varrebbe proprio la pena di provare!| e ottima in tutte e tre le sue varianti!! condimenti semplici per esaltarla!!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. BBBBONI questi maccheroncini! Vedi quante cose imparo a venire qui da te?
    Un baciotto!

    RispondiElimina
  7. Grazie Federica!!!!!!!!!!!
    mi sto riprendendo solo ora da una serata finita da poco:) sono le 20.17 si:) ma alle 6 di questa mattina i nostri amici erano ancora da noi:)) abbiamo organizzato una grigliatona per dare il benvenuto alla primavera:)

    passo da te e trovo questo bellissimo post:)))))) sono troppo feliceeee!!!!!!!!!!!! li hai provati:) per il vino dobbiamo organizzare una grigliata:)
    un grande abbraccioooo!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. grazie a tutte per la condivisione ;-)

    @saveurs: oui, je cultive de la sage sur mon balcon!!!
    merci pour la visite

    @mammazan: io li conoscevo come capelli d'angelo ma nn sapevo che fossero tipici della regione Marche.
    grazie per essere passata di qua
    ;-)

    @manu&silvia; i condimenti semplici sono sempre i migliori!

    @chiara: gioia io invece mi sono fermata solo ora. un pranzo con tutta la famiglia. con il caos che c'è stato non ho fatto neppure una foto al primo piatto che ho preparato con tanto amore;-(
    la torta di ricotta è terminata come sempre!!!
    e tanto per non farci mancare nulla, abbiamo avuto problemi con lo scarico del lavandino...sono stata fino adesso a raccogliere acqua:-(

    che meraviglia la grigliatona di primavera!!!

    ma come ti sembrano venuti i maccheroncini???

    RispondiElimina
  9. Erano proprio buoni, l'unico difetto è che sono finiti subito :-(

    RispondiElimina
  10. come mi sembrano??!
    mi sembrano fantastici!!!!! prima appena ho lasciato il commento te ne volevo lasciare un altro per dirti che la foto è fantastica!!!!!!!!
    li hai preparati magnificamente!!!meravigliosi e invitantissimi!!!!!
    un vero spettacolo!!!!bravissima!
    che felicità sapere che la crostata piace:))) sai che l'ho fatta anch'io ieri per la cena:))
    mi dispiace per lo scarico:((che faticaccia!!!!!
    peccato per le foto:( che primo hai preparato? io per ieri sera oltre alla crostata alla ricotta ho fatto delle crostatine con le mie diverse marmellate, un plumcake al cacao, in più c'era l'agnello di pasqua che ho preparato l'altro giorno ( più passano i giorni e più diventa buono)per iniziare dei triangoli speziati del blog croce e delizia ( http://croce-delizia.blogspot.com/2010/03/triangolini-speziati.html sono buonissimi e facili da fare, provali!! si possono aromatizzare con quello che preferisci, origano, semi di papavero, sesamo... )
    ci siamo divertiti un sacco! cocktails per iniziare mentre eravamo tutti alle prese con la griglia, vini rossi tosti!! mai bevuti prima, 15 gradi!! partite a biliardo e biliardino:)
    mancavate solo voi!!!ci dobbiamo organizzare!!!!!!

    Roy, se vi sono piaciuti la prox volta ne manderò una bella scorta:)

    RispondiElimina
  11. scusa!!!! ho scritto tantissimo!!ma mi sono limitata avrei voluto scriverti molto di più:)
    baci!!!

    RispondiElimina
  12. Ma che bontà!!!!! sei stata proprio brava!!! smack..:-)))) buon lunedì!

    RispondiElimina
  13. @chiara: le serate così organizzate sono quelle che più mi piacciono!!! genuine e ruspanti...una buona compagnia, dell'ottimo cibo e il dio bacco a tenere allegria.
    assolutamente dobbiamo organizzare, mi farebbe un immenso piacere!!!
    sono così contetnta ti siano piaciuti i maccheroncini. certo che sono difficili da cuocere, occorre trattenere molta acqua di cottura.

    ps. scrivi quanto vuoi perchè è un piacere condividere questi momenti con TE!!!!

    @claudia: grazie clà;-)

    RispondiElimina
  14. la cottura dei maccheroncini un pò impegnativa hai ragione, si attaccano facilmente:( scusa nn ti ho detto come faccio io, praticamente quando sono quasi cotti prendo la pentola in cui stanno cuocendo e rovescio pian piano l'acqua di cottura lasciandone un pò soprattutto se li condisco con pesto o burro
    mi dispiace nn avertelo detto prima:(
    ciao amica!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Federica!! altro accorgimento per cuocere le campofilone, metto sempre un pò di olio nell'acqua di cottura prima di buttare la pasta, scusa:(((!!! nn so dove ho la testa!!!!!!
    un bacione!!!!!!

    RispondiElimina
  16. @chiara: perfetto capo!!!farò tesoro dei tuoi consigli e ci riprovo.
    che dici li trovo da queste parti????

    RispondiElimina
  17. ...ma quante ne sa questa santissima donna??????tesoro, io non li conoscevo...ma sono moooolto felice di sapere della loro esistenza :D chissà che consistenza prendono con solo uova...per non parlare del colore, sarà stupendo :) e poi...hai scelto IL condimento...mi sa che anch'io avrei optato per quello, lo adoro!!!!un abbraccione stritolante al burro e salvia ;)

    RispondiElimina
  18. @marzia: ciao gioia...io ne so tante????mai quanto te che mi proponi i cookies made stati uniti...je t'ame...si scrive così???
    cmq si la pasta era buonissima e il sapore semplice del burro e salvia esaltava ancora di più il gusto.
    a farmi conoscere i maccheroncini è stata Chiara: lei si che ne sa una più del diavolo;-*)
    baciooooooooooo

    RispondiElimina
  19. devo essere sincero ne avevo sentito parlare ma non avevo capito bene cosa era, certo che senza acqua ci vuole olio di gomito per lavorarla

    RispondiElimina