10 febbraio 2020

Ricomincio dal Fritto. Le Frappe.


Sbadam!!! RICOMINCIO DAL FRITTO. Troppo tempo fermo questo blog ai miei primi 40 anni ma diciamo che da quella data in poi è stato tutto un crescendo di cose. Essere mamma per la seconda volta, non è solo impegnativo, è devastante in termini organizzativi. Il fisico, non saprei come, ce la fa! E poi il rientro a lavoro a tempo pieno, le attività extra scolastiche di Lorenzo, a casa dai nonni a recuperare Adriano...e le giornate passano e il blog sta fermo. Si perché cucino per la sopravvivenza, niente manicaretti interessanti da pubblicare.
Solo che ieri succede che Lorenzo ha da fare un compito per casa [DESCRIVI LA TUA MAMMA] “Alla mia mamma piace fare la fut blogher. Con lei mi diverto a preparare le crostate, gli gnocchi, le torte e le fettuccine”. E niente difronte a tanto Amore, è tempo di ricominciare a mettere le mani in pasta.

#recipe
Tempo di fritto e di maschere, di coriandoli e di chiacchiere. La ricetta delle FRAPPE è la stessa dello scorso anno, le frappe le abbiamo fatte ieri mattina e i disegni sono colorati da Lorenzo.

FRAPPE
ingredienti

500 gr di farina 00
70 gr di zucchero
50 gr di burro a temperatura ambiente
3 uova
30 ml di rum
6 gr di lievito per dolci
1 baccello di vaniglia

Setacciare insieme la farina con il lievito e aggiungere lo zucchero, le uova sbattute in precedenza e il rum. Lavorare - con l'ausilio di una impastatrice - fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Aggiungere i semi della bacca di vaniglia e il burro ammorbidito. Continuare ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e malleabile. Avvolgere in pellicola e lasciare riposare per circa 30 minuti. Dividere il panetto in porzioni da 150 gr ciascuna e lavorarle singolarmente con il tirapasta a partire dallo spessore più largo allo spessore più stretto. Lasciare riposare qualche minuto le sfoglie tirate e nel frattempo portare l'olio a temperatura 150°-160°. Con una rotella a taglio smerlato tagliare le frappe praticando dei tagli centrali su ciascuna così da non gonfiare completamente. Immergere nell'olio a temperatura avendo cura di girare su entrambe i lati. Tirare fuori appena dorate. Sploverare con zucchero a velo e mangiare subito PER LA FELICITÀ DI TUTTI.
Share:

23 maggio 2019

I miei primi 40 anni.


23 Maggio 2019. I miei primi 40 anni. In realtà li ho sempre immaginati diversamente. Proiettata in un viaggio OLTRE oceano, OLTRE tutto magari anche sola con zaino in spalla ad esplorare il mio mondo.
E invece no. I miei primi 40 anni sono qua. In questo esatto momento. A CRESCERE I MIEI FIGLI e la verità è che non avrei voluto stare altrove se non qua, squattrinata come vent’anni fa, con più spese da gestire, un mutuo da pagare fino a quando non lo so, ancora nessun anello al dito, un paio di multe attaccate al frigorifero (le pago entro 60 giorni), un Lavoro, una passione diventata un impegno e uno stile di vita, tante situazioni irrisolte, KILI di troppo non mi mancano, sempre di corsa, confusa, perfettamente imperfetta, pile di libri da leggere, fotografie da stampare, barattoli di vetro con sogni custoditi, poco tempo libero a disposizione tutto per me e la revisione della macchina...per fortuna che ieri ci ha pensato papà!!! I miei primi 40 anni sono stati spietati, oltre ogni regola della natura DONANDOMI una sfida per la vita: un figlio prematuro - perché per ME, LA MAMMA, lo sarà sempre anche quando tutti mi diranno che siamo fuori da qualsiasi conseguenza della prematurità. I miei primi 40 anni trascorrono da 17 anni “con-vicino-accanto-da sola-a volte-quando ci vediamo-per lo più in silenzio-ridendo di noi” a LUI - straordinario nella sua unicità. È riduttivo scrivere di noi, siamo tutto e il contrario di tutto. Siamo testardi, individualisti e nonostante tutto abbiamo deciso di viverla insieme questa storia. 

Qualcuno ha detto che se guardi quello che hai nella vita, avrai sempre di più ma se guardi quello che non hai, non avrai mai abbastanza. E allora io ce la sto mettendo tutta. Benvenuti 40 e BUON COMPLEANNO A ME. Io sto più carica di vent’anni fa.

ON AIR 
Badlands - Bruce Springsteen
Share:

29 aprile 2019

Torta Tenerina. Come riciclare le uova di Pasqua.


*Recipe*
Lunedì 29 Aprile, si ricomincia dopo la lunga vacanza scolastica FINALMENTE O PURTROPPO dipende dal punto di vista 😀 Resta una casa sottosopra, tante risate e ricordi e tanta cioccolata delle uova di Pasqua  - VIA AL RICICLO. Oggi a colazione TORTA TENERINA da preparare senza lievito e con farina integrale e un pizzico di zenzero fresco e per farla mangiare ai bambini basta non svelare troppo gli ingredienti.

Share:

16 aprile 2019

Pizza al Formaggio.


PIZZA AL FORMAGGIO primo tentativo. 
#recipe 
La ricetta è quella della Crescia ai formaggi su ALICE In Cucina di Aprile, pagina 65. Importante rispettare i tempi di lievitazione.
Share:
Template by pipdig