Amatriciana rivisitata

Nella tradizione romanesca il bucatino all'amatriciana è tra i piatti per eccelenza. Tra i vicoli di Trastevere, ogni trattoria propone questo corposo primo piatto rigorosamente con sugo, guanciale e cipolla.
Noi ieri sera, tanto per uscire fuori dagli schemi, l'abbiamo proposta con il farro.
La preparazione è semplice e veloce. Soffriggere la cipolla con il guanciale e il peperoncino. Quest'ultimo non deve essere molto ma quanto basta per sentire il piccante. Aggiungere poi il pomodoro e lasciare cuocere. Nel frattempo mettere su una pila con l'acqua e buttare il farro che deve cuocere fino a che risulti al dente.
Appena pronto il farro, buttare nel sugo e mischiare su fiamma viva per abbondanti 5 minuti.
Servire caldo!!!
Ottima proposta di primo piatto che riscuote sempre curiosità e successo ;-)

Commenti

  1. Wow...da provare con questo ingrediente tutto originale!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. la fantasia non ti manca....ciao katia

    RispondiElimina
  3. fantastica la tua versione!!!!!!!
    vorrei tanto provarla!!!magari fatta direttamente da te;)
    noi qui si sta tra aperitivo e accensione fuoco per grigliata!!
    bacissimi e buona serataaaa!!!

    RispondiElimina
  4. @manu&silvia:...e se lo provate fatemi sapere;-)

    @dolci chiacchiere: ciao katia ma allora ogni tanto passi...che piacere!!!in quanto a fantasia anche te nn manca di certo...un abbraccio grande grande anche alle bimbe;-)

    @chiara: gioa ciao....che dire sei ufficialmente invitata(insieme a Sa)a mangiare l'AMATRICIANA RIVISITATA...quando vogliamo fare???tutto in una sera nn si può quindi siete ufficialmente invitatei a fermarvi qui da noi così da fare qualche giorno a roma!!!
    come è andata con la grigliata?
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. in effetti ogni tanto sono un pò latitante ma il tempo è davvero poco...ma vediamo con il nuovo anno...ciao katia

    RispondiElimina

Posta un commento