23 maggio 2019

I miei primi 40 anni.


23 Maggio 2019. I miei primi 40 anni. In realtà li ho sempre immaginati diversamente. Proiettata in un viaggio OLTRE oceano, OLTRE tutto magari anche sola con zaino in spalla ad esplorare il mio mondo.
E invece no. I miei primi 40 anni sono qua. In questo esatto momento. A CRESCERE I MIEI FIGLI e la verità è che non avrei voluto stare altrove se non qua, squattrinata come vent’anni fa, con più spese da gestire, un mutuo da pagare fino a quando non lo so, ancora nessun anello al dito, un paio di multe attaccate al frigorifero (le pago entro 60 giorni), un Lavoro, una passione diventata un impegno e uno stile di vita, tante situazioni irrisolte, KILI di troppo non mi mancano, sempre di corsa, confusa, perfettamente imperfetta, pile di libri da leggere, fotografie da stampare, barattoli di vetro con sogni custoditi, poco tempo libero a disposizione tutto per me e la revisione della macchina...per fortuna che ieri ci ha pensato papà!!! I miei primi 40 anni sono stati spietati, oltre ogni regola della natura DONANDOMI una sfida per la vita: un figlio prematuro - perché per ME, LA MAMMA, lo sarà sempre anche quando tutti mi diranno che siamo fuori da qualsiasi conseguenza della prematurità. I miei primi 40 anni trascorrono da 17 anni “con-vicino-accanto-da sola-a volte-quando ci vediamo-per lo più in silenzio-ridendo di noi” a LUI - straordinario nella sua unicità. È riduttivo scrivere di noi, siamo tutto e il contrario di tutto. Siamo testardi, individualisti e nonostante tutto abbiamo deciso di viverla insieme questa storia. 

Qualcuno ha detto che se guardi quello che hai nella vita, avrai sempre di più ma se guardi quello che non hai, non avrai mai abbastanza. E allora io ce la sto mettendo tutta. Benvenuti 40 e BUON COMPLEANNO A ME. Io sto più carica di vent’anni fa.

ON AIR 
Badlands - Bruce Springsteen
Share:

29 aprile 2019

Torta Tenerina. Come riciclare le uova di Pasqua.


*Recipe*
Lunedì 29 Aprile, si ricomincia dopo la lunga vacanza scolastica FINALMENTE O PURTROPPO dipende dal punto di vista 😀 Resta una casa sottosopra, tante risate e ricordi e tanta cioccolata delle uova di Pasqua  - VIA AL RICICLO. Oggi a colazione TORTA TENERINA da preparare senza lievito e con farina integrale e un pizzico di zenzero fresco e per farla mangiare ai bambini basta non svelare troppo gli ingredienti.

TORTA TENERINA
ingredienti

300 gr di cioccolato, quello delle uova
100 gr di zucchero
2 uova
65 gr di burro
80 gr di farina integrale
170 ml di latte
60 gr di maizena
bicarbonato
zenzero fresco

Fondere il cioccolato a bagnomaria e stemperarlo con il latte a temperatura ambiente. Montare il burro e lo zucchero, i tuorli e un pizzico di sale, aggiungere il cioccolato fuso, la farina, la maizena e un cucchiaino raso di bicarbonato. Per ultimo incorporare gli albumi montati a neve. Aggiungere dello zenzero fresco grattugiato nella quantità che si desidera.Amalgamare bene l'impasto e versare in uno stampo imburrato o rivestito con carta da forno. Infornare a 165° per 45 minuti.

ON AIR
Don Raffaè - Fabrizio De Andrè
Share:

16 aprile 2019

Pizza al Formaggio.


PIZZA AL FORMAGGIO primo tentativo. 
#recipe 
La ricetta è quella della Crescia ai formaggi su ALICE In Cucina di Aprile, pagina 65. Importante rispettare i tempi di lievitazione.

PIZZA AL FORMAGGIO
ingredienti
400 gr di farina 0
100 gr di manitoba
3 uova
140 gr di parmigiano
110 gr di pecorino
180 ml di latte
1 cubetto di lievito di birra
80 gr di burro
10 gr di sale
1 pizzico di pepe

Rompere le uova in un'impastatrice elettrica, aggiungere i formaggi grattugiati, il burro fuso, il lievito sciolto nel latte tiepido, il sale, il pepe e per ultimo le due farine setacciate. Dopo aver impastato, lasciar lievitare per circa 2 ore o comunque fino al raddoppio del volume. Impastare nuovamente a mano e dare la forma  arrotondata. Mettere l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato e lasciare ancora lievitare fino al raddoppio del volume. Infornare a 170° per circa un'ora.

Share:

13 aprile 2019

Pastiera 3.0


Tra una settimana è Pasqua. La mia cucina è in pieno fermento nonostante il pochissimo tempo a disposizione: LA SERA SONO DISTRUTTA ma la soddisfazione di vedere tante pastiere ripaga la stanchezza!!! Le pastiere sono quel dolce bello da portare in dono a qualcuno, così almeno faceva mia mamma. Ne preparava TANTE e le regalava, parenti, amici, vicini di casa...un MOOD senza il quale non era Pasqua. A disposizione tutti i formati, quella del giorno di Pasqua ovviamente era in formato maxi. Oggi mamma di pastiere non ne fa più e allora ho iniziato io. Ne ho da preparare altre tre!!!

#recipe
La ricetta è la stessa utilizzata lo scorso anno. Consigliata da una napoletana DOC, l'ho preparata con la crema pasticcera.

PASTIERA
ingredienti
per il ripieno di ricotta e grano

350 gr di ricotta vaccina
250 gr di zucchero
350 gr di grano precotto
1 fialetta di fiori d'arancio
200 ml di latte
2 uova
150 g di gocce di cioccolato
scorza di 1 arancia
scorza di 1 limone
sale
per la crema pasticcera
1 uovo
50 gr di zucchero
7,5 gr di farina
12,5 ml di latte
1 fialetta di vaniglia
per la frolla
qui

Cuocere il grano con latte, la scorza di arancia e un cucchiaio di zucchero. Mescolare continuamente fino a quando il latte non si sarà completamente assorbito. Lasciare raffreddare. In una ciotola capiente, lavorare insieme la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi. Aggiungere le uova, un pizzico di sale e i fiori d'arancio. Mescolare con un mestolo di legno. Aggiungere le gocce di cioccolato. Lasciare riposare e nel frattempo preparare la crema pasticcera. Lasciare raffreddare anche la crema e appena pronta amalgamarla alla ricotta. Unire il grano freddo e mescolare fino ad ottenere una crema omogenea. Lasciare riposare in frigo. Nell'attesa preparare la pasta frolla. Dopo avere steso la frolla in uno stampo con bordi alti, versare l'impasto di ricotta e grano. Infornare a temperatura di 180 per 1 ora e trenta minuti.

ON AIR
Relaxing Music
Share:
Template by pipdig